‘Universitas Tenebrarum’, l’università più sgangherata arriva su Prime

La nuova esilarante serie Web/Tv, scritta e diretta da Michele Mellara e Alessandro Rossi, ambientata in un ateneo italiano, racconta della sua scalata in vetta alla classifica delle università mondiali


Bella vita che si fa all’università, dicevano. Ma qui, in Universitas Tenebrarum è davvero così. Dal 1°maggio in esclusiva su Prime Video la nuova divertente serie tv racconta il quotidiano di un immaginario ateneo italiano tra le sue aule affollate, i corridoi infiniti e le biblioteche della fantasmatica “Facoltà di Sociologia delle Lingue Morte”. L’obiettivo? Scalare a qualsiasi costo la classifica delle università mondiali per aggiudicarsi più fondi.

Composta da 12 episodi di 15 minuti ciascuno, Universitas Tenebrarum scritta e diretta da Michele Mellara e Alessandro Rossi e girata interamente nei locali del DamsLab dell’Università di Bologna, evidenzia con ironia e leggerezza le disfunzioni di un ambiente caratterizzato di baroni e favoritismi, in cui i docenti, ognuno con un proprio obiettivo da raggiungere, mettono in atto pratiche più o meno losche. Tra i professori competenti, quelli scarsamente devoti al loro nobile ruolo di insegnanti, studenti balordi e saccenti, e un personale non docente, svogliato e perditempo, si scaturiscono una serie di situazioni assurde e paradossali che trascineranno sul fondo l’Universitas Tenebrarum invece che sulle vette della classifica mondiale del ranking.

Prodotta da Mammut Film con il sostegno di Regione Emilia-Romagna/Emilia Romagna Film Commission, MIC e la collaborazione di Circolo Balasso, Bernstein School of Musical Theatre -BMST e DamsLab e Dar dell’Università di Bologna, Universitas Tenebrarum è un’immersione bizzarra e divertente nel mondo universitario, solitamente “poco raccontato in Italia e soprattutto quasi mai in chiave satirica o comico-umoristica.” dichiarano Mellara e Rossi “Eppure, come ogni altra istituzione, si presta alla messa in scena delle idiosincrasie e delle piccole e grandi sopraffazioni provocate dall’arrivismo, dalla cecità del potere, dall’individualismo.”

Nel cast il meglio della comicità italiana

A cominciare dal grande comico e geniale trasformista Natalino Balasso che da il volto principale al racconto interpretando 3 ruoli maggiori – il Professor D’Ambrosio, il prototipo dell’accademico di buona volontà, il bidello semi analfabeta Gerry, più simile a una portinaia d’altri tempi e Il Magnifico Rettore dell’Università, che incarna il potere assoluto – e comparendo in ruoli minori. Accanto a lui, nei panni del Professor Selva-Calboni Bob Messini, Angela Malfitano in quelli della Professoressa Marzadori, Stefano Pesce che interpreta invece il Professor Ferrari, Martina Sacchetti nel ruolo della Professoressa Bernardi e Lorenzo Ansaloni che da anima all’anziano bidello Armando. Nel cast anche l’amichevole partecipazione di Tita Ruggeri (la visiting professor), Andrea Santonastaso (lo psicanalista), Licia Navarrini (la madre di Selva-Calboni) e Donatella Allegro (l’amministrativa).

08 Maggio 2024

Piattaforme

Piattaforme

‘Carl Hiaasen’s Bad Monkey’, la nuova serie con Vince Vaughn

Dal 14 agosto su Apple TV+ con i primi due episodi, la serie basata sul romanzo bestseller del New York Times di Carl Hiaasen

Piattaforme

‘Ricchi a tutti i costi’, De Sica e Finocchiaro tornano insieme nel trailer

La commedia in arrivo su Netflix dal 4 giugno è il sequel di Natale a tutti i costi. Alla regia torna Giovanni Bognetti

Piattaforme

‘Percoco – il primo Mostro d’Italia’ in arrivo su RaiPlay

Il true crime scritto e diretto da Pierluigi Ferrandini vede Gianluca Vicari nei panni di Franco Percoco, artefice della prima strage familiare nella storia d’Italia del Novecento

Piattaforme

‘Iris’, Niamh Algar e Tom Hollander nel nuovo thriller Sky Original

Scritto e creato da Neil Cross, già autore di Luther, il film sarà diretto da Terry McDonough. Le riprese inizieranno questo mese in Sardegna


Ultimi aggiornamenti