A Monica Bellucci il Nastro d’Argento per la ‘protagonista dell’anno’ nei documentari

L’attrice premiata per la sua interpretazione "intensa e toccante" in 'Maria Callas: lettere e memorie'


È Monica Bellucci la ‘Protagonista dell’anno’ nei Documentari 2024, premiata dai Giornalisti Cinematografici per l’interpretazione intensa di Maria Callas: lettere e memorie diretto da Tom Volf e Yannis Dimolitsas. Il Direttivo dei Giornalisti Cinematografici Italiani lo annuncia alla vigilia della premiazione dei Nastri d’Argento per i Documentari 2024 che saranno consegnati, con i Premi speciali, a Roma, lunedì 26 febbraio al Cinema Barberini, partner di quest’edizione del Premio.

“È un riconoscimento per un’interpretazione intensa e toccante” sottolinea a nome del Direttivo Nazionale dei Giornalisti Cinematografici Laura Delli Colli, Presidente, che ricorda come “nell’empatia di Monica Bellucci sia la chiave di lettura più sorprendente del racconto cinematografico, in uno splendido bianco e nero, nel quale il film sintetizza le emozioni più intime del lungo tour internazionale dell’omonimo spettacolo teatrale, ideato dallo stesso Volf e magistralmente interpretato dall’attrice, che l’ha portata nel mondo dal novembre 2019 al gennaio 2023, nel centenario della nascita della Callas.

Bellucci e Callas, un incontro  ‘a cuore aperto’

Un omaggio alla Divina, nel film, ma anche e soprattutto l’incontro fra due donne unite dall’amore per l’arte – in palcoscenico e dietro le quinte, tra emozioni reali e materiali d’archivio – in un affascinante gioco di specchi fra il presente e un passato che continua a rappresentare un’inesauribile fonte di ispirazione. “Con la sua interpretazione Monica Bellucci ha saputo restituire, a cuore aperto e con vibrante intensità e delicatezza – continua la nota dei Nastri d’Argento – la grandezza artistica di un’icona del nostro tempo ma anche l’arte di una Divina dal cuore semplice, una donna dal talento inarrivabile e di una struggente fragilità umana”.

“Profondamente onorata per questo riconoscimento”

E dall’attrice, che per impegni professionali a Parigi non potrà essere lunedì a Roma per la premiazione, è arrivato l’entusiasmo di un  “Grazie! Vi sono profondamente grata per questo Nastro d’Argento speciale per la mia interpretazione nel docufilm Maria Callas: lettere e memorie”.

“Ringrazio la Presidente e il Sindacato dei Giornalisti Cinematografici che hanno scelto di onorarmi con questo importante riconoscimento. Grazie ai registi Tom Volf e Yannis Dimolitsas, insieme ci siamo permessi di raccontare la grande Maria Callas, con la sua dualità tra la donna e l’artista, tra l’icona pubblica e la sua femminilità intima e sensibile che solo pochi conoscevano. Abbiamo cercato di farlo con estremo rispetto e grande umiltà. Grazie a IBLA Film, Sic Pictures, Faliro House Productions, Rai Cinema, Lupin Film, INA France e Maison Cartier per aver creduto in questo progetto”.

Maria Callas: lettere e memorie

Presentato alla Festa del Cinema di Roma nella sezione Storia del Cinema, è un film di Tom Volf e Yannis Dimolitsas, da una sceneggiatura dello stesso Volf, una produzione (Sic) Pictures, IBLA Film, Musa Production e Volf Production in co-produzione con Faliro House Productions e Lupin Film in collaborazione con Rai Cinema e in associazione con INA France. Monica Bellucci è anche fra i produttori insieme a Samy Boudiaf, Charles Benoin, Stanslas Wicker, Eleonora Pratelli, Riccardo Neri è co-produttore.

I Nastri d’Argento Documentari

Si concludono lunedì 26 Febbraio con un palmarès che comprende la premiazione dedicata al ‘Cinema del reale’ ai film su ‘Cinema, Spettacolo, Cultura’ e Arte. La selezione ufficiale – 55 titoli scelti tra 150 documentari visionati – è firmata dal Direttivo Nazionale dei Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI): Laura Delli Colli (Presidente), Fulvia Caprara (Vicepresidente), Oscar Cosulich, Maurizio di Rienzo, Susanna Rotunno, Paolo Sommaruga e Stefania Ulivi.

Lunedì 4 e martedì 5 Marzo, dopo la Premiazione del 26 febbraio, una selezione dei film premiati sarà in programmazione nella rassegna dedicata ai Documentari premiati al Cinema Barberini di Roma, partner di quest’edizione dei Nastri d’Argento.

23 Febbraio 2024

Nastri 2024

Nastri 2024

Nastri d’Argento, ‘Io Capitano’ il film più candidato

In cinquina finalista con il film di Matteo Garrone ci sono Comandante di Edoardo De Angelis, La Chimera di Alice Rohrwacher, Confidenza di Daniele Luchetti e I Dannati di Roberto Minervini. C’è ancora domani di Paola Cortellesi è il ‘Film dell’anno’

Nastri 2024

Animazione made in Napoli, dal debutto di Saviano alla coppia di produttori Ranieri-Zingaretti

"L'animazione in Campania tra creatività e industria". Un incontro con i due attori, produttori di Food Wizards: la seconda stagione in lavorazione, con Mad Entertainment. L'anteprima del mood trailer del film di Alessandro Rak: Il principe di Shangri-là e l'intervento di Enzo D'Alò

Nastri 2024

Leo Gassmann: “Califano, un biglietto da visita per la recitazione”

La nostra intervista all’attore, 25 anni, nipote di Vittorio, figlio di Alessandro: per il suo ruolo di debutto sullo schermo, i Nastri d’argento – Grandi Serie lo premiano come Rivelazione dell’Anno, il primo riconoscimento cinematografico della sua carriera, premio ricevuto anche da Letizia Toni, nel ruolo di Gianna Nannini

Nastri 2024

Nastri d’argento – Grandi Serie: premi da ‘Napoli Milionaria’ a ‘Supersex’ e ‘Antonia’

I premi della IV edizione: i commenti dei premiati – tra cui Asia Argento, Letizia Toni, Marco Pontecorvo, Leo Gassmann - con maestra di cerimonia Laura Delli Colli, presidente del SNGCI che promuove il riconoscimento, sul palco accanto a Titta Fiore, presidente della Film Commission Regione Campania


Ultimi aggiornamenti