3 aprile 2024, la rassegna stampa

Carla Bruni su sua sorella Valeria, intervista a Chiara Sbarigia sul futuro di Cinecittà, Anne Hathaway si racconta e Gian Maria Volonté su Treccani. Questo e molto di più nelle notizie di oggi


Ogni mattina CinecittàNews vi presenta un panorama delle notizie con cui i media seguono il mondo dell’audiovisivo.

Carla Bruni polemizza con la sorella: “mi dipinge come un’ubriacona”

Il Corriere della sera riporta un estratto dell’intervista dell’ex première dame a Belve il programma di Francesca Fagnani su Rai Due. “Mi sento usata, non rappresentata, fa solo film ispirati alla mia famiglia” racconta. “Mi sono vista un’ubriacona. Questa è la mia grande fragilità, perché esporla così?” riferendosi alla sorella attrice e regista Valeria Bruni Tedeschi in merito al film del 2018 I villeggianti. 

Il Tempo intervista la Presidente di Cinecittà

“Cinecitta’, futuro e innovazione nel luogo di una grande storia” è il titolo dell’intervista di Giulia Bianconi sul Tempo alla Presidente di Cinecittà, Chiara Sbarigia, che racconta progetti e iniziative degli studi cinematografici:
“Partiranno a breve proprio le celebrazioni per i 150 anni dalla nascita di Guglielmo Marconi -spiega la Presidente- Senza di lui probabilmente l’audiovisivo e il cinema non esisterebbero. Si partirà il 25 aprile a Villa Griffone a Sasso Marconi e si andrà avanti con la serie che vede protagonista Stefano Accorsi, poi un evento di videomapping a piazza Maggiore a Bologna e due grandi mostre a settembre a Roma, al Vittoriano e a Palazzo Venezia”, mentre per i cent’anni dalla nascita di Marcello Mastroianni “ci saranno iniziative in tutto il mondo, tra Roma e Parigi, anche nel corso della manifestazione Dolce Vita Sur Seine, al MoMa di New York, fino a incrociare i novant’anni di Sophia Loren all’Academy Museum di Los Angeles”.

Carmen Consoli sul set di L’amore che ho

È comparsa anche Carmen Consoli in Piazza Croce dei Vespri per girare una scena del film diretto da Paolo Licata L’amore che ho dedicato a Rosa Balistreri e tratto dall’omonimo libro di Luca Torregrossa. La pop star è un’ammiratrice della cantante folk e ne interpreta spesso i suoi brani, riporta Mario Di Caro su La Repubblica. Il film racconterà di questa voce che sembrava provenire dalle viscere della Sicilia. Tra gli interpreti Donatella FinocchiaroAnita Pomario, la piccola Martina Ziamo e l’attore palermitano Vincenzo Ferrera.

Giulio Base sul remake al cinema

In occasione della nuova produzione diretta da Jay Roach del remake de La guerra dei Roses uscito nel 1989, Giulio Base spiega a Luca Beatrice di Libero perché ci si senta così attratti dalle storie del passato: “ogni grande arte si rivisita: sete, fame, voglia, desiderio e mercato sono le parole che muovono tale tendenza a ritornare sui nostri passi” (…) “Vittorio Gassman, che considero il mio maestro, disse che dopo l’Iliade e l’Odissea sarebbe stato difficile inventare storie nuove.”

Anne Hathaway si racconta a Vanity Fair

“Non hai sex appeal. La tua carriera finirà a 35 anni” questo le dissero, e invece ora splende più che mai” dice Anne Hathaway nella lunga intervista di Julie Miller su Vanity Fair. “L’umiliazione è dura da affrontare. La chiave è non chiudersi: bisogna essere coraggiosi. Se vuoi startene al sicuro allora non fare l’attore”, spiega l’attrice de Il diavolo veste Prada.

Il documentario su Gabriella Ferri a vent’anni dalla morte

Per anni dimenticata, quasi mai celebrata o ricordata, scrive Mattia Marzi su Il Messaggero, ora Gabriella Ferri si riprende il suo spazio a distanza di vent’anni dal suo suicidio con la produzione del documentario di Red Film atteso per il prossimo autunno in prima serata sulla Rai. Tanti i personaggi dello spettacolo legati alla sua storia e che la ricorderanno, tra cui Renzo Arbore e Pino Strabioli.

Gian Maria Volonté sulla Treccani

Per i trent’anni dalla morte dell’attore avvenuta in Grecia il 6 dicembre 1994 e alla vigilia della nascita il 9 aprile del 1933 a Milano, il dizionario dedica una voce sul volume 100 a cura di Marina Pellanda.
03 Aprile 2024

Rassegna stampa

Rassegna stampa

20 giugno 2024, la rassegna stampa

Dopo la denuncia, le parole di Virzì sull'ex moglie Micaela Ramazzotti, al cinema il nuovo film del regista turco Nuri Bilge Ceylan e l'amicizia tra Glen Powell e Richard Linklater

Rassegna stampa

19 giugno 2024, la rassegna stampa

La stampa italiana dedica fiumi d'inchiostro per celebrare la vita e la carriera di Anouk Aimée. Spazio anche a un'altra diva francese, Brigitte Bardot, e alla serie a lei dedicata

Rassegna stampa

18 giugno 2024, la rassegna stampa

Inside Out 2: l’ansia star del cartoon; Festa di Roma, Nastasi presidente; Il pastore e la strega: per l’isola d’Elba denuncia e riscatto; I tifosi di Hamas attaccano Tarantino, che elogia i soldati israeliani; Sorrentino, Moretti, Garrone: lettera-appello per il Cinema Fiamma; a Roma, Edward Norton svela i segreti dei suoi film

good-morning-lunedi
Rassegna stampa

Lunedì 17 giugno, la rassegna stampa

L'intervista a Monica Bellucci, le date del nuovo film di Sorrentino, l'Italia senza social nel film postumo di Gregoretti, l'incontro di Bisio con gli studenti e l'incredibile longevità de La signora in Giallo


Ultimi aggiornamenti