‘Cult Cars&Movies’, mostra sulle auto diventate icone grazie a cinema e fumetti

Da aprile al Lingotto di Torino, un progetto in collaborazione con Museo Nazionale del Cinema di Torino e Film Commission Torino Piemonte: tra le vetture esposte, la Bianchina di 'Fantozzi' e la Mercedes 204 D di 'In viaggio con papà' con Sordi e Verdone


Cult Cars&Movies, una mostra sulle automobili che sono diventate icone perché protagoniste al cinema e/o nei fumetti: da aprile al Lingotto di Torino, in occasione di Torino Comics e di AMTS- Auto Moto Turin Show, un progetto GL events Italia con Museo Nazionale del Cinema di Torino, Museo dell’Automobile di Torino e Film Commission Torino Piemonte.

Nell’universo della cultura pop spesso questi veicoli hanno assunto un ruolo oltre la loro funzione primaria di trasporto, diventando simboli di avventura, libertà, eroismo, testimoniando come, in questo particolare incrocio tra arte e ingegneria, si possa trovare una fonte inesauribile di fascino e ispirazione.

Cult Cars&Movies è progetto trasversale di exhibit design, che unisce cinema e automotive, cultura e tradizione.

Dal leggendario Herbie, il Maggiolino Tutto Matto protagonista di folli corse nei film Disney, alla mitica Jeep con cui i protagonisti di Jurassic Park fuggono dai dinosauri, fino alle Mini Cooper che sfrecciano tra le strade di Torino in The italian Job: queste e altre le icone dell’automotive che hanno segnato la cultura pop e cinematografica.

I veicoli sono ospitati all’interno di due manifestazioni in programma: Torino Comics – da venerdì 12 a domenica 14 aprile – e AMTS – Auto Moto Turin Show – da venerdì 19 a domenica 21 aprile – la nuova manifestazione interamente dedicata alla passione delle due e quattro ruote.

Il progetto viene presentato venerdì 19 aprile alle 17 – Sala Azzurra (Padiglione 3), durante l’evento AMTS – Auto Moto Turin Show, in una tavola rotonda moderata da Andrea Farina di “Motor1”.

Ecco i modelli in esposizione, che saranno accompagnati dalle locandine dei film e delle serie:

Jeep WranglerJurassic Park (1993, Steven Spielberg)

Questo robusto veicolo è un simbolo di avventura e sopravvivenza nel cuore di un’isola popolata da dinosauri. La sua presenza è emblematica della tensione e dell’eccitazione che caratterizzano il film, rendendola un’icona indimenticabile della saga.

Jaguar E-typeDiabolik (2021, Manetti Bros)

L’elegante auto sportiva è la compagna ideale per le avventure dell’astuto e affascinante ladro. La sua linea sinuosa e la velocità fulminea ne fanno il mezzo perfetto per i colpi audaci e le fughe mozzafiato del personaggio.

Mini CooperThe Italian Job (1969, Peter Collinson)

Un’auto simbolo di astuzia e agilità. Nel film, queste piccole ma potenti auto si destreggiano tra le strade di Torino e sfrecciano in un inseguimento epico sulla pista del Lingotto, per una delle più memorabili rapine al mondo, dimostrando che anche il più piccolo dei veicoli possa compiere imprese grandiose.

Fiat 500Lupin (manga e anime, 1967-1981)

La 500 di Arsenio Lupin incarna perfettamente lo spirito del celebre ladro gentiluomo. Questa vettura, agile e discreta, che si muove con l’eleganza e l’ingegnosità del suo proprietario, è diventata un simbolo di libertà e di sfida alle convenzioni. Nonostante le sue dimensioni contenute, è capace di grandi imprese ed è una compagna fedele.

Ferrari 308 GTSMagnum P.I. (serie tv, 1980-1988)

Un’icona degli Anni ’80 su cui sfreccia il detective privato Thomas Magnum, interpretato da Tom Selleck. La vettura, con le sue linee eleganti e la sua potenza inconfondibile, è spesso protagonista di folli corse per le strade hawaiane di Oahu, e riflette lo stile di vita avventuroso e l’approccio non convenzionale alle indagini del suo proprietario. Un’auto simbolo di un’epoca, che incarna il sogno di libertà e avventura che ha catturato l’immaginazione di milioni di spettatori.

Autobianchi BianchinaFantozzi (1975, Luciano Salce)

La Bianchina di Ugo Fantozzi è simbolo della sua vita fatta di sfortuna e comicità involontaria. L’auto, con le sue dimensioni modeste e la sua velocità limitata, è protagonista di numerose vicende tragicomiche che vedono Fantozzi alle prese con le piccole-grandi disavventure della vita di tutti i giorni. Dalle code interminabili nel traffico cittadino alle gare improbabili contro treni e mezzi di trasporto pubblico, la Bianchina al fianco del Ragioniere è simbolo di quella dolce amarezza che caratterizza la vita del suo sfortunato proprietario.

Mercedes 204 DIn viaggio con papà (1982, Alberto Sordi)

Un simbolo del confronto generazionale e dei contrasti tra padre e figlio che si dipanano lungo le strade d’Italia. Questa affidabile e spaziosa Mercedes è la compagna inseparabile della straordinaria coppia formata da Alberto Sordi e Carlo Verdone nel loro viaggio ricco di equivoci, momenti di tensione e riconciliazioni. La vettura, eleganza sobria e solidità, riflette le qualità del personaggio interpretato da Sordi, uomo d’altri tempi, legato a valori tradizionali e a una certa idea di rispetto e decoro. Allo stesso tempo, la vettura è testimone delle evoluzioni e dei cambiamenti nei rapporti familiari, diventando scenario di dialoghi memorabili, risate e riflessioni sul senso del viaggio e della vita stessa.

VW MaggiolinoHerbie (2005, Angela Robinson)

Il Maggiolino con una personalità tutta sua ha conquistato il cuore di milioni di spettatori di tutte le età. Questo adorabile Maggiolino bianco, contraddistinto dal numero 53, non è solo un’auto da corsa eccezionalmente dotata, ma anche un amico fedele e un compagno di avventure per i suoi proprietari, un vero e proprio eroe a quattro ruote con una vis vivace e un cuore grande. La sua resilienza, l’astuzia e la capacità di sorprendere e ispirare coloro che lo circondano lo rendono un personaggio unico e amato, simbolo di speranza e di riscatto.

 

 

redazione
28 Marzo 2024

Mostre

Mostre

500mila visitatori al Museo del Cinema per Tim Burton

In sei mesi di apertura la mostra sul regista statunitense ha riscontrato un enorme interesse nazionale e internazionale

Mostre

Borgonzoni: “Straordinario successo per la mostra su Tim Burton”

"Mi congratulo con i vertici del Museo del Cinema di Torino" ha dichiarato il Sottosegretario alla cultura

Mostre

Borgonzoni: “L’omaggio Usa a Gina Lollobrigida: all’Academy Museum in mostra un suo abito di scena”

"Orgogliosa di poter annunciare l’omaggio che l’Academy Museum of Motion Pictures di Los Angeles ha deciso di rendere alla memoria di una tra le dive italiane più amate nel mondo dal prossimo 28 marzo e fino al 5 gennaio 2025" ha dichiarato il Sottosegretario

Mostre

‘Gian Maria Volonté 30’, chiusura da Oscar con ‘Indagine’

Mimmo Calopresti e Andrea Occhipinti presentano il capolavoro di Elio Petri che nel 1971 vinse la statuetta per il Miglior Film Internazionale, nella terza serata della Mostra-Evento in corso fino al 24 marzo al WeGil


Ultimi aggiornamenti