Siae-Rai: rinnovo dell’accordo per disciplinare l’utilizzo dei repertori

Per Nastasi e Fuortes: “valore aggiunto”. La collaborazione consentirà di massimizzare la tutela dei diritti degli autori e degli editori, per una sempre più efficace rendicontazione


Siae e Rai annunciano di aver siglato un accordo complessivo per disciplinare l’utilizzo dei repertori Siae – musica, cinema, opere drammatiche e di intrattenimento, liriche, letterarie e arti figurative – su tutti i canali e le piattaforme Rai: canali TV generalisti e tematici, radio generaliste e tematiche, RaiPlay. 

La collaborazione, si spiega in una nota congiunta, consentirà di massimizzare la tutela dei diritti degli autori e degli editori, sviluppando e consolidando al contempo un ecosistema in grado di garantire una sempre più efficace rendicontazione delle utilizzazioni, aspetto cruciale per l’efficace ripartizione dei compensi agli autori, favorendo in tal modo l’utilizzazione e la circolazione delle opere.

“Era da qualche anno che si attendeva il rinnovo di questo importante accordo e sono molto soddisfatto che tra le prime azioni del mio mandato ci sia il rafforzamento della partnership con Rai“, commenta Salvatore Nastasi, presidente Siae. “Queste nuove intese rinsaldano e riconoscono il giusto compenso per il lavoro degli autori ed editori che contribuiscono concretamente alla crescita e allo sviluppo dell’industria culturale del nostro Paese”.

Soddisfatto anche l’amministratore delegato Rai, Carlo Fuortes, secondo cui l’accordo raggiunto con Siae è “un’ulteriore dimostrazione di quanto il Servizio Pubblico sia davvero al ‘servizio’ della Cultura e di quanti contribuiscono alla sua diffusione nel nostro Paese. E sono anche convinto – aggiunge Fuortes – che l’accordo sia un importante valore aggiunto per la funzione che Siae e Rai, ciascuna con le proprie peculiarità, sono chiamate a svolgere nella valorizzazione della creatività culturale e nella tutela della proprietà intellettuale”. 

27 Dicembre 2022

Accordi

Rai Cinema
Accordi

Accordo tra Rai Cinema e Rai Com per una nuova distribuzione internazionale

A partire da febbraio 2024, Rai Cinema si occuperà della distribuzione internazionale dei film nuovi che poi continueranno ad essere gestiti da Rai Com per gli sfruttamenti di library

Accordi

eOne: Lionsgate annuncia il completamento dell’acquisizione

Il passaggio di proprietà è da Hasbro: un accordo da oltre 375 milioni di dollari, che consente allo Studio di aggiungere al proprio catalogo una library di 6500 titoli

Accordi

Rutelli: “accordo con Giappone grande risultato di diplomazia culturale”

Così il Presidente dell'Anica in merito all'accordo di coproduzione cinematografica tra Italia e Giappone firmato oggi a Tokyo

Accordi

Borgonzoni su accordo Italia-Giappone: “giornata storica per il nostro cinema”

Così il Sottosegretario di Stato alla Cultura, in viaggio a Tokyo, dove oggi è stato firmato l'accordo di coproduzione cinematografica tra Italia e Giappone


Ultimi aggiornamenti