Luca Argentero torna in ‘Doc 3’

Le riprese della terza stagione sono iniziate un mese fa (corrispondente a 21 giorni lavorativi) presso gli studi di Formello della Lux Vide, azienda affiliata al gruppo Fremantle


La terza stagione di Doc riprende dal punto in cui si era conclusa la seconda: il dottor Andrea Fanti ha finalmente ripreso il suo ruolo di primario, ma la sua dedizione si concentra sul benessere dei pazienti e della squadra medica che lo accompagna.

Le riprese della terza stagione sono iniziate un mese fa (corrispondente a 21 giorni lavorativi) presso gli studi di Formello della Lux Vide, azienda affiliata al gruppo Fremantle.

Termineranno alla fine di dicembre e la serie andrà in onda su Rai 1 tra gennaio e febbraio, secondo quanto dichiarato dal regista Jan Michelini. “I nuovi episodi – dice il regista – esploreranno il tema del potere e delle sue dinamiche, evidenziando l’interazione tra il ruolo del medico e gli interessi che gravitano attorno ai pazienti”.

Il protagonista Luca Argentero ha sottolineato che questo tema è attuale e che Doc rappresenta il buon senso. “Ogni tanto – dice – mi fermo a pensare che in questa professione, quella dei medici, degli infermieri, l’impegno si dia per scontato e questa serie la fa apprezzare. In questa nuova stagione si rifletterà sul fatto che ci sono più prestazioni con sempre meno risorse. Lo dico da cittadino: è una priorità sbagliata, è una bestialità”.

Inoltre, Doc 3 “parlerà di come l’emergenza Covid abbia causato un arruolamento forzato di professionisti”. Nel cast abbiamo visto alcune figure andare via, mentre altre nuove arriveranno: “tra questi nuovi specializzandi da coltivare – ha detto Argentero – ma giocheremo tanto con il passato di Doc, con tanti salti nel tempo, quindi forse il pubblico potrà rivedere alcuni personaggi amatissimi”.

Sul ritorno del personaggio interpretato da Gianmarco Saurino, Argentero ha risposto “chi lo sa”. Una serie così amata che gli americani hanno deciso di farne un remake, che avrà come protagonista una doc donna. A chi chiede come si è trovato nella lunga serialità rispetto al ruolo di attore nel cinema Argentero replica: “È molto difficile da gestire rispetto a un film. Come persona invece ho riflettuto sull’importanza del ruolo di questa professione, ho imparato molto, mi ha dato tanto”.

Nel finale di Doc, andato in onda nel marzo 2022, Andrea Fanti (Argentero) riesce a essere scagionato dalle accuse contro di lui durante l’emergenza Covid-19, aiutato da tutto il reparto, compresa Agnese (Sara Lazzaro) e Cecilia (Alice Arcuri), per tornare infine a essere il primario, ruolo che aveva ricoperto prima della perdita di memoria da cui era partita la serie. Il primo episodio avrà come titolo Risvegli e affronterà ancora una volta le vite e le avventure di chi lavora all’interno dell’ormai mitologico Policlinico Ambrosiano, ma anche i casi medici tratti da episodi realmente accaduti.

Sul fronte del cast, rivedremo gli attori e le attrici delle prime due stagioni: Matilde Gioli (Giulia), Pierpaolo Spollon (Riccardo), Sara Lazzaro (Agnese), Giovanni Scifoni (Enrico), Alberto Boubakar Malanchino (Gabriel), Marco Rossetti (Damiano) ed Elisa Di Eusanio (Teresa).

Ang
27 Giugno 2023

Serie

Serie

Debutto esplosivo per ‘Fallout’, annunciata la seconda stagione

Nei primi quattro giorni dall’arrivo su Prime Video, l'adrenalinica serie è diventata un successo globale, classificandosi tra i primi tre titoli più visti di sempre

Serie

‘Cent’anni di solitudine’, il teaser trailer della serie Netflix

Nel giorno del decennale della morte di Gabriel Garcia Marquez è stato rivelato il teaser del primo adattamento ufficiale del suo celebre capolavoro

Serie

‘Knuckles’, il trailer italiano della serie spin-off di Sonic

I sei episodi della serie evento saranno disponibili in Italia su Paramount+ dal 27 aprile

Serie

‘Bande Criminali Italiane’, docu-serie su Sky: al via con Renato Vallanzasca

Tra gli Anni ’70 e i ’90 hanno terrorizzato il Paese: dal 17 aprile – con la Banda della Comasina - le storie di quattro organizzazioni criminali tra violenza, disprezzo per la società, idee folli, e i deliri di onnipotenza


Ultimi aggiornamenti