Margot Robbie e la mancata nomination agli Oscar: “Non sono triste”

L'attrice interrompe il silenzio stampa e si esprime sulla decisione dell'Academy di escluderla dalla sezione Miglior attrice per 'Barbie'


Molto discutere ha fatto la decisione dell’Academy di non nominare Margot Robbie nella sezione Miglior attrice per il film campione d’incassi Barbie. “Non c’è Ken senza Barbie, e non c’è film di Barbie senza Greta Gerwig e Margot Robbie” aveva dichiarato il co-protagonista del film Ryan Gosling, che ha invece ottenuto la nomination e invitato i rappresentanti del premio cinematografico più ambito al mondo a riconsiderare l’inconsueta decisione di non riconoscere il lavoro della regista Greta Gerwig (anch’essa esclusa) e della principale interprete del film candidato comunque nella sezione miglior lungometraggio. L’attrice non si era ancora espressa in merito, ma ora è uscita allo scoperto per rassicurare tutti: sta bene, e l’ha presa meglio di noi.

Non ha senso essere tristi quando si è così fortunati – ha dichiarato Robbie durante un incontro del sindacato degli attori -. Ovviamente penso che Greta avrebbe dovuto essere nominata come regista, perché ciò che ha fatto è un’esperienza che capita una volta nella vita, ha realizzato qualcosa di unico. Ma è stato un anno incredibile per tutti i film. È accaduto qualcosa di più grande di noi. Più grande di questo film, più grande della nostra industria. Sono oltre l’estasiata per le 8 nomination, è davvero incredibile. Tutti i nominati sono persone incredibili, così come la candidatura come Miglior film. Avevamo intenzione di fare qualcosa che cambiasse la cultura e la influenzasse, che avesse un impatto sulle persone. Ha già fatto tutto questo e anche di più, molto più di quanto avessimo mai sognato. E questa è sul serio la più grande ricompensa che potrebbe derivare da tutto questo”.

E prosegue: “Le reazioni delle persone al film sono state la ricompensa più grande e soddisfacente di tutta questa esperienza. Che si tratti di vedere cosa scrivono le persone online o anche solo di vedere quanto rosa posso vedere in questa stanza ora… Non mi è mai capitato di far parte di qualcosa del genere. Non a questi livelli. Ho lavorato con film basati sui fumetti e che hanno suscitato reazioni importanti, ma questa volta è diverso. Continua ancora a sembrare molto diverso. E non posso pensare a un momento analogo in cui un film abbia avuto questo genere di effetto sulla cultura. Ed è incredibile essere lì, nel cuore della tempesta.”

redazione
01 Febbraio 2024

Attori

Attori

‘Gloria!’, Sara Mafodda: “A 9 anni scrissi una lettera a Morricone”

Tra le protagoniste del debutto alla regia di Margherita Vicario, l'attrice ha raccontato a CinecittàNews l'incredibile avventura di 'Gloria!', dal set alla prima in Concorso a Berlino

Attori

Ludovica Bizzaglia: “Sul set provo un senso di appartenenza che mi fa stare bene”

L'attrice romana, 27 anni, ci parla del suo ruolo in Flaminia, opera prima di Michela Giraud, attualmente nelle sale, e dell'importanza per lei di fare questo mestiere, nonostante le complessità

Attori

Artisti 7607 cita in giudizio Netflix, la risposta della piattaforma

La società che gestisce i diritti di attori come Neri Marcorè, Elio Germano e Valerio Mastandrea ha accusato Netflix di offrire compensi irrisori

Attori

Jonathan Majors, arriva la sentenza: non andrà in carcere

L'attore, che rischiava un anno di detenzione, dovrà soltanto partecipare per un anno a un programma contro la violenza domestica


Ultimi aggiornamenti