Farhadi chiede la liberazione di Taraneh Alidoosti

Il cineasta chiede la liberazione di Alidoosti, Jafar Panahi, Mohammad Rasoulof e di tutti gli altri detenuti meno noti "che hanno come unico delitto quello di rivendicare una vita migliore"


Il regista iraniano Asghar Farhadi premio Oscar per Il cliente – si è espresso sull’arresto della sua attrice Taraneh Alidoosti imprigionata lo scorso weekend dopo aver pubblicato un post in cui si diceva solidale con Mohsen Shekari, giustiziato per aver partecipato alle proteste antigovernative.

In un post su Instagram, Farhadi ha scritto: “Ho lavorato con Taraneh in quattro film, ora lei è in prigione per il giusto sostegno che ha dato ai suoi connazionali e per l’opposizione alle sentenze ingiuste. Se sostenere chi protesta è un crimine, allora decine di milioni di iraniani sono criminali”. Il cineasta chiede alle autorità la liberazione di Alidoosti, Jafar Panahi, Mohammad Rasoulof e di tutti gli altri detenuti meno noti “che hanno come unico delitto quello di rivendicare una vita migliore”.

20 Dicembre 2022

Iran

Iran

Jafar Panahi, revocato il divieto di viaggio al regista iraniano

Jafar Panahi è finalmente libero di viaggiare. Il divieto di viaggio del regista iraniano dissidente è stato improvvisamente revocato dopo 14 anni, consentendogli di lasciare l'Iran per una località sconosciuta insieme alla moglie Tahereh Saeedi

Iran

Mohammad Rasoulof è stato rilasciato dopo 8 mesi di carcere

Dopo Jafar Panahi un altro regista dissidente iraniano ritrova la libertà. Si tratta di Mohammad Rasoulof - vincitore dell'Orso d'oro nel 2020 con Il male non esiste - arrestato lo scorso luglio per aver criticato il governo di Ebrahim Rais

Iran

Panahi rilasciato dal carcere

Jafar Panahi - che aveva intrapreso lo sciopero della fame per protesta - è stato rilasciato dal carcere di Evin. L'annuncio arriva dalla moglie Tahereh Saidii su Instagram

Iran

Jafar Panahi, dal carcere annuncia lo sciopero della fame

"Con amore per l'Iran e la gente della mia terra", con queste parole il pluripremiato regista annuncia, tramite una lettera pubblicata su Instagram dalla moglie, uno sciopero della fame che terminerà solo al momento del suo rilascio


Ultimi aggiornamenti