È di Fulvio Risuleo il Miglior film di Cortinametraggio

Annunciati i vincitori della XXVII edizione del Festival Cortinametraggio, Miglior Corto Assoluto MG Production è L’Uomo Materasso di Fulvio Risuleo. Come interpreti, premiati Lorenzo Aloi e Rita Abel


Sono stati annunciati i vincitori della XVII edizione di Cortinametraggio, il Festival di corti più ad alta quota d’Italia fondato e presieduto da Maddalena Mayneri e che quest’anno ha visto la direzione artistica di Niccolò Gentili e presidente onorario Marcello Foti. Nella giuria Cortometraggi Christian De SicaViolante Placido, lo sceneggiatore Nicola Guaglianone, il regista David Warren e le attrici Ludovica Nasti e Anna Ferraioli Ravel, volto caro al Festival, vincitrice in passato del Premio alla Miglior Attrice.

Sono stati loro a decretare il vincitore del Miglior Corto Assoluto MG Production, da quest’anno legato alla società di produzione presieduta da Morena Gentile che fa di talento, impegno e passione il suo obiettivo nella scelta dei progetti, e che va a L’uomo materasso di Fulvio Risuleo presentato in anteprima mondiale al Festival con la seguente motivazione: “Per aver raccontato con ironia e leggerezza un mondo straordinario diventato ordinaria quotidianità, perché tutti noi siamo stati negli ultimi due anni l’uomo materasso. E se al pari di Alceste, l’eroe di Moliere l’uomo materasso segue un disegno impossibile, che porta a una sconfitta certa è anche vero che qui il ‘pazzo’ interpretato magistralmente da Edoardo Pesce diventa l’unico che, in una società di pazzi, riesce a vedere le cose con lucidità. E dunque, paradossalmente, l’unico provvisto di ragione”. 

L’uomo materasso vince anche il Premio Miglior Colonna Sonora FM Records Music assegnato da Alessandro Pinnelli e Alberto Bof di FM Records Music a Francesco Rita “per la coerenza che ha mantenuto per tutto il progetto. Tra tutte quella, a parer nostro, più originale e coraggiosa”.

Una menzione speciale va a Emilia Zamuner e Piero De Asmundis per la colonna sonora di Buon Compleanno Noemi di Angela Bevilacqua, presentato in anteprima mondiale al Festival, che “con il suo sapore gitano-circense ricorda l’immenso Nino Rota e le sue atmosfere Felliniane e che ben sottolinea il tema del corto. Quello che poi dovrebbe essere il ruolo della musica in un film”. Buon Compleanno Noemi di Angela Bevilacqua vince anche la menzione speciale per la Miglior Attrice a Simona Petrosino “per la capacità di rappresentare nel poco tempo di un cortometraggio, una bambina pura, ma con la forza di una donna adulta”.

Una menzione speciale della giuria Cortometraggi va a Notte Romana di Valerio Ferrara che vince anche il Premio Miglior Attore a Lorenzo Aloi assegnato dalla regista Cinzia TH Torrini “per essere riuscito a regalarci emozioni diverse e forti con la sua capacità di ascolto e di reazione agli eventi che subisce. Una verità che ci ha permesso di empatizzare con il dramma vissuto dal suo personaggio”.

Il Premio Miglior Attrice assegnato da Cinzia TH Torrini va a Rita Abela per la sua interpretazione in Big di Daniele Pini “Per aver saputo rappresentare con misura e mistero, il cambiamento di un essere umano in un’istantanea della sua esistenza. Per aver caratterizzato un personaggio senza mai diventare un “carattere” conservando umanità universale consentendoci di immedesimarci, di sentirci lei”.

Con 88 voti espressi nelle prime 24 ore dalla messa online dell’opera e una media di 4,88 stelle su 5, vince Il Premio MYmovies dalla parte del pubblico Buon compleanno Noemi di Angela Bevilacqua. Il premio assoluto del pubblico espresso da 709 votanti con una media di 4,99 stelle su 5 va a inCONTROtempo di Manuel Amicucci.   Il Premio Cortinametraggio Rai Cinema Channel va a Chiusi alla luce di Nicola Piovesan. Il Miglior Corto Commedia Lux Vide va a Le buone maniere di Valerio Vestoso.  

Il Premio Ann’Amare ha premiato, tra i corti finalisti a Cortinametraggio, quel particolare sguardo alle tematiche familiari nelle loro molteplici declinazioni con una Scultura di Franco Paletta. In giuria Daniele Moretti Petrassi, ideatore del Premio, insieme all’attrice Chiara Baschetti, all’attrice e regista Michela Andreozzi, l’attore e regista Christian Marazziti, e Michele Mozzati del duo Gino & Michele. Il Premio va a Le buone maniere di Valerio Vestoso “Per essere riuscito a colpire nel segno senza far male, evidenziando la capacità di riscatto interiore attraverso il proprio talento, e dimostrando apertamente che la ragione e la forza non si misurano in decibel”. Una menzione speciale della giuria va a Leggero Leggerissimo di Antimo Campanile “Per aver raccontato in modo poetico e quasi didattico un incontro che è la tacita condivisione di un problema, arrivando a confondere piacevolmente i ruoli tanto da renderli più leggeri del loro peso sociale”.  

Per i premi speciali del Festival il Dolomia Beauty Film Award premio nato dalla volontà di Dolomia, di rendere omaggio alla bellezza attraverso le molteplici forme dell’arte, va a Grow di Vittorio Badini Confalonieri. Il Premio ANEC – FICE va a Big di Daniele Pini. Il Premio Novamarine va a Santa De Santis e Alessandro D’Ambrosi. Il Premio Bagus va a InCONTROtempo di Manuel Amicucci “Per aver saputo lanciare un forte messaggio a tutti quei genitori che si accorgono troppo tardi del valore del tempo condiviso con i propri figli. A loro l’augurio di consapevolezza dell’importanza del vivere il presente e della vita stessa”.  

Volto dell’edizione 2022 di Cortinametraggio è stata Ludovica Francesconi protagonista del manifesto del Festival e che sul palco ha passato il testimone a Niccolò Gentili per la XVIII edizione.

01 Aprile 2022

Cortinametraggio

Cortinametraggio

Cortinametraggio 2024, ‘Tilipirche’ è il Miglior Corto

Il cortometraggio di Francesco Piras vince la 19° edizione del festival di Cortina. Dive di Aldo Iuliano vince il Premio alla Miglior regia

Cortinametraggio

Cortinametraggio, al via la 19ma edizione

Tra gli ospiti Paolo Genovese e David Warren. Dal 12 al 17 marzo il festival di riferimento per i corti torna a Cortina D’Ampezzo

Cortinametraggio

Ludovica Martino e Rocío Muñoz Morales nella giuria di Cortinametraggio 2024

Il festival di riferimento per i corti è in programma dal 12 al 17 marzo 2024.

Cortinametraggio

Cortina capitale del cinema sulle Dolomiti che guarda all’Afghanistan

Cortinametraggio è primo e più importante festival di corti in Italia, quest’anno si svolge dal 21 al 26 marzo: la 18ma edizione con 26 opere brevi italiane in Concorso, e una selezione Fuori Concorso dedicata allo Stato asiatico


Ultimi aggiornamenti