7 agosto 2023, la rassegna stampa

La rassegna di oggi ruota quasi interamente sul nuovo film di Edoardo Leo presentato a Locarno, mentre sul fronte internazionale la notizia di punta è il miliardo d'incassi raggiunto da Barbie


Ogni mattina CinecittàNews vi presenta un panorama delle notizie con cui i media seguono il mondo dell’audiovisivo.

L’OTELLO DI EDOARDO LEO

La presentazione a Locarno del nuovo film di Edoardo Leo Non sono quello che sono – The tragedy of Otello occupa gran parte della rassegna stampa di oggi, descritto in tutte le testate – “Il Corriere della Sera”, “Il Giornale”, “Il Giorno”, “La Stampa” – come una denuncia al maschilismo tossico. Gloria Satta su “Il Messaggero” intervista il regista: “Otello è una tragedia popolare che riflette tanti casi di cronaca. – afferma Leo – Ho avuto l’idea 15 anni fa proprio leggendo di un femminicidio-suicidio su un quotidiano. Dopo 400 anni l’idea patriarcale del possesso maschile di una donna non è molto cambiata…”.

BARBIE MILIARDARIA

L’evento di spicco a livello internazionale è indubbiamente il traguardo raggiunto dal film Barbie, con il superamento del miliardo di incassi che rende Greta Gerwig la prima regista donna a entrare nella cerchia di chi è riuscito in questa impresa. Ne scrive in Italia il “Corriere della Sera”, ma la notizia troneggia in prima pagina su tutte le maggiori testate del mondo da “Variety” al “New York Times”, che dedica un lungo approfondimento in merito, riportando le parole degli Studios: “Nessun film nella storia della Warner Bros. ha venduto tanti biglietti così velocemente”.

PUPI AVATI A ISCHIA

Pupi Avati è stato premiato in occasione dell’Ischia Global Fest. Proprio l’isola campana potrebbe diventare la location ideale di un progetto a cui il regista sta lavorando: “stiamo pensando di ambientare lì un film che riprende una storia del ‘700 fra il Castello Aragonese d’Ischia e un monastero a Noto in Sicilia. – dichiara a Maridi Vicedomini su “Il Corriere del Mezzogiorno” – La trama è affascinante ed è piaciuta molto a Guillermo del Toro al punto di volerla produrla insieme a me”.

HOLLYWOOD, SCIOPERO A OLTRANZA

Su “La RepubblicaFillippo Brunamonti ci aggiorna direttamente da Los Angeles sulla situazione degli scioperi a Hollywood, con un pezzo intitolato “Ciak, non si gira più”. Attraverso le parole di alcuni partecipanti alle proteste, come l’attore Eduardo Muniz, ci vengono spiegate le ragioni profonde che stanno stravolgendo il mondo del cinema.

NUOVE FRONTIERE NELLA SFIDA TRA HBO E NETFLIX

Tyler Aquilina su “Variety” analizza le ragioni inaspettate che porterebbero la Warner Bros. ha cedere i diritti di alcuni show targati HBO a Netflix, una scelta che “incarna quanto profondamente sia cambiato il gioco in poco più di un anno. I giardini recintati che un tempo definivano le guerre dello streaming stanno iniziando a sgretolarsi”.

di Carlo D’Acquisto

Carlo D'Acquisto
07 Agosto 2023

Rassegna stampa

Rassegna stampa

19 aprile 2024, la rassegna stampa

Ryan Gosling, Olivia Colman e Zoe Saldana, Valerio Lundini e Luca Zingaretti sono le star protagoniste della rassegna di oggi

Rassegna stampa

18 aprile 2024, la rassegna stampa

Nella rassegna di oggi, troviamo approfondimenti suoi film in uscita - Civil War e Back to Black -, ma anche interviste a grandi interpreti come Rupert Everett e Vittoria Puccini

Rassegna stampa

17 aprile 2024, la rassegna stampa

Chiara Sbarigia sui 100 anni dell'Istituto Luce, i cinquant'anni di Chinatown di Roman Polanski, il doc di Costanza Quatriglio in uscita nelle sale e Fallout che sta piacendo anche ai fanatici del videogame

good-morning-lunedi
Rassegna stampa

15 aprile 2024, la rassegna stampa

Le interviste a Kirsten Dunst e Massimo Ghini, la moda hollywoodiana dei biopic del rock, Virzì e il concorso di cortometraggi per ragazzi, i trent’anni di Hollywood Party, gli esiti dello scontro sulla governance Disney e le sue possibili conseguenze internazionali.


Ultimi aggiornamenti