Praga, ‘Una sterminata domenica’ di Alain Parroni apre il MittelCinemaFest

Il più importante evento per la diffusione del cinema italiano nella mitteleuropa, promosso da Cinecittà e dagli Istituti italiani di Cultura di Budapest, Bratislava e Praga


Torna ad alzarsi a Praga il sipario sul MittelCinemaFest, il festival centro-europeo del cinema italiano contemporaneo giunto nella Repubblica ceca all’11esima edizione, con un ciclo di proiezioni in programma dal 30 novembre al 6 dicembre nella sala liberty del cinema Lucerna, uno dei luoghi simbolo della capitale ceca.

Il Mittel Cinema Fest è il più importante evento per la diffusione del cinema italiano nella mitteleuropa. Il festival, promosso da Cinecittà e dagli Istituti Italiani di Cultura di Budapest, Bratislava e Praga si colloca in quei paesi definiti come mercati emergenti e la sua formula itinerante permette di ottimizzare al meglio risorse e sinergie.

Nove sono i film in calendario, tra cui alcune interessanti opere prime presentate a Venezia lo scorso settembre o di recente uscita nelle sale italiane con notevoli riscontri di pubblico. Come avvenuto nelle ultime edizioni del festival, sarà proposta una piccola sezione dedicata ad alcuni grandi maestri dell’arte italiana, quali Borromini, Bernini e Caravaggio.

L’ambasciatore Mauro Marsili ha rimarcato la capacità di fare rete del Sistema Italia, in quanto l’iniziativa si realizza attraverso una collaborazione di Cinecittà con le Ambasciate italiane e gli Istituti italiani di Cultura dell’area centroeuropea (Repubblica ceca, Slovacchia, Ungheria), e nel
contesto locale, grazie al sostegno della Camera di Commercio e dell’industria italo-ceca, del cinema Lucerna, delle società di distribuzione, di vari gruppi imprenditoriali italiani che operano nella Repubblica ceca e di numerosi media partner.

“A tutti coloro che hanno contributo alla realizzazione di questo evento va il nostro più sentito ringraziamento”, ha detto in merito l’ambasciatore. “Con la certezza che anche quest’anno il MittelCinemaFest continuerà a crescere con quanto di meglio la cinematografia italiana ha da offrire”, ha aggiunto.

Dello stesso parere il direttore dell’Istituto italiano di Cultura, Vito De Bellis, secondo cui “il cinema italiano riserva sempre delle grandi emozioni. Inoltre i film presentati quest’anno vantano cast di eccezione, confermando l’enorme valore di attori talvolta già ben noti al pubblico locale: da Toni Servillo a Valerio Mastrandrea ad Alba Rohrwacher e Valeria Bruni Tedeschi, oltre a Paola Cortellesi solo per citarne alcuni”. La rassegna prenderà avvio stasera con la proiezione di Una sterminata domenica alla presenza del regista Alain Parroni (qui sotto sul set del film, nella foto di Roberto Pioli).

 

redazione
30 Novembre 2023

Cinecittà

Cinecittà

‘Moda. Una rivoluzione italiana’, la docuserie Sky Original coprodotta da Cinecittà

Un racconto unico che si avvale del repertorio dell'Archivio Luce Cinecittà

Cinecittà

Radio France: “Gli studi di Cinecittà sono in piena rinascita”

Il reportage andato in onda sulla radio pubblica d’oltralpe con le interviste a Maccanico, Balducci e Perugini e al regista Saverio Costanzo

Visita del ministro Sangiuliano a Cinecittà
Cinecittà

Sangiuliano: “Cinecittà, abbiamo impresso una svolta. Stiamo attuando il progetto Pnrr”

Il Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, in visita agli studi cinematografici di Cinecittà, accompagnato dall’ad di Cinecittà Spa, Nicola Maccanico, dalla presidente Chiara Sbarigia, dai componenti del Cda, Federico Bagnoli Rossi, Isabella Ciolfi, Giuseppe De Mita, e dal Sottosegretario alla Cultura Lucia Borgonzoni

Cinecittà

Con l’Archivio Luce per ricordare l’evasione di Pertini e Saragat da Regina Coeli nel ’44

I materiali dell’Archivio Luce per Il civico giusto sull’evasione di Pertini e Saragat da Regina Coeli nel '44. La presidente di Cinecittà Chiara Sbarigia: "Immagini fondamentali per la consapevolezza dei più giovani"


Ultimi aggiornamenti