Premi César, gli indagati per violenza esclusi dalla cerimonia 2023

La decisione è stata presa dall'Accademia dopo le rivelazioni sull’attore Sofiane Bennacer, protagonista di Forever Young di Valeria Bruni Tedeschi


L’Accademia dei César, che assegna gli “Oscar francesi”, ha annunciato che escluderà dalla cerimonia 2023 – che si terrà il 24 febbraio a Parigi – chiunque sia stato chiamato in causa dalla giustizia “per fatti di violenza”, dopo le rivelazioni sull’attore Sofiane Bennacer, protagonista di Forever Young di Valeria Bruni Tedeschi, presentato al festival di Cannes 2022 (leggi qui il nostro articolo) e apprezzato dalla critica. La regista e attrice, anche compagna di Bennacer, aveva presentato a Roma il suo film il 25 novembre, giornata contro la violenza sulle donne. Il giorno precedente il quotidiano francese Libération aveva pubblicato un lungo servizio dedicato alle accuse rivolte all’attore, indagato per “stupro e violenze su congiunto” in ottobre. La regista aveva quindi letto ai giornalisti un testo con le sue dichiarazioni in proposito in occasione della conferenza stampa, difendendolo con convinzione.

In un comunicato, l’Accademia dei César avverte: “Per rispetto delle vittime (anche presunte, in caso di iscrizione nel registro degli indagati o di condanna non definitiva), è stato deciso di non mettere in luce persone che sarebbero perseguite dalla giustizia per fatti di violenza”. L’Accademia ha specificato che saranno “esclusi discorsi a nome della tal persona”, anche qualora un César dovesse essere assegnato alla persona in questione in seguito al secondo turno di voti.

Mi. Gre.
03 Gennaio 2023

Molestie

Molestie

Carlos Vermut, sei donne accusano il regista di violenza

Dopo le accuse di tre donne del mese scorso, si aggiungono altre tre testimoni che hanno denunciato il regista spagnolo di averle forzate a rapporti sessuali non consenzienti

Molestie

Jonathan Maiors, sentenza rinviata e nuove testimonianze

L'attore condannato per violenza e aggressione rischia fino a un anno di carcere. Il "New York Times" ha riportato le testimonianze di due attrici che hanno accusato Majors durante il processo

Molestie

Disney denunciata per avere coperto le violenze di un ex-dirigente

L’ex-vicepresidente della distribuzione Nolan Gonzales avrebbe violentato e minacciato ripetutamente la querelante, che accusa l'azienda di avere insabbiato i comportamenti dell'uomo

Molestie

Gerard Depardieu, anche una giornalista spagnola lo denuncia per abusi sessuali

La giornalista e scrittrice spagnola Ruth Baza avrebbe subito una violenza sessuale durante un'intervista avvenuta nel 1995


Ultimi aggiornamenti