Meno di Trenta, i vincitori della IV edizione: per la stampa, Gasbarri, Centorame e Galasso

L’iniziativa dedicata agli artisti italiani rigorosamente​ sotto i 30 anni premia Greta Gasbarri per il cinema ed ex aequo Francesco Centorame e Nicolò Galasso per la serialità tv. Premiazione il 15/6


La IV edizione dei premi Meno di Trenta, l’iniziativa dedicata agli artisti italiani di cinema e serie tv rigorosamente sotto i 30 anni, ideata e organizzata da Stefano Amadio e Silvia Saitta, annuncia i vincitori 2023.

Nell’edizione corrente sono state introdotte importanti novità: nessuna distinzione di genere tra i candidatie nelle due categorie principali, Cinema e Serie TV. Altra novità è stata la collaborazione con la rivista “CIAK” – il mensile del cinema italiano dal 1985 – la cui redazione ha organizzato due turni di votazione da parte del pubblico tramite il sito ciakmagazine.it. Come Miglior Meno di Trenta – Cinema, il Pubblico ha scelto Valentina Romani per l’interpretazione di Emma – personaggio “chiave” costruito con maturità ed ironia – ne Il sol dell’avvenire di Nanni Moretti e Nicolò Galasso come Miglior Meno di Trenta – Serie TV per il ruolo di O’ Pirucchio in Mare fuori – stagione 3 di Ivan Silvestrini.

Per Flavio Natalia (direttore di “CIAK”): “ospitare la votazione di Meno di Trenta ha avuto un significato di incoraggiamento allo sviluppo dei talenti di domani del nostro cinema e della nostra serialità. I risultati sono stati ottimi, sia in termini di voti raccolti, sia per quanto riguarda il livello artistico espresso dai finalisti e dai due talentuosi vincitori, Valentina Romani e Nicolò Galasso, ai quali ora questo premio attribuirà nuovo entusiasmo, oltre a rappresentare una occasione per far notare la qualità del lavoro che hanno svolto sin qui. L’appuntamento è ora per la prossima edizione di Meno di Trenta”.

Come ogni edizione, per Meno di Trenta ha votato anche una Giuria Stampa composta, in questa occasione, da Nicole Bianchi (CinecittàNews, già media partner della manifestazione under 30), Emanuele Bigi (Vanityfair.it), Lucrezia Leombruni (Agenzia Dire), Damiano Panattoni (Movieplayer.it), Carola Proto (Comingsoon.it) e Manuela Santacatterina (The Hollywood Reporter Roma). Per il premio Meno di Trenta – Cinema assegnato dalla Stampa ha trionfato l’esordiente Greta Gasbarri grazie al ruolo di protagonista in Mia, storia attuale e molto dolorosa. La motivazione della giuria: “Alla sua prima prova d’attrice, la 17enne Greta Gasbarri debutta all’altezza dell’intensità del tema trattato dal regista Ivano De Matteo. La performance di Greta restituisce tutto il dramma famigliare raccontato in Mia“. Francesco Centorame e Nicolò Galasso hanno vinto – ex aequo – il premio Stampa Meno di Trenta – Serie TV. Le motivazioni: “Francesco Centorame con la sua interpretazione di Elia (in SKAM Italia 5 di Ludovico Bessegato) ha saputo raccontare con delicatezza e potenza un disagio. Con talento e maturità Centorame rompe ogni tabù sulla sessualità dando ai giovani uno spazio in cui riconoscersi e non provare più vergogna”; “Nicolò Galasso, in Mare Fuori – stagione 3 di Ivan Silvestrini regala uno dei momenti più drammatici e emozionanti della terza stagione, grazie alla sua interpretazione intensa. Attraverso il personaggio di Gaetano, detto ‘O Pirucchio, ha dimostrato come in contesti difficili si possa avere il coraggio di cambiare”.

La direzione artistica, composta da Stefano Amadio e Silvia Saitta con la collaborazione di Andrea Santocco, ha deciso di assegnare due ulteriori premi dedicati al talento poliedrico che spazia tra cinema e teatro: uno a Francesco Gheghi (oltre all’horror Piove di Paolo Strippoli, che lo vede protagonista, è stato Romeo nel Romeo e Giulietta di Mario Martone al Piccolo Teatro Strehler di Milano) e uno a Blu Yoshimi (di cui ricordiamo il ruolo ne Il sol dell’avvenire di Nanni Moretti e l’impegno a teatro con uno spettacolo in programma al Festival dei Due Mondi). Entrambi i giovani attori erano stati tra i protagonisti, nel 2020, del ciclo di incontri “Meno di Trenta alla Mostra” organizzati alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Il premio Meno di Trenta si conferma un appuntamento sempre più gradito agli occhi dei artisti esordienti; l’obiettivo principale dell’iniziativa resta infatti quello di mettere in contatto giovani colleghi creando nuove sinergie.

La premiazione avrà luogo il 15 giugno nell’ambito della 26ma edizione de “Lo schermo è donna” organizzata a Fiano Romano con la direzione artistica di Alberto Crespi e Rocco Giurato (ingresso libero fino ad esaurimento posti).

06 Giugno 2023

MenoDiTrenta

MenoDiTrenta

Nicolò Galasso: “folgorato da ‘C’era una volta in America’, sogno il ruolo di Batman”

L’intervista al protagonista di Mare Fuori, nel ruolo di Gaetano Sannino, detto 'O Pirucchio: secondo la Giuria Stampa 2023, Premio Meno di Trenta – Serie Tv, ex aequo con Francesco Centorame

MenoDiTrenta

Meno di Trenta, premi speciali a Vincenzo Crea e Yothin Clavenzani

I due giovani attori saranno premiati il 21 gennaio al Teatro Vascello di Roma, insieme ai vincitori dei premi per il teatro: Matilde Bernardi, Michele Eburnea, Emanuele Linfatti ed Evelina Rosselli

MenoDiTrenta

Aurora Giovinazzo e Francesco Russo tra i vincitori

Cristina Cappelli, Aurora Giovinazzo, Francesco Russo e Angelo Spagnoletti sono i primi vincitori della terza edizione del premio dedicato agli artisti italiani di cinema, TV e web sotto i 30 anni. La premiazione è in programma il 18 marzo nell’ambito del Festival del Cinema Città di Spello e dei Borghi Umbri


Ultimi aggiornamenti