Pedro Almodóvar, a Cannes il corto con Ethan Hawke e Pedro Pascal

Si intitola Strange Way of Life il cortometraggio western di Pedro Almodóvar con Ethan Hawke e Pedro Pascal che sarà presentato in anteprima a Cannes


Si intitola Strange Way of Life il cortometraggio di genere western di Pedro Almodóvar che sarà presentato in Selezione Ufficiale e in anteprima mondiale a Cannes, alla presenza del regista e dei due attori protagonisti Ethan Hawke e Pedro Pascal. Il film – che in Italia e in America Latina sarà distribuito da MUBI – è stato girato nel sud della Spagna in inglese: si tratta della seconda esperienza con questa lingua per il regista spagnolo dopo The Human Voice nel 2020.

Un uomo, l’allevatore Silva, attraversa a cavallo il deserto che lo separa da Bitter Creek per andare a trovare lo sceriffo Jake, un suo amico di giovinezza con cui faceva il mercenario da giovane. Ma il loro incontro non è solo un modo per rivangare i vecchi ricordi, ma c’è un motivo nascosto. Pedro Almodóvar non ha voluto rivelare altro della trama, aggiungendo soltanto che “Lo strano stile di vita a cui si fa riferimento nel titolo allude al famoso fado di Amalia Rodrigues, il cui testo suggerisce che non esiste un’esistenza più strana di quella che si vive voltando le spalle ai propri desideri”.

Il regista aveva già parlato del film al podcast di Dua Lipa, dove aveva rivelato che si tratta di un film a tematiche LGBT+: “È un western, parla di mascolinità. E sinceramente non so come reagirà il pubblico. È un western queer nel senso che ci sono due uomini che si amano. Ma vivono questa situazione in modo opposto. Posso dire che davvero riguarda il senso più profondo della mascolinità. Ha molti elementi dei film western. Ci sono i pistoleri. Il ranch. Lo sceriffo. Il villaggio e il duello finale. Quello che c’è di nuovo è il linguaggio. Ci sono dialoghi che penso non si siano mai sentiti in un film western”.


Strange Way of Life
è prodotto dalla stessa società di Pedro e Augustin Almodovar, da El Deseo. Protagonisti oltre Hawke e Pascal sono Pedro Casablanc, Manu Ríos, George Steane, José Condessa, Jason Fernández, Sara Sálamo, Ohiana Cueto, Daniela Medina. Il film è prodotto da Agustín Almodóvar con Esther García come produttore esecutivo e Bárbara Peiró, Diego Pajuelo e Saint Laurent di Anthony Vaccarello come produttori associati. La musica è composta da Alberto Iglesias.

Il film, come detto, arriverà presto in Italia e in America Latina grazie a MUBI, distributore globale, servizio di streaming e società di produzione, che ne ha acquisito i diritti con un accordo stipulato con El Deseo.

C.DA
12 Aprile 2023

Cannes 2023

Cannes 2023

Da 1 a 5, le pagelle dei critici da Cannes 2023

Ecco i voti assegnati da alcuni critici italiani e internazionali ai film in concorso a Cannes 2023. Un articolo in aggiornamento per seguire da vicino la kermesse e conoscere in anteprima le opinioni sui titoli più attesi

Cannes 2023

Cannes76, il palmarès non parla italiano: la Palma torna in Francia

La parola alla Palma d’oro Justine Triet, a Tran Anh Hùng Miglior Regista, al giapponese Kōji Yakusho, Miglior Interpretazione Maschile per Perfect Days di Wim Wenders

Cannes 2023

Ruben Östlund: “Lunga vita ad Anatomy of a Fall!”

Il regista Ruben Östlund ha parlato in occasione della conferenza di chiusura del 76mo Festival di Cannes in cui la Giuria da lui presieduta ha assegnato la Palma d'Oro ad Anatomy of a Fall di Justine Triet

Cannes 2023

Cannes76, la Palma d’Oro a ‘Anatomy of a Fall’ di Justine Triet

La giuria presieduta da Ruben Östlund ha assegnato la Palma d’Oro al francese Anatomy of a Fall di Justine Triet, la terza regista donna a riuscirci nella storia della competizione dopo Jane Campion e Julia Ducournau


Ultimi aggiornamenti