Rapito. Marco Bellocchio e il suo potente film su Edgardo Mortara

Intervista a Marco Bellocchio


Nel 1858, nel quartiere ebraico di Bologna, i soldati del Papa irrompono nella casa della famiglia Mortara. Per ordine del cardinale, sono andati a prendere Edgardo, il loro figlio di sette anni. Secondo le dichiarazioni di una domestica, ritenuto in punto di morte, a sei mesi, il bambino era stato segretamente battezzato. La legge papale è inappellabile: deve ricevere un’educazione cattolica. I genitori di Edgardo, sconvolti, faranno di tutto per riavere il figlio. Sostenuta dall’opinione pubblica e dalla comunità ebraica internazionale, la battaglia dei Mortara assume presto una dimensione politica. Ma il Papa non accetta di restituire il bambino. Mentre Edgardo cresce nella fede cattolica, il potere temporale della Chiesa volge al tramonto e le truppe sabaude conquistano Roma.
Rapito, in Selezione Ufficiale al Festival di Cannes, è in sala il 25 maggio, distribuito da 01 Distribution.

A cura di Margherita Bordino, Alessandro Morelli e Federico Barassi / Erma Pictures

 

Margherita Bordino
23 Maggio 2023

Ultimi video