Margot Robbie: “Con Tonya ho capito di essere una brava attrice”

L'attrice ha parlato della sua carriera ai BAFTA: A Life in Pictures, dove è stata la più giovane attrice di sempre a essere invitata


Margot Robbie è stata l’attrice più giovane alla quale sia stata tributata una BAFTA: A Life In Pictures, lo speciale evento che si tiene a Londra e nel quale personaggi rilevanti del mondo del cinema si raccontano. 

Ed effettivamente, sebbene la sua carriera non sia ancora decennale come è solitamente per chi viene invitato al BAFTA: A Life In Pictures, Robbie ha già lavorato con moltissimi registi centrali della cinematografia contemporanea, prendendo parte ad alcuni film diventati già dei classici. Il primo ruolo di questa caratura è stato senz’altro quello di Naomi Lapaglia in The Wolf of Wall Street. Ci sono stati poi La Grande Scommessa di Adam McKay, Bombshell, ma soprattutto C’era una volta a… Hollywood e I, Tonya

Proprio quest’ultimo film che racconta le controverse vicende e la complessa vita della pattinatrice statunitense Tonya Harding, uscito nel 2017 le valse una nomination agli Oscar come miglior attrice, ma soprattutto le fece scattare qualcosa dentro. 
“In I, Tonya mi sono vista per la prima volta e ho detto: ok, sono una brava attrice”. Quell’interpretazione le diede così tanta fiducia, che, raccolto tutto il coraggio che aveva, scrisse una mail a Quentin Tarantino, dicendogli che avrebbe voluto lavorare con lui. Non dovette attendere molto per la risposta, nella quale Tarantino le propose il ruolo di Sharon Tate in C’era una volta a… Hollywood. 

Robbie ha rivelato che appena C’era una volta a… Hollywood uscì in sala, si recò al cinema in un normalissimo martedì pomeriggio, e replicò la stessa esperienza che fece Sharon Tate, per come viene mostrata nel film: ha acquistato un biglietto per un film a cui lei stessa aveva recitato, si è seduta in uno dei primi posti e si è goduta lo spettacolo. 

 

A.A.
25 Novembre 2022

Attori

Attori

Giulio Greco: “La sessualità è ancora un tabù, questa serie può aiutare a rompere le barriere”

In Supersex, dal 6 marzo su Netflix, il 32enne interpreta Christoph Clark, attore pornografico rivale di Rocco Siffredi

TuttiTranneTe
Attori

Glen Powell e Sydney Sweeney a caccia di altri progetti per lavorare insieme

Il recente successo di Tutti tranne te ha segnato la nascita di una nuova coppia cinematografica: i due attori stanno valutando script per tornare assieme sullo schermo

Attori

Alain Delon, sequestrato un arsenale di 72 armi

Le armi da fuoco sono state trovate nella casa del divo, che non era in possesso di alcuna autorizzazione

Attori

Gérard Depardieu, nuova denuncia per violenza sessuale

Secondo 'Mediapart', stavolta ad accusare l’attore francese è una scenografa che ha lavorato con lui tre anni fa sul set di Les volets verts.


Ultimi aggiornamenti