15 febbraio 2024, la rassegna stampa

L’attesa uscita in sala di 'Finalmente l’alba' e l’apertura della Berlinale dominano le pagine di spettacolo. Poi le interviste a Villeneuve, Ferilli e Argentero, il nuovo documentario 'War in Education' sull’Ucraina e la stroncatura di quello su Patty Pravo.


Ogni mattina CinecittàNews vi presenta un panorama delle notizie con cui i media seguono il mondo dell’audiovisivo.

 

DENIS VILLENEUVE: DUNE – PARTE DUE NON È UN SEQUEL

È il titolo a indicarlo, il nuovo film è un secondo capitolo, che ricomincia dove finiva il primo, nel deserto del pianeta Arrakis. Ci tiene a precisarlo il regista canadese a Stefania Ulivi sul ‘Corriere della Sera’. “La prima parte era più contemplativa, seguivamo un ragazzo (Timothée Chalamet) vittima degli eventi, impegnato a sopravvivere”, continua Villeneuve. “La parte due è più viscerale, muscolare, con un carico emotivo maggiore”.

SABRINA FERILLI, UN ALTRO FERRAGOSTO SENZA FANTASTICHINI

Nel sequel di Ferie d’Agosto, nuovamente diretto da Paolo Virzì, “la famiglia è stordita, rappresenta un po’ la confusione di oggi. Se all’inizio Marisa era una donna insoddisfatta e malinconica, oggi non crede nemmeno più che possa cambiare qualcosa”. L’attrice parla dell’uscita del film in sala il 7 marzo in un’intervista di Michela Auriti su ‘Oggi’, dedicata anche al prossimo rientro di Ferilli su Rai 1 con la serie Gloria di Fausto Brizzi.

LUCA ARGENTERO: COME SPIEGO IL SUCCESSO DI DOCNELLE TUE MANI

“È basato su cose combinate un po’ magicamente. Intercettare il gusto della gente è raro”, afferma l’attore in un’intervista a tutto campo di Elvira Carella su ‘Quotidiano Nazionale’. “È successo in Doc per la storia e i personaggi giusti, in un momento storico corretto. Poi, c’è un messaggio fondamentale: prendersi cura degli altri. E tutti sentiamo l’esigenza che qualcuno si occupi di noi. La nostra sanità pubblica è un bene prezioso”.

WAR IN EDUCATION, GLI EFFETTI SULLA CULTURA DELLA GUERRA IN UCRAINA

“I Russi hanno distrutto più di 3mila scuole e rapito più di 10mila bambini ucraini per deportarli nel proprio Paese dove vengono ‘rieducati’”, afferma il regista romano Stefano Di Pietro in un’intervista ad Alessandra De Luca su ‘Avvenire’. Il film, distribuito nel mondo da OffThe Fence,verrà mostrato in occasione dell’anniversario dell’inizio della guerra in diverse città europee, tra cui anche Milano, in attesa di un possibile approdo in tv e su piattaforma.

ALDO GRASSO: IL DOCUMENTARIO SU PATTY PRAVO È TROPPO PATINATO

Patty Pravo di Duccio Forzano, prodotto da Rai Documentari e Ballandi, “è troppo patinato, troppo posato, come un servizio per una rivista di moda”, scrive Aldo Grasso nella sua rubrica sul Corriere della Sera. “Lo avrei preferito più ‘sporco’, più umano, più vivido. Si sarebbe potuto evitare il deserto, la Venezia in stile Canaletto e i costumi di scena: bastava la sua fascinazione, l’impronta della sua voce, nella quale le parole sono soltanto stati d’animo per suggestioni eterne”.

 

autore
15 Febbraio 2024

Rassegna stampa

Rassegna stampa

Martedì 23 luglio, la rassegna stampa

La casa di Pasolini diventerà un posto sicuro per i giovani, le vittorie dei ragazzi del Piccolo America: oggi sono una fondazione e promuovono l'audiovisivo, Anywhere Anytime è l'unico film in gara alla Settimana Internazionale della Critica alla prossima Mostra del Cinema di Venezia, lacrime e rammarico al Giffoni per la nuova serie con Claudia Pandolfi

good-morning-lunedi
Rassegna stampa

22 luglio 2024, la rassegna stampa

La scomparsa di Salvatore Piscicelli, le interviste a Celeste Dalla Porta e Federico Zampaglione e l'elogio della serie La donna del Lago. Poi il primo romanzo di fantascienza di Keanu Reeves e la Virtual Production ‘smart’ di STS

Rassegna stampa

Venerdì 19 luglio, la rassegna stampa

Nicolas Cage e le scuse in un video per la sua assenza a Taormina, intervista a Patricia Kelly la moglie dell'uomo che cantava sotto la pioggia, Tim Robbins e la musica che salva la vita, Marco Pontecorvo e il suo segreto per raccontare con delicatezza storie sconvolgenti

Rassegna stampa

18 luglio 2024, la rassegna stampa

I nuovi vertici di Cinecittà, le interviste a Lone Scherfig, Sergio Castellitto, Silvia D’Amico, David Cage e ai Fratelli D’Innocenzo


Ultimi aggiornamenti