Paola Cortellesi regina del Box Office. C’è ancora domani per il cinema italiano

Il primo film dietro la macchina da presa della popolare attrice si conferma il terzo miglior esordio italiano nel periodo postpandemico


C’è ancora domani di e con Paola Cortellesi esordisce al primo posto e, con 1,6 milioni di euro nel weekend, diventa il terzo miglior esordio per un film italiano dopo la pandemia. Il primo film dietro la macchina da presa della popolare attrice ha conquistato 233mila spettatori che, in tantissime proiezioni, hanno dimostrato il loro apprezzamento con lunghi e irrituali applausi finali. Sia l’immediato passaparola positivo che i tre premi ottenuti alla Festa del Cinema di Roma conclusasi ieri, hanno fatto balzare il film con, tra gli altri, Valerio Mastandrea, Romana Maggiora Vergano, Emanuela Fanelli, Vinicio Marchioni e Giorgio Colangeli, ieri, domenica 29 ottobre, a un +33,5 per cento di spettatori, sul sabato. Le analisi sul tipo di pubblico che Cinetel sta portando avanti con Cinexpert probabilmente evidenzieranno una componente maggioritaria femminile per un film che porta avanti istanze ‘femministe’ all’interno di una cornice da commedia nera.

Tornando alla notizia del terzo miglior esordio post-Covid, gli altri due film italiani che lo precedono sono i due capitoli dei Me Contro Te usciti entrambi quest’anno, Missione giungla che a gennaio aveva aperto il weekend con 2,3 milioni e Vacanze in Transilvania con 1,9 e che attualmente è al quarto posto del Box Office nel suo secondo fine settimana che segna una -56 per cento ma con un totale importante di 3,2 milioni.

Al secondo posto, con 1,1 milioni, troviamo Saw X che mantiene alto l’interesse del pubblico più giovane per il cinema horror testimoniato anche da L’esorcista: il credente alla quarta settimana ancora in Top Ten sebbene in ultima posizione ma a un passo dal raggiungere i tre milioni totali. 

Killers Of The Flower Moon, al suo secondo weekend, scende dalla seconda alla terza posizione perdendo il 40 per cento e raggiungendo un totale di 3,2 milioni di euro. 

Ottimo risultato per Anatomia di una caduta di Justine Triet, Palma d’Oro all’ultimo festival di Cannes, al quinto posto con 218mila euro ma con la quarta migliore copia per cinema (1.542 euro) della classifica dopo quelle dei film del podio.  

L’ultima volta che siamo stati bambini, altro esordio di un attore dietro la macchina da presa, al settimo posto con un totale, alla terza settimana, di più di 1,2 milioni di euro è il terzo film italiano presente in classifica. 

All’undicesimo posto troviamo Io Capitano che, per numero di spettatori (18.226) sarebbe al nono posto avendo superato quelli di Dogman di Luc Besson (8.115), nono per incassi, e pure quelli di L’esorcista: il credente (13.343). Il film di Matteo Garrone, che ha appena iniziato la sua promozione negli Stati Uniti con l’obiettivo di entrare nella shortlist degli Oscar per il migliore film internazionale, alla sua ottava settimana perde solo il 39 per cento e si appresta a sfiorare in settimana i quattro milioni di euro grazie anche alle proiezioni per le scuole.

Fuori classifica gli altri due esordi del weekend, il film di animazione Yuku e il fiore dell’Himalaya al 23esimo posto e Petites – La vita che vorrei… per te al 34esimo.

L’incasso totale del fine settimana segna un 9,6 per cento in meno di quello precedente e un +34,8 su quello del 2022.

Ecco la Top Ten con in grassetto gli esordi del fine settimana. Dati Cinetel

1. C’è ancora domani: 1.644.784 euro/233.894 spettatori; 491 schermi/3.350 euro media per cinema; totale 1.656.742 euro

2. SawX: 1.130.214 euro/140.450 spettatori; 337/3.354; tot. 1.306.178

3. Killers Of The Flower Moon: 1.040.482 euro/136.735 spettatori; 551/1.888; tot. 3.267.099

4. Me Contro Te Il Film: Vacanze in Transilvania: 860.395 euro/128.873 spettatori; 573/1.502; tot. 3.194.741

5. Anatomia di una caduta: 217.375 euro/32.068 spettatori; 141/1.542; tot. 218.904

6.  Retribution: 164.971 euro/23.034 spettatori; 165/1.000; tot. 164.971

7. L’ultima volta che siamo stati bambini: 164.662 euro/24.331 spettatori; 295/558; tot. 1.237.958

8. Assassinio a Venezia: 161.366 euro/20.915 spettatori; 144/1.121; tot. 8.374.363

9. Dogman: 133.894 euro/18.115 spettatori; 193/694; tot. 1.154.042

10. L’esorcista: il credente: 112.637 euro/13.343 spettatori; 165/683; tot. 2.943.769

Pedro Armocida
30 Ottobre 2023

Box Office. L'analisi

Box Office. L'analisi

‘C’è ancora domani’, al suo sesto weekend, guida una Top Ten popolata da 6 film italiani

C'è ancora domani, al suo sesto weekend, guida una Top Ten popolata da 6 film italiani

Box Office. L'analisi

Napoleon perde la battaglia con Paola Cortellesi che, sempre prima, vola verso i 24 milioni di euro

Alla quinta settimana di programmazione non si ferma la corsa di C'è ancora domani che perde solo il 21 per cento rispetto allo scorso weekend e ormai punta a superare il risultato di Oppenheimer per arrivare a quello di Barbie.

Box Office. L'analisi

‘C’è ancora domani’ continua la sua marcia trionfale sfiorando i 19 milioni di euro in meno di un mese

Il film di e con Paola Cortellesi perde appena l'11 per cento rispetto allo scorso weekend e sta per diventare il terzo incasso dell’anno dopo Barbie e Oppenheimer. Hunger Games: La ballata dell’usignolo e del serpente esordisce in seconda posizione ma, tra le nuove uscite, The Old Oak di Ken Loach, al settimo posto, ottiene la terza migliore media per cinema

Box Office. L'analisi

Il fenomeno Cortellesi conquista 1,8 milioni di spettatori e tocca i 13 milioni di euro

The Marvels esordisce al secondo posto dietro a Paola Cortellesi mentre finisce fuori Top Ten Lubo di Giorgio Diritti. Io Capitano di Matteo Garrone continua la sua lunga corsa superando i 4 milioni di euro di incasso


Ultimi aggiornamenti