Martedì 23 gennaio, la rassegna stampa

Sui giornali di oggi le interviste a Maria Sole Tognazzi, Marion Cotillard e Neri Marcoré, i film in concorso alla Berlinale 2024, il ricordo di Gigi Riva ("quasi attore).


Ogni mattina CinecittàNews vi presenta un panorama delle notizie con cui i media seguono il mondo dell’audiovisivo.

I film della Berlinale 2024

Sulla stampa di oggi le nomination della Berlinale 2024, in programma dal 15 al 25 febbraio. In concorso due film italiani, Another End di Piero MessinaGloria! di Margherita Vicario. “Una storia d’amore” per Messina, mentre la cantante italiana debutta sul grande schermo con un film ambientato nel XVIII secolo.

LuceLab e i nuovi professionisti dell’audiovisivo

Su La Repubblica il racconto di Progetto LuceLab, il polo di formazione creato da Cinecittà con i fondi del Pnrr. “Sono stati stanziati 3,7 milioni di euro da sviluppare nel quinquennio 2022-2026- scrive Marco Juric – per formare figure tecniche, creative e manageriali, attraverso corsi, laboratori e workshop con autorevoli professionisti”.

Tognazzi e i Dieci Minuti

In sala dal 26 gennaio con Dieci Minuti, adattamento dell’omonimo romanzo di Chiara Gamberale, la regista Maria Sole Tognazzi racconta in un’intervista al Corriere della Sera l’atteso film, “cronaca di una rinascita”. Nel cast Barbara RonchiMargherita Buy. Interrogata sulla sua vita privata, la regista sottolinea l’importanza della privacy: “Mi viene spontaneo, sono cresciuta con i miei genitori sui gionrali di gossip. Non c’è nulla da nascondere, ma c’è tutto da proteggere”.

Gigi Riva, Zeffirelli lo voleva sul grande schermo

Mito del calcio italiano, Gigi Riva è venuto a mancare all’età di 79 anni. Su La Repubblica Emanuela Audisio firma il racconto di un interessante retroscena sulla vita del calciatore, che sarebbe stato vicino a esordire sul grande schermo grazie a Franco Zeffirelli. “Lo adorava, lo voleva attore in un suo film e per questo disse a Gina Lollobrigida di accompagnarlo con la sua Rolls-Royce allo stadio dove Riva giocava e dove i due non arrivarono mai perché ebbero una lite in auto che causò un incidente. Se glielo ricordavi Gigi ridacchiava”.

Cotillard: “Amo i blockbuster, ma ora troppi film ad alto budget”

“Non aprirci all’arte vuol dire morire, anche se si resta fisicamente vivi”. Così Marion Cotillard, intervistata su La Stampa da Fulvia Caprara in occasione dell’uscita di Little Girl Blue di Mona Achace. Nel film interpreta la madre suicida dell’autrice. “Ho vissuto il film come se fosse un incontro davanti alla macchina da presa, due donne, io e la regista, che, tenendosi per mano, andavano a incontrare un’altra donna, la madre di Mona”.

Torna il Premio Film Impresa

Scade il 31 gennaio il bando per proporre le proprie opere al Premio per i filmati aziendali migliori, dedicato al racconto delle storie d’impresa, delle realtà produttive e dei valori delle aziende italiane attraverso i diversi linguaggi del cinema. 200 i filmati inviati lo scorso anno. “Già dalla prima edizione – spiega Giampaolo Letta – abbiamo avuto la conferma di un’evidenza e cioè del fatto che ci troviamo dinnanzi a un filone che ha una tradizione consolidata”. Su Il Sole 24 Ore l’articolo di Andrea Biondi sulla cultura delle aziende raccontata con il cinema.

Morto David Gail, aveva 58 anni

Morto all’età di 58 anni l’attore di Beverly Hills David Gail. Nella sua carriera aveva preso parte a numerosi telefilm, recitando in oltre 200 episodi dello spinoff di General HospitalPort Charles.

Marcoré e l’importanza della memoria

“Resto sgomento di fronte alla miopia e alle amnesie”, dichiara Neri Marcoré, intervistato da Silvia Fumarola su La Repubblica. L’attore e regista sarà in onda il 26 gennaio in prima visione su Rai 3 con Per un nuovo domaniprodotto da Rai Fiction e Alfea Cinematografica in occasione del Giorno della Memoria. Il film di Luca Brignone è liberamente tratto dal libro L’orizzonte chiuso di Silvia AngeliniOscar GuidiPaola Lemmi.

Alessandro Cavaggioni
23 Gennaio 2024

Rassegna stampa

Rassegna stampa

23 febbraio 2023, la rassegna stampa

L'apertura del Seeyousound, il ritorno di Paolo Virzì con Un altro ferragosto, la presentazione di Supersex e la corsa all'Oscar di 20 Days in Mariupol

Rassegna stampa

22 febbraio 2024, la rassegna stampa

Gli articoli sui film presentati alla Berlinale continuano a primeggiare sulle pagine di spettacolo. Su France 2 va in onda anche un reportage sugli studi di Cinecittà, mentre sulla stampa italiana molte interviste, la miniserie Disney+ su Truman Capote e il processo per la morte di Halyna Hutchins, uccisa sul set di un film di Alec Baldwin.

rassegna-mercoledi
Rassegna stampa

21 febbraio 2024, la rassegna stampa

Roma e l'Italia al centro di positive riflessioni e in esponenziale crescita - col punto di vista di Lucia Borgonzoni, Nicola Maccanico e Andrea Scrosati - l'iniziativa quadruplice di Sam Mendes sui Beatles e l'Orso alla carriera di Scorsese a Berlino sono le principali notizie del giorno

Rassegna stampa

20 febbraio 2024, la rassegna stampa

L'addio a Ira von Fürstenberg, Johnny Depp a Torino e le interviste a Jodie Foster e Lucia Borgonzoni


Ultimi aggiornamenti