Bif&st, doppietta di premi per ‘Il mio posto è qui’ di Cristiano Bortone

Il podio della sezione Italiafilmfest/Nuovo Cinema Italiano, con una Menzione Speciale per la Fotografia di 'Zamora' - opera prima di Neri Marcorè - curata dal dop Duccio Cimatti


BARI – La Giuria della sezione competitiva ItaliaFilmFest/Nuovo Cinema Italiano, presieduta dalla produttrice Donatella Palermo, ha attribuito quattro riconoscimenti:

Premio Giuliano Montaldo alla Miglior Regia 
Cristiano Bortone e Daniela Porto
per il film Il mio posto è qui  
Per aver raccontato con forza, semplicità e rispetto una storia esemplare di emancipazione e lotta al pregiudizio in un luogo e in un tempo apparentemente lontani.
 
Premio Mariangela Melato alla Miglior Attrice Protagonista 
Ludovica Martino
per il film Il mio posto è qui  
Per aver illuminato l’intero film e aver interpretato con credibilità ed emozione la figura di una donna che contro ogni possibilità riesce a prendere in mano la sua vita.

Premio Gabriele Ferzetti al Miglior Attore Protagonista 
Antonio Folletto
per il film Sottocoperta di Simona Cocozza
Per aver interpretato con delicatezza e credibilità il protagonista di una favola moderna, che vive in un mondo che aspetta solo di prendere il volo.

Menzione Speciale alla Fotografia 
Duccio Cimatti – direttore della fotografia
per il film Zamora di Neri Marcorè
Per aver illuminato gli anni ’60 con una luce che dopo aver visto il film li rappresenterà nel nostro immaginario. Una fotografia realizzata con grande perizia tecnica e con il coraggio della poesia.

redazione
23 Marzo 2024

Bif&st 2024

Bif&st 2024

Bif&st, Laudadio esce di scena per dedicarsi al centenario di Camilleri

Dopo 15 edizioni Felice Laudadio lascia la direzione del Festival da lui ideato e fondato nel 2009

Bif&st 2024

I rapporti intergenerazionali, l’età, la convivenza in ‘La tartaruga’

Fabrizio Nardocci illustra la sua opera seconda, nella quale nella forma della commedia amara inserisce diverse tematiche: i rapporti intergenerazionali, l'età, le dinamiche della convivenza

Bif&st 2024

‘Animali randagi’. La libertà di scelta

Maria Tilli descrive la sua opera prima, "Animali randagi" lo sono in maniera diversa i personaggi del suo film, al centro la libertà di scelta

Bif&st 2024

‘Il mio posto è qui’. Mancanza di diritti nella Italia del secondo dopoguerra

Cristiano Bortone e Daniela Porto svelano come sia il loro rapporto di coppia anche sul set. Dal libro della seconda l'omonimo film, mancanza di diritti ed emarginazione nella Italia del secondo dopoguerra


Ultimi aggiornamenti