Csc Immersive Arts, il nuovo polo del CSC in laguna veneta

Al via il 7 dicembre The Ecosystem of Immersive Production, il primo laboratorio sulle applicazioni della Realtà Estesa per i produttori dell’industria cinematografica


Una piccola isola con un grande orizzonte.

In un periodo storico in cui le arti e tecnologie immersive si stanno affermando tanto nel mercato europeo quanto in quello internazionale, il Centro Sperimentale di Cinematografia e la Regione del Veneto uniscono le forze per fondare un nuovo polo innovativo, il Csc Immersive Arts, sull’isola di San Servolo a Venezia. La proposta formativa, frutto di un accordo di programma siglato un anno fa con l’assessorato alla formazione della Regione Veneto, punterà a esplorare e approfondire le possibili applicazioni della Realtà Estesa attraverso lo studio della loro evoluzione, delle tendenze più importanti che le caratterizzano, del loro potenziale non ancora sfruttato, così da poter intercettare la natura di un settore ancora in via di sviluppo e crescere con esso. Nella profonda convinzione che teoria e pratica siano complementari allo sviluppo di una professionalità a trecentosessanta gradi, il Csc Immersive Art offrirà una proposta formativa unica, volta a unire questi due aspetti.

Il primo Lab del CSC Immersive Arts che prenderà il via da giovedì 7 a martedì 12 dicembre sarà The Ecosystem of Immersive Production, un laboratorio intensivo rivolto a produttori dell’industria cinematografica e culturale che intendono acquisire le competenze utili alla produzione di contenuti in Realtà Estesa. Gli esperti che guideranno i partecipanti in questo percorso saranno Alexander Herrmann – uno dei più importanti creatori di giochi e realtà estesa in Europa, che dal 2016 gestisce l’Expanding Focus, uno studio dedicato alla produzione di giochi e XR, ed è inoltre mentore in diversi programmi educativi come l’European Creators Lab – e Agata di Tommaso, International Sales & Festival executive del settore distribuzione di Diversion Cinema, un’azienda che lavora proprio sul rapporto tra il cinema e le nuove tecnologie e che, negli ultimi 7 anni, è diventata leader nella distribuzione e diffusione di produzioni immersive. Di Tommaso ha parlato della distribuzione XR, tra gli altri, a Maker Faire Rome, IAAD Institute, Politecnico di Torino, KIKK Festival, La Sapienza di Roma, Istituto Italiano di Cultura a Parigi, ed è stata una giuria per i pitch di progetti XR al Torino Short Film Market 2021 e al Lichter Film Festival 2022.

Da martedì 14 a domenica 19 dicembre prenderà il via invece il ‘Lab VR Animation. Quill a tool for creative storytelling’, un laboratorio pratico dedicato allo storytelling immersivo per l’animazione e sonorizzazione di cortometraggi in Realtà Virtuale. Si approfondirà il software Quill che permette di creare contenuti immersivi all’interno di un ambiente virtuale e di avere un riscontro immediato del processo di lavorazione: un mezzo essenziale anche per il processo di prototipazione di un contenuto narrativo in Realtà Estesa, che fornisce ad autori e creative technologist la possibilità di sperimentare tecniche narrative in tempo reale. A guidare i partecipanti nell’apprendimento delle metodologie tecnico creative dalla fase di ideazione a quella di produzione, sia per l’aspetto visivo sia per quello sonoro, saranno il VR artist Simone Fougnier – tra i co-fondatori dello Studio Syro, e creatore di Tales from Soda Island, un’innovativa serie animata in realtà virtuale destinata a Meta – e il Sound Designer Massimiliano Borghesi, artista che con i suoi lavori per film, giochi e VR hanno partecipato e sono stati premiati a festival internazionali.

17 Novembre 2023

Serie

‘La vita che volevi’. Una storia contemporanea fatta di dolori e di passioni

Protagonista una persona T raccontata nella sua normalità e nella sua quotidianità, qui scombussolata da un evento del passato

Attori

Lollobrigida, all’asta i tesori della grande attrice

Dall'orologio di Fidel Castro alla Stella della Walk of Fame: tutti i cimeli della diva, che ne raccontano la vita e gli incontri

farewell

I funerali di Gaetano Di Vaio, Martone “Mi inchino all’artista”

La Napoli del cinema si è stretta nell'ultimo saluto al produttore, attore e regista, scomparso a 56 anni dopo un tragico incidente in scooter

Eventi

‘C’è ancora domani’, con il David Giovani arriva il premio delle istituzioni

L’evento promosso da Accademia del cinema italiano, Agis, Agiscuola, Anec e Alice nella città si è tenuto alla Camera alla presenza del cast del film di Paola Cortellesi


Ultimi aggiornamenti