Fapav, Bagnoli Rossi: “Importante puntare sulle nuove generazioni”

Secondo Federico Bagnoli Rossi, Presidente FAPAV “le nuove generazioni hanno compreso il valore del contenuto audiovisivo e di intrattenimento e ne fruiscono in modo molto più personale rispetto al passato"


Lo studio Ipsos per UNIVIDEO dal titolo “I giovani e l’audiovisivo. Una relazione inedita ed eclettica” mette in luce alcune importanti novità rispetto allo sviluppo del mercato audiovisivo. La nuova indagine, che si presenta come uno spinoff della ricerca FAPAV/Ipsos, è un tassello importante per la conoscenza del fenomeno, in particolare tra i più giovani.

Secondo Federico Bagnoli Rossi, Presidente FAPAV “le nuove generazioni hanno compreso il valore del contenuto audiovisivo e di intrattenimento e ne fruiscono in modo molto più personale rispetto al passato, utilizzando i social e il web come strumenti di dialogo e di connessione emozionale. Certamente non manca chi opera nell’illegalità ma è molto importante favorire tra i giovani momenti di confronto per far crescere in loro la consapevolezza che dietro qualsiasi opera creativa tutelata dal Diritto d’Autore ci sono investimenti e opportunità professionali che hanno bisogno di essere supportati. I dati presentati, infatti, ci dicono che il 65% dei giovani pirati tra i 16 e i 25 anni ritengono un comportamento non troppo o per nulla grave la visione di film, serie e programmi non ufficiali. Serve, dunque, fare sistema tra Istituzioni e Industria e promuovere le competenze e il merito di un settore, quello dell’intrattenimento audiovisivo, che rappresenta un comparto molto importante per l’economia del nostro Paese”.

“In questo momento storico, con l’approvazione della nuova Legge Antipirateria lo scorso otto agosto, l’Italia si conferma un Paese all’avanguardia” ha aggiunto Bagnoli Rossi, evidenziando il ruolo sempre più importante che ricoprono anche le attività di sensibilizzazione ed educazione come best practice per incidere sui comportamenti dei consumatori. A tal proposito, durante la presentazione è stato mostrato in anteprima uno degli spot della seconda edizione della campagna “We Are Stories”, che FAPAV sta realizzando per sensibilizzare i giovani e il pubblico sul valore della legalità.

La nuova edizione racconterà le storie vere di professioniste del settore audiovisivo. Tra queste, Martina Romano, consulente cinematografica LIS, protagonista di uno degli spot diretti dal regista e sceneggiatore Nicola Conversa. Oltre al focus sui temi della legalità e della tutela dei contenuti, la campagna vuole, infatti, promuovere questioni di rilevanza sociale e culturale che possono riguardare le nuove generazione sia in qualità di spettatori sia come futuri professionisti del settore.

02 Novembre 2023

Pirateria

Pirateria

‘Il cinema siete voi’, al via la campagna contro il camcording

Da oggi nelle sale cinematografiche sei spot promossi da FAPAV in collaborazione con ANEC, ANICA ed MPA e con il supporto di Deluxe per sensibilizzare il pubblico e contrastare la pirateria

Pirateria

FAPAV lancia LABS, società per promuovere la legalità e tutelare le industrie audiovisive

L'anno della Federazione per la Tutela delle Industrie dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali si chiude con la nascita del "Learn Antipiracy Best Skills", che si occuperà di progetti di alta formazione per contrastare la pirateria

Pirateria

Pirateria tv: l’inchiesta internazionale. 21 indagati e segnale bloccato: plauso della Fapav

Un'operazione di Polizia e Dda di Catania: fermo immediato del flusso illegale delle Iptv e dei siti di live streaming delle più note piattaforme

Pirateria

Mixed by Erry, i fratelli Frattasio denunciano Amazon: “ha rubato il nostro marchio”

Enrico e Beppe Frattasio, tra fine anni '70 e inizio '90 re indiscussi della pirateria, accusano Amazon di vendere capi di abbigliamento legati al loro marchio


Ultimi aggiornamenti