Gli sceneggiatori italiani solidali coi colleghi di Hollywood

La Writers Guild Italia (Wgi) si unisce alla protesta della Writers Guild of America, esprimendo la sua solidarietà e il sostegno allo sciopero indetto dall'associazione degli sceneggiatori americani


La Writers Guild Italia (Wgi) si unisce alla protesta della Writers Guild of America, esprimendo la sua solidarietà e il sostegno allo sciopero indetto dall’associazione degli sceneggiatori americani.

Dopo aver fallito i negoziati con l’Amptp, che rappresenta i principali Studios come Netflix, Amazon, Apple, Disney, Discovery-Warner, NBC Universal, Paramount e Sony, Wga ha deciso di indire uno sciopero generale per richiedere nuovi contratti per le sceneggiature di film e serie TV, in cui gli autori vengano adeguatamente compensati e la regolamentazione dell’Intelligenza Artificiale sia considerata.

Wga ha dichiarato che gli studi non hanno dato risposte adeguate alle richieste degli sceneggiatori, considerando la crisi esistenziale che stanno vivendo. L’associazione ha chiesto un trattamento equo per gli autori, ma le aziende hanno creato una gig economy all’interno di una forza lavoro sindacale, tradendo l’impegno a valorizzare la professione di scrittore.

Il presidente di Wgi, Giorgio Glaviano, ha espresso la sua solidarietà ai colleghi della Wga: Abbiamo seguito con estrema trepidazione la trattativa dei colleghi americani. Abbiamo sperato fino alla fine che la frattura con i produttori Usa si sarebbe composta, ma così non è stato. Esprimiamo la nostra solidarietà ai colleghi della Wga, perché le loro lotte sono anche le nostre. In tutto il mondo la figura dello sceneggiatore è minacciata da compensi sempre più risicati e da condizioni lavorative sempre più vessatorie – continua Glaviano – Non solo, se a questo aggiungiamo le presunte scorciatoie offerte dalla IA vista come panacea, il nostro lavoro rischia di diventare sempre più una lotta per la sopravvivenza. Noi non tradiremo i nostri colleghi al di là dell’oceano, come qualcuno ha scritto, prestandoci al dumping, noi sosterremo in tutti i modi i colleghi americani”.

03 Maggio 2023

Hollywood

Hollywood

Paramount, nuova offerta da oltre 2 miliardi di dollari

Mentre si attende la decisione in merito alla proposta di Skydance, il Ceo di Warner Music si fa avanti con il fondo di private equity Bain Capital

Hollywood

Sony, offerta da 26 miliardi per acquisire Paramount

Al fianco della società giapponese ci sarebbe, come socio di minoranza, la Apollo Global Management, colosso del private equity

Hollywood

‘Rust’, l’armiera Gutierrez-Reed condannata a 18 mesi

La responsabile delle armi sul set del western è stata ritenuta colpevole per l'omicidio involontario di Halyna Hutchins. Il processo che riguarda Alec Baldwin si svolgerà a luglio

Hollywood

Hollywood, un altro sciopero all’orizzonte?

Al grido di “tanti mestieri, una sola lotta”, in 2000 sono già scesi in piazza domenica 3 marzo a Los Angeles. I sindacati dei tecnici chiedono ai produttori di rinegoziare il loro contratto che scade il 31 luglio.


Ultimi aggiornamenti