La nuova Cinecittà: da Hopkins a Jolie, da Cortellesi a Saverio Costanzo

Da mesi si respira grande fermento a Cinecittà, tornata finalmente ad essere uno degli studi cinematografici più frequentati al mondo dalle produzioni italiane e internazionali, con star del calibro d


L’arrivo di Anthony Hopkins nei panni di Vespasiano e Il Decameron di Boccaccio sono solo le due ultime notizie riguardanti il fermento che da mesi si respira a Cinecittà, tornata finalmente ad essere uno degli studi cinematografici più frequentati al mondo dalle produzioni italiane e internazionali. Il progetto che vede impegnato il due volte premio Oscar è Those About To Die (Quelli che stanno per morire), il dramma in costume di Roland Emmerich le cui riprese inizieranno tra poche settimane. Il Decameron è invece una serie tv che occuperà un ampio spazio degli studi di Cinecittà, dove sono stati riprodotti gli interni della serie.

Ma molti sono i progetti girati da poco e che usciranno nei prossimi mesi o quelli che si stanno preparando ad entrare. Basti pensare, solo per citarne alcuni tra quelli girati recentemente, a Without Blood, il film diretto da Angelina Jolie  e tratto dal romanzo di Alessandro Baricco, con Salma Hayek e Demián Bichir, e girato nel nuovo super tecnologico T18. Sempre a Cinecittà sono transitate da poco tre leggende del cinema americano come Diane Keaton, Jane Fonda, Candice Bergen, protagoniste – assieme a Mary Steenburgen, Andy Garcia e Giancarlo Giannini – del sequel del film Book Club, diretto da Bill Holderman e ambientato in Italia. Nel set romano degli Studi è stata girata anche la seconda serie di Domina con Kasia Smutniak, Matthew McNulty e Claire Forlani, basata sulla vita di Livia Drusilla, moglie dell’imperatore Augusto.

Attesissima, e girata a Cinecittà da novembre scorso, M., la serie diretta da Joe Wright ispirata all’omonimo romanzo di Antonio Scurati con Luca Marinelli nei panni di Benito Mussolini. Stanley Tucci e Ralph Fiennes hanno transitato nei viali di Cinecittà per girare Il Conclave di Edward Berger mentre Uma Thurman e Charlize Theron sono state recentemente negli studi di via Tuscolana per la seconda serie di The Old Guard di Victoria Mahoney basato sulla graphic novel di Greg Rucka e Leandro Fernández.

Nutritissima la squadra degli italiani: Paola Cortellesi ha scelto Cinecittà per girare il suo primo film da regista C’è ancora domani mentre Pietro Castellitto ha diretto il suo secondo film Enea. Grande attesa anche per Finalmente L’Alba, il nuovo film di Saverio Costanzo con Lily James e Willem Dafoe che non solo è stato girato a Cinecittà ma racconta la storia di una giovanissima aspirante attrice negli studi cinematografici romani degli anni ’50. Mathieu Amalric, Margherita Buy, Silvio Orlando, Barbora Bobulova sono invece i protagonisti del nuovo film di Nanni Moretti Il Sol dell’Avvenire che uscirà prossimamente. Cinecittà ha anche collaborato in modo importante alla realizzazione di un altro importante progetto, Il Comandante, sull’ufficiale di marina siciliano della seconda guerra Mondiale Salvatore Todaro, diretto da Edoardo De Angelis e girato in un sottomarino d’acciaio a grandezza naturale.

autore
21 Gennaio 2023

play
Marconi 150

‘MARCONI. Alive’. Uno spettacolo multimediale, tra arte e tecnologia

L'evento a Piazza Maggiore a Bologna, nell'ambito delle celebrazioni del 150° anniversario dalla nascita del Nobel per la fisica

Giffoni 2024

Per il live action ‘Gormiti – The New Era’, prodotto da Iginio Straffi, alta tecnologia e sensibilità ecologica

L’anteprima mondiale a #Giffoni54 e poi la messa in onda tv in autunno su Rai: l’incontro con Mario Parruccini, regista, e i cinque protagonisti della produzione internazionale che, tra le location, ha girato alle Grotte di Frasassi

Anniversari

‘La storia infinita’ compie 40 anni e ha ancora un cuore giovane

Il film tratto dall'omonimo bestseller tedesco di Michael Ende rende onore al suo titolo e a distanza di 40 anni il film torna a volare nelle sale americane

play
Giffoni 2024

Roland Sejko: “soddisfatto dall’entusiasmo dei giovani per il cinema d’archivio”

Tra gli ospiti del Giffoni Film Festival 54 c'è anche il regista 'La macchina delle immagini di Alfredo C.'


Ultimi aggiornamenti