L’opera prima di Cosimo Terlizzi: alla ricerca degli Dei

Prodotto da Riccardo Scamarcio e Valeria Golino, il film è stato presentato al Bif&st di Bari come evento speciale e uscirà nelle sale il 21 giugno con Europictures


BARI – Tra le anteprime del Bif&st – che ha, giustamente, una particolare attenzione per gli autori pugliesi – c’è anche l’opera prima di Cosimo Terlizzi, Dei, in sala dal 21 giugno con Europictures. Il film è realizzato dalla Buena Onda di Riccardo Scamarcio, Valeria Golino e Viola Prestieri (col sostegno del MiBACT, della Regione Lazio e di Apulia Film Commission) e prosegue una collaborazione tra l’autore e i produttori iniziata con il documentario L’uomo doppio (2012), Terlizzi, nato nel ’73 a Bitonto, è artista globale che usa tutti i media, dalla fotografia alla videoarte alla perfomance. Nel suo percorso ha realizzato cortometraggi e documentari, opere presentate in festival internazionali importanti, da Rotterdam alla Biennale Danza di Venezia. Con Dei si cimenta infine nel lungometraggio narrativo seppure innestato di suggestioni visive e musicali che lo apparentano più alla videoarte che al cinema italiano corrente (ma non mancano rimandi, probabilmente involontari, all’ultima opera di Luca Guadagnino Chiamami col tuo nome, come il richiamo alla mitologia e il tema della scoperta della sessualità).

Dei – che ha dalla sua una carica visionaria a tratti ipnotica – è costruito attorno a un personaggio che si fa fulcro narrativo e tematico: Martino (Luigi Catani), un ragazzo figlio di agricoltori poverissimi che aspira a diventare artista e arriva in città, a Bari. Qui viene folgorato e irresistibilmente attratto da un gruppo di giovani musicisti e performer: forse poco più grandi di lui, anticonformisti e liberi, anche sessualmente, si incontrano in un attico dove tutto è permesso e dove l’intelletto e l’immaginario, la musica e l’alterazione sono di casa. Martino come una falena abbacinata dalla luce è tentato di sconfessare il suo mondo e le sue origini. “Dei – spiega Terlizzi nelle note di regia – è un frammento sublimato della mia adolescenza e della mia lotta interiore, diviso tra il mondo rurale e la seduzione rappresentata da un gruppo di amici di città che ritenevo inarrivabili. Urbanità e ruralità a confronto come metafora della mia condizione interiore. L’amore per gli animali, la terra in senso viscerale da una parte, il desiderio di conoscenza, di scoprire il diverso attraverso le fughe a Bari e all’università dall’altra. La terra del protagonista è spiaggia della Grecia antica, con tutte le sue suggestioni storiche e artistiche. Il legame con la grecità è parte della mia personalità, che proprio dalle statue di Efebo e Mercurio ha tratto ispirazione alla ricerca del giovane protagonista del film”.

Per Riccardo Scamarcio, convinto sostenitore di questa opera controcorrente, “il confronto tra mondo urbano e rurale è un tema importante in questo momento storico e ci riguarda da vicino”. Da segnalare le musiche affidate a Christian Rainer e il giovane cast con la significativa partecipazione di Andrea Renzi

26 Aprile 2018

Uscite

Uscite

‘A Sacrifice’, il trailer del poliziesco con Sadie Sink

Dal 28 giugno nelle sale americane, il nuovo lungometraggio diretto da Jordan Scott con le stars di Troy e Stranger Things

Uscite

‘Alberto Sordi secret’, terminate le riprese del docufilm di Igor Righetti

Scritto e diretto dal giornalista e conduttore Rai, cugino del grande attore. L'uscita in sala del primo e attesissimo docufilm sulla vita privata dell'attore romano è prevista per il 28 giugno

Uscite

‘Chien de la casse’, arriva in sala il film di Jean-Baptiste Durand

Film della Critica” del SNCCI, Vincitore di due César come Migliore opera prima e Miglior attore esordiente, al cinema dal 23 maggio con No.Mad Entertainment

Uscite

‘Am I Ok?’ il trailer del nuovo film con Dakota Johnson

Presentato in anteprima al Sundance Film Festival, il nuovo dramedy con Dakota Johnson, sarà disponibile su Max a partire dal 6 giugno. Online il trailer


Ultimi aggiornamenti