29 maggio 2023, la rassegna stampa

Ogni mattina CinecittàNews vi presenta un panorama delle notizie con cui i media seguono il mondo dell'audiovisivo


Ogni mattina CinecittàNews vi presenta un panorama delle notizie con cui i media seguono il mondo dell’audiovisivo

JONATHAN GLAZER, GRAN PREMIO A CANNES

Su Il Messaggero intervista a Jonathan Glazer, regista inglese vincitore del Grand Prix a Cannes con The Zone of Interest. “Sono felicissimo perché il film ha fatto riflettere ed ha emozionato il pubblico di Cannes”, ha raccontato a Gloria Satta. “Sono convinto che il tema del film abbia un rapporto stretto non solo con il momento che stiamo vivendo ma con qualunque epoca”. The Zone of Interest mostra la follia dell’Olocausto e uscirà il 25 gennaio 2024 per la Giornata della Memoria con I Wonder.

LO SPAZIO INQUIETO AL FARNESE

Franco Angeli, regista e nipote omonimo dell’artista, incontra il pubblico questa sera alle 21 al Cinema Farnese a Roma per la proiezione de Lo spazio inquietoFranco Angeli 1935-1988, film documentario prodotto da Luce Cinecittà. Tra le testimonianze proposte dal docufilm anche Marco Bellocchio, Giosetta Fioroni, Maria Angeli e molti altri. 

I TANTI VOLTI DI SANDRA HÜLLER

Protagonista a Cannes con ben due film in concorso, la 43enne tedesca Sandra Hüller, “torna in Germania senza un premio” sottolinea Arianna Finos su La Repubblica. “Cannes incorona la nuova diva” il titolo dell’articolo che racconta l’attrice, capace di passare “dai chiaroscuri della femminilità moderna (Anatomie d’une chute) alla banalità del male nell’Olocausto” (The zone of Interest). Ora Hüller prepara un film in Germania “sul periodo del cambio del sistema monetario della Repubblica democratica tedesca alla Germania occidentale”.

LA PALMA JUSTINE TRIET

La Palma d’Oro Justine Triet racconta l’emozione di conquistare il più ambito premio di Cannes in un’intervista di Fulvia Caprara su La Stampa. “Oggi sono molte di più le donne che fanno regia”, dichiara Triet, “sono emozionata e contenta, non mi aspettavo il premio e forse non ho ancora realizzato del tutto che cosa significhi averlo ricevuto. Penso che questa vittoria provocherà un effetto a catena. Sono la terza ad aver vinto la Palma? Bene, è una cosa che fa ben sperare. Le donne stanno arrivando”.

DUE SGUARDI SU RAPITO

Su Il Fatto Quotidiano Fabrizio D’Esposito analizza l’accoglienza del nuovo film di Marco Bellocchio Rapitoche racconta la vicenda del caso Edgardo Mortara e ha diviso in due il giudizio della Chiesa. Da un lato “La lettura stilistica” dall’altro “quella tematico-narrativa”, “la prima è magnifica mentre la seconda no”. Al centro della riflessione l’articolo firmato da Agostino Giovagnoli su Avvenire

MATERA FICTION, LA NUOVA RASSEGNA

Al via la prima edizione di Matera Fiction, confronti e incontri che dall’1 al 4 giugno affronteranno il nuovo rapporto dei telespettatori con le produzioni. A raccontare le ambizioni della nuova rassegna è Antonella Ciervo su Il Quotidiano, che anticipa “Un vero e proprio osservatorio sulla serialità televisiva internazionale”. Matera Fiction è diretta da Giuseppe Papasso e organizzata da Gfg Media Associati.

Alessandro Cavaggioni
29 Maggio 2023

Rassegna stampa

Rassegna stampa

19 aprile 2024, la rassegna stampa

Ryan Gosling, Olivia Colman e Zoe Saldana, Valerio Lundini e Luca Zingaretti sono le star protagoniste della rassegna di oggi

Rassegna stampa

18 aprile 2024, la rassegna stampa

Nella rassegna di oggi, troviamo approfondimenti suoi film in uscita - Civil War e Back to Black -, ma anche interviste a grandi interpreti come Rupert Everett e Vittoria Puccini

Rassegna stampa

17 aprile 2024, la rassegna stampa

Chiara Sbarigia sui 100 anni dell'Istituto Luce, i cinquant'anni di Chinatown di Roman Polanski, il doc di Costanza Quatriglio in uscita nelle sale e Fallout che sta piacendo anche ai fanatici del videogame

good-morning-lunedi
Rassegna stampa

15 aprile 2024, la rassegna stampa

Le interviste a Kirsten Dunst e Massimo Ghini, la moda hollywoodiana dei biopic del rock, Virzì e il concorso di cortometraggi per ragazzi, i trent’anni di Hollywood Party, gli esiti dello scontro sulla governance Disney e le sue possibili conseguenze internazionali.


Ultimi aggiornamenti