Addio a Michel Ciment, indimenticabile maestro della critica cinematografica

Giurato della Mostra del Cinema dal 1964 al 2021. Il cordoglio della Biennale di Venezia.


Il Presidente, il Direttore generale, il Direttore artistico del Settore Cinema, l’Ufficio Stampa della Biennale di Venezia, ricordano con grande affetto e profonda stima l’amico Michel Ciment, indimenticabile maestro della critica cinematografica francese e internazionale, scomparso ieri pomeriggio nella sua Parigi”.

È quanto reso noto dalla stessa Biennale di Venezia nella nota che qui riportiamo.

Dal 1964 fino a due anni fa Michel Ciment ha onorato con la sua ininterrotta presenza e la sua lezione intellettuale e umana la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, a cui lo legavano rispetto e passione.

Storico direttore della prestigiosa rivista ‘Positif’, presidente onorario della Fipresci (la Federazione internazionale della stampa cinematografica), collaboratore delle più autorevoli testate francesi, docente universitario, lucido e rigoroso saggista, Michel Ciment aveva coltivato una personale amicizia con numerosi autori italiani, di cui aveva seguito il lavoro per molti anni in particolare al Lido.

Alla Mostra, Michel Ciment aveva fatto parte nel 1980 e 1991 della giuria internazionale, e dal 1988 al 1990 del gruppo di esperti. Nel 1997 aveva curato la retrospettiva e il volume realizzati per il Leone d’oro alla carriera attribuito a Stanley Kubrick, del quale Michel Ciment è stato il più grande studioso.

Un anno fa, il 9 luglio 2022, Michel Ciment è intervenuto in collegamento alla giornata celebrativa dei 90 anni della Mostra del Cinema alla Biblioteca dell’Archivio Storico della Biennale. Nel volume storico La Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia 1932-2022, presentato in quella occasione, l’autore Gian Piero Brunetta affida spesso il “tocco finale” dei suoi capitoli ai giudizi di Michel Ciment, che Brunetta definisce in conclusione “grande saggio e amante della Mostra di lunga data”.

14 Novembre 2023

farewell

farewell

Borgonzoni: “Addio a Donald Sutherland, interprete indimenticabile”

"I lavori al fianco di registi italiani come Federico Fellini o Bernardo Bertolucci saranno per sempre impressi nella nostra memoria" ha dichiarato il Sottosegretario alla Cultura

farewell

Addio a Donald Sutherland, da ‘Casanova’ di Fellini a ‘Novecento’ di Bertolucci

Il leggendario attore Oscar onorario che ha recitato in decine e decine di film, da Quella sporca dozzina a Mash, fino alla saga Hunger Games, è morto a Miami all’età di 88 anni

farewell

Chiara Sbarigia: “Anouk Aimée, memorabile il suo rapporto con l’Italia”

La presidente di Cinecittà Chiara Sbarigia sulla scomparsa dell'attrice Anouk Aimée. "Memorabile il suo rapporto con il nostro Paese e con Cinecittà, dove ha avuto più volte la possibilità di recitare e ha lasciato un'impronta indimenticabile"

farewell

Borgonzoni: “Anouk Aimée un faro di ispirazione per le generazioni future”

"Un esempio di come sia possibile coniugare grazia e profondità nell'arte dell'interpretazione cinematografica" ha dichiarato il Sottosegretario alla Cultura


Ultimi aggiornamenti