‘Dissonanze per un delitto’, Ennio Morricone e il thriller nel libro di Marco Ferretti

Il saggio Dissonanze per un delitto - Ennio Morricone nel cinema thriller italiano, il primo libro di Marco Ferretti, giornalista cine-musicale sarà disponibile dal 20 agosto


La discografia “alternativa” di Ennio Morricone per lungometraggi gialli e thriller diretti da registi italiani annovera una cinquantina di partiture di grande spessore, distintesi quali ripetuti esempi di ricerca timbrica e di sperimentazione in note, composte e orchestrate in misura maggiore tra l’inizio e la fine degli anni Settanta e per lungometraggi a basso budget diretti, che hanno affascinato e spaventato il pubblico non solo entro i confini nazionali. È questo il punto di partenza di Dissonanze per un delitto – Ennio Morricone nel cinema thriller italiano, il primo libro di Marco Ferretti, giornalista cine-musicale. Il saggio, edito da Shatter Edizioni, è introdotto dalla prefazione dallo scrittore e sceneggiatore Antonio Tentori e sarà disponibile a partire dal 20 agosto in pre-order sul sito della casa editrice e da settembre in libreria e store online.

Tema centrale del saggio è il filone del giallo-thriller all’italiana, da sempre il lato oscuro, seppur affascinante, del cinema nostrano, penalizzato dalla critica malgrado innovazioni stilistiche e narrative. E la musica è stata una di queste. Dopo aver letteralmente rivoluzionato il sound dei lungometraggi western a metà anni Sessanta, Ennio Morricone ha composto numerose colonne sonore divenute presto esempi di ricerca timbrica e di avanguardia in note, per gialli “classici”, thriller di “nuova generazione”, drammi violenti così come lungometraggi di stupro e di vendetta. Ai temi principali, più melodici, orecchiabili e identificativi della pellicola di turno, il Maestro ha, infatti, affiancato atmosfere in grado di mantenere alta la tensione durante le azioni dei differenti protagonisti, ricorrendo talvolta a strumenti utilizzati fuori contesto, con la complicità della cristallina voce da soprano di Edda Dell’Orso, catturando così l’attenzione degli spettatori. Il rilevante contributo di Morricone per il filone è ricostruito e analizzato film dopo film mediante apposite schede e digressioni che mettono ripetutamente in evidenza la simbiosi tra crude immagini e musiche dissonanti. Un omaggio al più grande compositore italiano del Novecento.

“Nella convinzione che un autore, un compositore o un interprete lo si possa comprendere interessandosi a ciascuna delle sue opere, uno studio sulla discografia ‘morriconiana’, condotto senza pregiudizi o distinzioni generiche, implica un tratto sperimentale – ha dichiarato Marco Ferretti. – Per analizzare tale porzione di opere è stato necessario lavorare “a tappe” e in maniera omogenea, non essendo confortato da quasi alcun precedente a carattere storiografico”.

redazione
31 Luglio 2023

Libri

Libri

‘Italian Party’, 180 scatti della Roma dei grandi divi

Da Woody Allen a Paolo Sorrentino, il volume edito da 89Books racconta la "Roma da bere" con le foto esclusive dei party della Capitale

Libri

Gian Maria Volonté, la Treccani gli dedica una voce

A 30 anni dalla scomparsa del grande attore, per le sue "straordinarie doti interpretative, al servizio del miglior cinema di impegno civile"

Libri

100 anni Marlon Brando, il memoir torna in libreria

“Il miglior regista con il quale ho lavorato è stato Gillo Pontecorvo”, racconta il mitico attore in 'Le canzoni che mi insegnava mia madre', ripubblicato da 'La Nave di Teseo'

Libri

‘Sonny Boy’, in uscita la leggendaria autobiografia di Al Pacino

L’editore: “il libro è la memoria di un uomo che non ha più nulla da temere e nulla da nascondere”


Ultimi aggiornamenti