‘La casa dei fantasmi’: piccoli brividi Disney in Louisiana

Il film esce il 23 agosto dopo un'anteprima a Giffoni. E' il secondo tentativo di tramutare la popolare dark ride in un film, dopo una pellicole del 2003 con Eddie Murphy


di Andrea Guglielmino

Dopo i Pirati dei Caraibi e Jungle Cruise, torna al cinema un altro franchise tratto da un’attrazione di un parco a tema Disney.

Parliamo de La casa dei fantasmi, diretto da Justin Simien, in sala dal 23 agosto dopo un’anteprima a Giffoni.

Avrebbe poi diretto, sempre a tema di apparizioni ectoplasmatiche, Crimson Peak.

Non si tratta del primo tentativo di portare su schermo la popolare “dark ride”: già nel 2003 ne era stata tratta una pellicola con Eddie Murphy, che però non aveva ottenuto particolare successo. Qui il canovaccio è semplicissimo: una madre single e suo figlio si trasferiscono in una villa, solo per scoprire che è infestata dai spettri. Per combattere gli spiriti, assumono un ex investigatore del paranormale, un prete, un sensitivo e un professore di storia del college.

Nel cast Rosario Dawson, Lakeith Stanfield, Owen Wilson, Danny DeVito, Jamie Lee Curtis, Jared Leto e Winona Ryder. E’ un horror, sì, ma del genere “piccoli brividi”, quindi adatto alle famiglie e ai ragazzi, tra suggestioni di Ghostbusters e dei vecchi classici Disney dark come Nel fantastico mondo di Oz o Qualcosa di sinistro sta per accadere. La trama – che prende posto in Louisiana, collocazione geograficamente adeguata trattandosi di un luogo effettivamente ricco di folklore soprannaturale – è forse un po’ confusa ma non manca di dispensare qualche buon effetto visivo e buoni sentimenti. I piani per questo film erano iniziati addirittura nel 2010, con Guillermo del Toro interessato a scrivere e produrre il film ambientandolo in una realtà alterata piuttosto che in un ambiente reale, ma l’autore messicano venne estromesso dal progetto nel 2013.

Il regista ha detto in un’intervista a Nightmarishconjuring.com: “Avevo nove anni quando mi sono innamorato della ride. Era un obiettivo della mia mamma portare il suo bambino a Disney World, mi ci ha portato a nove anni ed è stata una delle prime attrazioni che abbiamo esplorato. Ne ero ossessionato. Era come essere in un film. Non ho mai più visto niente di simile. E non avevo idea di cosa stesse succedendo. La stanza restringente, i fantasmi… niente di tutto questo. Mi ricordo di aver sussultato quando un fantasma mi si è appiccicato al braccio mentre uscivo e mentre ero in giro per il parco mi chiedevo se i fantasmi fossero ancora con me. E poi la mia famiglia è originaria della Lousiana. Sapevo molto della cultura di New Orleans, è spaventosa e divertente. Letteralmente, entrambe le cose. Sono stato molto protettivo nei confronti di questi elementi, nel trasporli nel film”.

Andrea Guglielmino
26 Luglio 2023

Uscite

Uscite

‘Sei nell’anima’, il trailer del biopic su Gianna Nannini

Cosa c'è dietro una delle menti creative più brillanti del panorama canoro italiano? Dal 2 maggio su Netflix la storia della rockstar italiana e dei suoi successi. Svelato il trailer

Uscite

‘Il segreto di Liberato’, il trailer del film sul musicista napoletano

Diretto da Francesco Lattieri, il film unirà live-action, animazione e stile documentario raccontando l'arte del cantautore. In arrivo il 9 maggio in sala

Uscite

“Confidenza”, la terza volta del sodalizio Luchetti-Starnone

Daniele Luchetti, con Francesco Piccolo, per la terza volta porta sul grande schermo un romanzo di Domenico Starnone. Racconta di tale sodalizio, che a sua volta si rinnova anche con il protagonista Elio Germano, il quale descrive "Confidenza" con i colleghi di cast Federica Rosellini e Vittoria Puccini

Uscite

‘Non Volere Volare’, fobie islandesi con Lydia Leonard e Timothy Spall

La prima commedia in lingua inglese del regista Hafsteinn Gunnar Sigurðsson, nelle sale italiane dal 18 aprile, ci racconta di un gruppo di persone che si affidano a un corso per superare la loro paura di volare


Ultimi aggiornamenti