Kevin Spacey: “Netflix esiste grazie a me e cercano di farmi sparire”

Kevin Spacey è tornato con un nuovo messaggio di Natale, pubblicato sul canale YouTube del giornalista Tucker Carlson in forma di "intervista doppia”, con domande rivolte sia all’attore che a Frank Underwood, il personaggio da lui interpretato nella serie Netflix House of Cards.

Kevin Spacey

Nel video, Underwood discute del suo possibile ritorno alla politica e critica apertamente i difetti dei media tradizionali, puntando il dito contro Netflix per averlo escluso basandosi su insinuazioni prive di fondamento. È chiaramente una metafora di quello che vorrebbe dire Spacey, dopo che la sua carriera è stata distrutta della accuse di molestie, sebbene il processo lo abbia poi dichiarato non colpevole:

“È strano come abbiano pubblicamente interrotto il legame con me basandosi su accuse poi dimostratesi infondate. Se Netflix esiste, è grazie a me. Li ho resi riconoscibili, eppure hanno cercato di farmi scomparire”.

Carlson ha anche chiesto a Kevin Spacey (o Frank Underwood?) quando tornerà a lavorare. La risposta è stata: “Probabilmente sto lavorando già da quando questo video è iniziato”.

L’attore ha detto di essere disponibile per qualsiasi ruolo, aggiungendo che, se dovesse diventare presidente, offrirebbe a Carlson la vicepresidenza.

Andrea Guglielmino
27 Dicembre 2023

Attori

Attori

‘Gloria!’, Sara Mafodda: “A 9 anni scrissi una lettera a Morricone”

Tra le protagoniste del debutto alla regia di Margherita Vicario, l'attrice ha raccontato a CinecittàNews l'incredibile avventura di 'Gloria!', dal set alla prima in Concorso a Berlino

Attori

Ludovica Bizzaglia: “Sul set provo un senso di appartenenza che mi fa stare bene”

L'attrice romana, 27 anni, ci parla del suo ruolo in Flaminia, opera prima di Michela Giraud, attualmente nelle sale, e dell'importanza per lei di fare questo mestiere, nonostante le complessità

Attori

Artisti 7607 cita in giudizio Netflix, la risposta della piattaforma

La società che gestisce i diritti di attori come Neri Marcorè, Elio Germano e Valerio Mastandrea ha accusato Netflix di offrire compensi irrisori

Attori

Jonathan Majors, arriva la sentenza: non andrà in carcere

L'attore, che rischiava un anno di detenzione, dovrà soltanto partecipare per un anno a un programma contro la violenza domestica


Ultimi aggiornamenti