Del Toro, il regista messicano si dedicherà solo all’animazione

Il regista di Pinocchio e La forma dell'acqua ha incontrato il pubblico al Festival Internazionale del film d'animazione di Annecy, rivelando i propri piani per il futuro: solo film animati


Dopo l’Oscar a Pinocchio e i continui endorsement al mondo dell’animazione (“Animation is a medium, not a genre” recita la sua bio twitter), Guillermo Del Toro è tornato a parlare in occasione del Festival di Annecy dei nuovi orizzonti in serbo per il futuro: “Ci sono ancora un paio di film live-action che voglio fare, ma non molti”, ha dichiarato il regista annunciando di volersi occupare d’ora in poi solo di animazione. “Questo è il piano”.

Del Toro sta già lavorando al proprio secondo film animato, l’adattamento per Netflix del romanzo fantasy per adulti Il gigante sepolto di Kazuo Ishiguro. Il regista messicano sta scrivendo il copione del film assieme a Dennis Kelly e sarà diretto in tecnica stop motion come Pinocchio.

Quello di Del Toro per l’animazione è amore e fascinazione, la prima forse ad averlo avvicinato al cinema. Ma è anche una sfida, a industria e pubblico. “I tre successi di Spider-VerseTartarughe Ninja: Caos Mutante e Super Mario stanno smuovendo le cose, consentendo un po’ più di libertà d’azione, ma ci sono ancora grandi lotte da fare”, ha dichiarato durante la masterclass al Festival di Annecy. “Per me l’animazione è la forma d’arte più pura, ed è stata rapita da un gruppo di teppisti. Dobbiamo salvarla. E penso che possiamo fare da cavallo di Troia a un sacco di roba buona nel mondo dell’animazione”.

Il regista de La Forma dell’acqua ha dunque le idee chiare sul futuro che desidera per la propria carriera cinematografica. Una seconda fase tutta animata, dedicata a pellicole che travalichino i preconcetti diffusi nei confronti di questa tecnica. Del Toro sa infatti a quali tipi di storie vorrà dedicare il proprio tempo e appare evidente il ruolo fondamentale che Il gigante sepolto, storia fantasy molto cupa e sofisticata, avrà aver firmato un Pinocchio tra i più commoventi.

“Mi piacerebbe vedere la vita reale nell’animazione. Penso sia urgente vedere la vita reale nell’animazione. Se vedo un personaggio che alza il sopracciglio, o che incrocia le braccia, o che ha una posa impertinente…odio queste cose. Perché tutti si comportano come se fossero in una sitcom? Penso che sia pornografia emotiva. Tutte le famiglie sono felici, impertinenti e veloci, tutti hanno una battuta. Beh, mio padre era noioso”.

A.C.
14 Giugno 2023

Animazione

Animazione

Nintendo e Illumination annunciano il nuovo film di Super Mario

Dopo il successo di Super Mario Bros., secondo film per incassi del 2023, entra ufficialmente in lavorazione un nuovo progetto animato dedicato all'idraulico più famoso al mondo

Animazione

‘Inside Out 2’, alla scoperta delle nuove emozioni nel trailer

Ansia, Invidia, Imbarazzo e Noia sono pronte a prendere il controllo. L'atteso sequel del film d'animazione Pixar arriverà nelle sale il 19 giugno

Animazione

‘Il piccolo principe di Shangri-La’, annunciato il nuovo film di Alessandro Rak

Il lungometraggio d'animazione prodotto da Mad Entertainment sarà "un viaggio bambino alla ricerca di una spiritualità perduta o nuova, per salvare il mondo adulto dall’alienazione"

Animazione

La saga di ‘Twilight’ diventerà una serie animata

Lionsgate ha annunciato il nuovo adattamento dei romanzi scritti da Stephanie Meyer, da cui è stata tratta la popolare saga cinematografica


Ultimi aggiornamenti