FAPAV lancia LABS, società per promuovere la legalità e tutelare le industrie audiovisive

L'anno della Federazione per la Tutela delle Industrie dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali si chiude con la nascita del "Learn Antipiracy Best Skills", che si occuperà di progetti di alta formazione per contrastare la pirateria


Il 2023 è stato un anno particolarmente importante per FAPAV Federazione per la Tutela delle Industrie dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali. Il numero di associati è cresciuto in maniera significativa raggiungendo quota 50, l’ultimo ingresso riguarda Nagra – Kudelski, la divisione TV digitale del Kudelski Group specializzata nella fornitura di soluzioni di accesso digitale e di sicurezza. L’anno si chiude anche con la nascita di LABS – Learn Antipiracy Best Skills, la nuova società che si occuperà di progetti di alta formazione, per chi desidera specializzarsi nella lotta alla pirateria audiovisiva, e di promozione della legalità nell’ambito dei contenuti culturali.

Sarà la prima società benefit in questo settore, pensata con l’obiettivo di generare un valore di sviluppo collettivo del comparto audiovisivo, favorendo comportamenti legali e campagne di comunicazione dall’alto valore etico ed educativo. LABS sarà amministrata da Federico Bagnoli Rossi, una realtà che si porrà al centro della tutela dei contenuti audiovisivi e multimediali con uno sguardo a 360 gradi, dai servizi legati all’enforcement alle attività di formazione, comunicazione e ricerca.

“Quello che si sta concludendo è stato un anno che definirei storico rispetto alla lotta alla pirateria audiovisiva, il nuovo impianto normativo approvato dall’attuale Governo è un’innovazione che rappresenta un modello a livello europeo, perché coniuga l’attività di contrasto alla tempestività di azione” – ha dichiarato Federico Bagnoli Rossi, Presidente FAPAV – che prosegue “come Federazione siamo al fianco di AGCOM e delle Forze dell’Ordine per contrastare in modo efficace qualunque forma di violazione del Diritto d’Autore e di illecito a tutela delle Industrie dell’audiovisivo, che rappresentano un propulsore importantissimo per l’economia del nostro Paese. Alle azioni di contrasto si devono associare quelle di educazione e di informazione, proprio perché le evoluzioni tecnologiche sono veloci e i consumatori hanno la necessità di settarsi all’interno di un unico grande sistema di accesso alla cultura: la legalità. Per questo come FAPAV abbiamo voluto costituire una società benefit allo scopo di promuovere un valore di sviluppo collettivo del comparto audiovisivo, offrendo servizi per il contrasto della pirateria, corsi di alta formazione per chi desidera specializzarsi in questo settore, e promuovendo campagne di comunicazione dall’alto valore etico ed educativo volte a favorire comportamenti legali. Questa nuova realtà certifica il percorso di crescita della Federazione che si è sviluppato soprattutto negli ultimi anni secondo la necessità di rimanere al passo con le continue evoluzioni normative e tecnologiche per fronteggiare il fenomeno della pirateria digitale. E’ la prima volta che un’associazione del settore audiovisivo sceglie il modello di società benefit, è una scelta pensata a favore della collettività e soprattutto per promuovere verso le nuove generazioni l’accesso sicuro alla cultura e il talento creativo. Campagne come “Il Cinema Siete Voi.” e “We Are Stories” ben si innestano in questo percorso di creazione di valore condiviso, funzionale a favorire la creatività tutelando imprese e utenti”.

Il 2023 è stato anche l’anno dell’approvazione della nuova legge antipirateria: dopo un primo periodo necessario per completare le fasi di attuazione, la normativa troverà la sua piena e concreta applicazione nel 2024. AGCOM a breve avvierà una nuova consultazione pubblica per estendere anche alle prime visioni la tempestività dell’azione di oscuramento dei contenuti (30 minuti dalla segnalazione)  già prevista, dalle ultime modifiche del Regolamento, per gli eventi sportivi live. Quest’anno FAPAV, tramite il Regolamento AGCOMha bloccato 264 siti pirata, risultando ancora una volta il primo soggetto per numero di istanze presentate.

Dal punto di vista informativo, la Federazione ha consolidato il ruolo di promotore della legalità a sostegno dell’industria audiovisiva attraverso eventi e campagne di comunicazione:  “Il Cinema Siete Voi.”, pensato per tutelare il Diritto d’Autore e contrastare il camcording, la registrazione in sala cinematografica del video e/o dell’audio  dei film che, successivamente, vengono immessi online sulle piattaforme illecite. Inoltre, è stata annunciata per il prossimo anno “We Are Stories 2” una campagna che in questa nuova edizione sarà dedicata alle giovani professioniste dell’audiovisivo.

29 Dicembre 2023

Pirateria

Pirateria

‘Il cinema siete voi’, al via la campagna contro il camcording

Da oggi nelle sale cinematografiche sei spot promossi da FAPAV in collaborazione con ANEC, ANICA ed MPA e con il supporto di Deluxe per sensibilizzare il pubblico e contrastare la pirateria

Pirateria

Pirateria tv: l’inchiesta internazionale. 21 indagati e segnale bloccato: plauso della Fapav

Un'operazione di Polizia e Dda di Catania: fermo immediato del flusso illegale delle Iptv e dei siti di live streaming delle più note piattaforme

Pirateria

Fapav, Bagnoli Rossi: “Importante puntare sulle nuove generazioni”

Secondo Federico Bagnoli Rossi, Presidente FAPAV “le nuove generazioni hanno compreso il valore del contenuto audiovisivo e di intrattenimento e ne fruiscono in modo molto più personale rispetto al passato"

Pirateria

Mixed by Erry, i fratelli Frattasio denunciano Amazon: “ha rubato il nostro marchio”

Enrico e Beppe Frattasio, tra fine anni '70 e inizio '90 re indiscussi della pirateria, accusano Amazon di vendere capi di abbigliamento legati al loro marchio


Ultimi aggiornamenti