Kevin Spacey a processo, l’accusa: “non fatevi imbrogliare, è un bullo sessuale”

Così la procuratrice Christine Agnew al processo contro l’attore statunitense, accusato di aver aggredito sessualmente quattro uomini tra il 2001 e il 2013


È iniziato mercoledì a Londra il processo contro l’attore statunitense Kevin Spacey, accusato di aver aggredito sessualmente quattro uomini tra il 2001 e il 2013. Nella giornata di ieri sono stati presentati gli argomenti d’apertura della pubblica accusa, con i quali la procuratrice Christine Agnew ha definito l’attore “un uomo che non rispetta i confini o lo spazio personali, un uomo che sembrerebbe divertirsi nel far sentire gli altri impotenti e a disagio, un bullo sessuale”. Spacey si proclama innocente, ma la procuratrice ha invitato i giurati a non farsi influenzare dalla fama dell’attore americano presente in aula. 

La prima accusa rivolta a Spacey nel 2017 da parte dell’attore Anthony Rapp è stata poi prosciolta, ma nel maggio del 2022 era stato incriminato dalla procura della Corona britannica in Inghilterra e Galles per cinque presunte violenze nei confronti di tre uomini tra il 2005 e il 2013. Dallo scoppio delle polemiche e l’inizio dei processi, Kevin Spacey è stato allontanato da progetti cinematografici che lo vedevano coinvolto, fino a scomparire quasi del tutto.

A.C.
01 Luglio 2023

Attori

Attori

‘Gloria!’, Sara Mafodda: “A 9 anni scrissi una lettera a Morricone”

Tra le protagoniste del debutto alla regia di Margherita Vicario, l'attrice ha raccontato a CinecittàNews l'incredibile avventura di 'Gloria!', dal set alla prima in Concorso a Berlino

Attori

Ludovica Bizzaglia: “Sul set provo un senso di appartenenza che mi fa stare bene”

L'attrice romana, 27 anni, ci parla del suo ruolo in Flaminia, opera prima di Michela Giraud, attualmente nelle sale, e dell'importanza per lei di fare questo mestiere, nonostante le complessità

Attori

Artisti 7607 cita in giudizio Netflix, la risposta della piattaforma

La società che gestisce i diritti di attori come Neri Marcorè, Elio Germano e Valerio Mastandrea ha accusato Netflix di offrire compensi irrisori

Attori

Jonathan Majors, arriva la sentenza: non andrà in carcere

L'attore, che rischiava un anno di detenzione, dovrà soltanto partecipare per un anno a un programma contro la violenza domestica


Ultimi aggiornamenti