‘Nuovo Cinema Paradiso’ sold out a Los Angeles


LOS ANGELES – Una grande sala di oltre mille posti gremita, a Los Angeles, nel prestigioso Academy Museum of Motion Pictures, disegnato da Renzo Piano, ha accolto con standing ovation la proiezione del capolavoro del Premio Oscar® Giuseppe Tornatore, Nuovo Cinema Paradiso nella sua versione restaurata da Cinecittà. Il film proiettato alla presenza del regista, dei figli dell’autore delle musiche Ennio Morricone, Giovanni e Marco Morricone, e della presidente di Cinecittà Chiara Sbarigia e dell’Amministratore Delegato Nicola Maccanico, rappresenta l’evento culmine di oltre due mesi di programmazione di Cinema Italiano organizzati da Cinecittà in collaborazione con l’Academy, l’istituzione cinematografica più rilevante al mondo.

L’omaggio a Ennio Morricone si è idealmente aperto nel segno della grande amicizia tra il Maestro e Tornatore, con Nuovo Cinema Paradiso e con l’attesa proiezione, il 4 di ottobre, di Ennio, il magnifico documentario di Tornatore sul grande musicista, quasi un’anticipazione della rassegna dedicata al genio del compositore dal titolo “Le Colonne Sonore di un Maestro del Cinema”.

Dal 6 ottobre al 25 novembre questa sezione offre una panoramica di molte partiture iconiche della poliedrica carriera del Maestro vincitore di due Oscar® (alla Carriera e per The Hateful Eight). Il primo appuntamento è con Il buono, il brutto, il cattivo di Sergio Leone, seguito da C’era una volta il West dello stesso regista. È poi la volta di La battaglia di Algeri di Gillo Pontecorvo, I basilischi di Lina Wertmüller, Teorema di Pier Paolo Pasolini, I pugni in tasca di Marco Bellocchio, Un bellissimo novembre di Mauro Bolognini, Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto e Un tranquillo posto di campagna, entrambi di Elio Petri, Sacco e Vanzetti di Giuliano Montaldo, Two Mules For Sister Sara di Don Siegel, Novecento di Bernardo Bertolucci, Il deserto dei Tartari di Valerio Zurlini, Allosanfan di Paolo e Vittorio Taviani, L’uccello dalle piume di cristallo di Dario Argento, per concludersi con C’era una volta in America di Sergio Leone.

Anche nella sezione Oscar® Sundays – che si è aperta proprio con Nuovo Cinema Paradiso, inizio della collaborazione tra Tornatore e Morricone – troviamo tre film musicati da Ennio Morricone: I giorni del cielo di Terrence Malick, Gli Intoccabili di Brian De Palma e The Hateful Eight di Quentin Tarantino.

L’omaggio a Morricone inizia dopo un mese di affollate proiezioni del New Italian Cinema / Nuovo Cinema Italiano, a dimostrazione che il cinema italiano, premiato con più Oscar® di qualunque altra cinematografia straniera, è molto apprezzato negli Usa.

Dal 6 settembre il pubblico ha gremito le sale dell’Academy Museum per vedere i film di Gianfranco Rosi, Pietro Marcello, Luca Guadagnino, Alice Rohrwacher, Francesco Munzi, Emma Dante, Laura Bispuri, Adele Tulli (Notturno, Martin Eden, Suspiria, Lazzaro Felice, Futura, Le sorelle Macaluso, Figlia mia, Normal).

02 Ottobre 2023

Cinecittà

Cinecittà

‘Acqua, porta via tutto’, all’Unarchive Festival un film e un cineconcerto per i 100 anni dell’Istituto Luce

L’opera che unisce i talenti di Roland Sejko alla regia, Teho Teardo per le musiche e Gian Mario Villalta ai testi è in programma martedì 28 maggio alle 22.30 all’Alcazar per omaggiare i cento anni dell'Istituto Luce

Cinecittà

Maccanico: “Non sottovalutare il cinema per promuovere il Paese”

L'Amministratore Delegato di Cinecittà ospite di Ansa Incontra. "Sottovalutare il ruolo del cinema e l'autonomia degli autori nel realizzare questi percorsi divulgativi e di intrattenimento sarebbe un peccato mortale"

Cinecittà

‘La Scena Svelata’, a Cagliari una rassegna dedicata alla scenografia nel cinema

Il 15 maggio alle 18:30 l’incontro 'Cinecittà Eterna' con Simona Balducci, responsabile del reparto costruzioni scenografiche degli studi di via Tuscolana. A seguire la proiezione di Amarcord di Federico Fellini, girato a Cinecittà

Cinecittà

Cosa rappresentano oggi l’Academy e Cinecittà nel mondo?

Rispondono Nicola Maccanico (AD Cinecittà) e Bill Kramer (AD Academy of Motion Picture Arts and Sciences)


Ultimi aggiornamenti