Farinelli & Malanga: “Festa in crescita del 54%, ed è utile ai film”

Bilancio positivo per la Festa del cinema di Roma 2023 con un +54% rispetto allo scorso anno. E il festival tira la volata al botteghino per il film d'apertura 'C'è ancora domani'


Bilancio positivo per la Festa del cinema di Roma 2023 “con un +54% rispetto allo scorso anno”. Per il presidente della Fondazione Cinema per Roma Gian Luca Farinelli sono “dati non scontati che sembrano quasi finti per quanto enormi: 70.640 biglietti venduti finora, con la previsione di arrivare lunedì a 92mila spettatori. Vedere tanto pubblico per 11 giorni in un’epoca estremamente difficile, anche con il ritorno del Covid, è notevole. Nonostante i lavori per il Giubileo, che paralizzano il traffico, le proiezioni sono partite sempre in orario. Siamo riusciti a restituire curiosità al pubblico e molti dei film presentati saranno parte rilevante della stagione cinematografica. Voglio sottolineare che il film d’apertura, C’è ancora domani di Paola Cortellesi, è il secondo incasso italiano e che Second Tour con Cécile de France che abbiamo presentato in Grand Public, è il secondo incasso francese. La Festa non vive in una bolla ma ha una relazione con quello che succede ed è utile al sistema”.

La direttrice artistica Paola Malanga sottolinea il ruolo dei media nel “riaccendere la voglia di cinema”. E sulle dimensioni gigantesche della manifestazione: “A Roma il poco è nulla. Questa grande città merita una grande manifestazione. Il cinema italiano sta vivendo un buon momento, come ha dimostrato l’importante presenza di nostri film a Cannes e Locarno. Gli stranieri, forse perché sono meno coinvolti nei dibattiti, vedono la varietà e ricchezza della nostra produzione. Noi spesso oscilliamo tra depressione ed euforia, quindi ci fa bene scoprire un punto di vista più oggettivo. Roma è un festival più rilassato che consente di riflettere e confrontarsi con la giusta distanza”.

Per Farinelli lo stato di salute del cinema italiano è buono: “C’è pluralità, ricchezza di attori e autori, una capacità produttiva rilevante. Una selezione come questa sarebbe stata impensabile cinque o dieci anni fa. La Festa deve essere una vetrina internazionale, in cui i nostri titoli sono inseriti in una scelta di 169 opere da 31 paesi”.

Se l’effetto sciopero non si è fatto sentire sul red carpet, un’area di miglioramento riguarda il numero degli spettatori, che potrebbe ancora crescere: “Berlino fa 250mila biglietti venduti. Noi dobbiamo fare di più. In questo giocano un ruolo le nostre sale che sono in minor numero e di dimensioni minori”.

La direttrice generale Francesca Via precisa che il dato al decimo giorno è di +54% con una previsione tra due giorni di arrivare al 58%. “Con 543 proiezioni, quasi 50 al giorno, abbiamo avuto una macchina complessa da gestire, finora senza problemi”.

Dati 2023

Biglietti emessi (pubblico e accreditati) | 70.640

Accrediti | 5.121

Ingressi eventi gratuiti | 5.148

Biglietti sale in città | 7.485

Totale presenze | 83.273

Presenze stimate a fine festa | 92.000

Proiezioni | 543

Film | 169

Paesi | 31

Sale auditorium | 3

Sale in città | 15

Partner | 88

Media

Articoli nazionali e locali | 1.132

Articoli web | 9.711

TG e Radio | 828

Articoli internazionali | 661

Web & Social

Sito ufficiale visitatori | 212.000

Visualizzazioni sito | 950.000

Facebook | 125.200

Twitter | 38.900

Instagram | 68.500

Youtube (views video) | 387.000

Tik Tok | 20.000

28 Ottobre 2023

Roma 2023

Roma 2023

‘Anatomia di una caduta’, in una cornice noir la dinamica di una coppia

Il film Palma d'Oro a Cannes 2023 vince il Golden Globe 2024 come Miglior film straniero

Roma 2023

‘Suburraeterna’, parola al cast

Intervista a Carlotta Antonelli, Marlon Joubert e Aliosha Massine.

Roma 2023

‘Nuovo Olimpo’. Il cinema è ancora il luogo delle passioni?

Aurora Giovinazzo, Luisa Ranieri, Greta Scarano ed Alvise Rigo sono tra gli interpreti principali di Nuovo Olimpo diretto da Ferzan Ozpetek.

Roma 2023

Dal red carpet di Suburraeterna

Ed è così che termina le 18esima Festa del Cinema di Roma, con il red carpet della nuova serie Netflix che riguarda proprio la città di Roma, 'Suburræterna'.


Ultimi aggiornamenti