Good Morning, Cinecittà!

20 GENNAIO – Le notizie più riportate di oggi sono l’ingresso di Anthony Hopkins nel cast della serie di Roland Emmerich che sarà girata a Cinecittà e i funerali di Gina Lollobrigida


HOPKINS A CINECITTÀ – Viene ripresa da numerose testate – come “Il Fatto Quotidiano”, “Libertà” e “Il Quotidiano del Sud” – la notizia che vede il due volte premio Oscar Anthony Hopkins entrare nel cast della serie Those About To Die di Roland Emmerich. “Anthony Hopkins entra nell’arena dei gladiatori – si legge ne “Il Corriere della Sera” – interpreterà l’imperatore Vespasiano nella serie la cui produzione inizierà a marzo ai Cinecittà Studios a Roma. La serie, ispirata all’omonimo libro di saggistica di Daniel Mannix, è un dramma ambientato nello spettacolare, complesso e corrotto mondo degli sport dei gladiatori nell’Antica Roma”.

L’ULTIMO ADDIO A LOLLO – Inevitabilmente il racconto dei funerali di Gina Lollobrigida – ieri trasmessi in parte in diretta su Rai 1 – prende molto spazio sui quotidiani di oggi. Ne parlano ampiamente “Il Corriere della Sera”, “La Stampa” e “Il Messaggero”, qui Gloria Satta inizia così il suo pezzo: “La fanfara dei Bersaglieri, i carabinieri a cavallo come Vittorio De Sica nel film-cult Pane amore e fantasia, la corona della “rivale” storica Sofia Loren, una manciata di vip amici come Mara Venier, Barbara Bouchet, Adriano Aragozzini, Patrizia Mirigliani, Pino Strabioli, Beppe Menegatti, Vladimir Luxuria, Daniel McVicar. Nessun esponente del nuovo star system ma tanta folla tra applausi e striscioni: ‘Sei l’onore e la gloria di tutti gli italiani’, ‘Da Roma a Hollywood, una diva è per sempre’.

VERONESI – DE ANGELIS – Su “Il Corriere della Sera – 7 Luca Mastrantonio intervista lo scrittore Sandro Veronesi e il regista Edoardo De Angelis autori rispettivamente di un romanzo e di un film – girato in collaborazione con Cinecittà – dedicati al personaggio del comandante Salvatore Todaro, un “eroe del mare”. L’intervista doppia si intitola “Il fascista che salvava i nemici naufraghi” e verte sulla tematica etica che sta alla base della storia vera che viene raccontata: “Il punto è che prima di essere fascista era un monarchico e prima di essere un monarchico era un uomo di mare – dichiara Veronesi – In mare, gli esseri umani sono più umani, perché siamo tutti più fragili, chiediamo e diamo aiuto”.

MONICA VITTI Paola Jacobbi su “La Repubblica – Il Venerdì” scrive un lungo e approfondito articolo dal titolo “Monica Vitti, amare è sempre ricordare”, in cui omaggia la grande attrice in occasione della nuova edizione riveduta e corretta del libro autobiografico Il nome è una rosa: “Una via di mezzo tra un quaderno di appunti, un memoir volutamente impreciso, un romanzo a frammenti e anche una piccola opera d’arte perché contiene dei disegni dell’autrice. Viene ripubblicato ora da Mondadori, accompagnato da una prefazione di Roberto Russo, il marito che le è stato accanto fino alla fine”.

LUISA RANIERILuisa Ranieri è protagonista su “La Repubblica” di un’intervista ad opera di Silvia Fumarola in cui l’attrice ripercorre gli ultimi anni della sua carriera, dal ruolo nel film candidato all’Oscar di Paolo Sorrentino È stata la mano di Dio al ruolo di protagonista in Lolita Lobosco, serie diretta da Luca Miniero. “I tanti no detti e le attese hanno portato frutti. Sono stata ferma per aspettare il ruolo giusto. È un lusso, lo so bene. Ho potuto farlo grazie a Luca, non c’era l’esigenza di andare a lavorare per portare la pagnotta a casa. Se fai solo la bellona, la moglie, non puoi aggiungere bravura, non c’è un quid in più. Fino a un certo punto pareva che non ci fossero ruoli”.

VALERIA BRUNI TEDESCHI – Su “La StampaFulvia Caprara intervista Valeria Bruni Tedeschi in occasione dell’uscita del film La ligne – La linea invisibile. “Il bello del La ligne, quello che mi commuove, – dichiara l’attrice – è che, nonostante i personaggi raggiungano questi eccessi, la tenerezza e l’amore che li lega resti in primo piano, anche se si sono odiati e picchiati”. Nel resto dell’intervista Bruni Tedeschi parla anche del suo approccio politico al cinema, di Iran e di femminismo.

MARTIN MCDONAGH – Su “La Repubblica – VenerdìPaola Zanuttini parla approfonditamente de Gli Spiriti dell’Isola, film tra i più chiacchierati della stagione e già vincitore di numerosi premi. Nell’articolo intitolato “McDonagh più due amici (un po’ folli) al pub” vengono sviscerate le tematiche portanti del film – come l’amicizia – grazie anche alla viva voce dello stesso regista Martin McDonagh, intervistato per l’occasione: “Volevo lavorare sulla fine di un rapporto, sulla tristezza di essere scaricato e di non capire perché il tuo cuore è stato spezzato”.

autore
20 Gennaio 2023

Rassegna stampa

Rassegna stampa

Venerdì 19 luglio, la rassegna stampa

Nicolas Cage e le scuse in un video per la sua assenza a Taormina, intervista a Patricia Kelly la moglie dell'uomo che cantava sotto la pioggia, Tim Robbins e la musica che salva la vita, Marco Pontecorvo e il suo segreto per raccontare con delicatezza storie sconvolgenti

Rassegna stampa

18 luglio 2024, la rassegna stampa

I nuovi vertici di Cinecittà, le interviste a Lone Scherfig, Sergio Castellitto, Silvia D’Amico, David Cage e ai Fratelli D’Innocenzo

Rassegna stampa

Mercoledì 17 luglio, la rassegna stampa

Salvo Nastasi nuovo presidente della Fondazione Cinema, intervista al Sottosegretario Borgonzoni per i 150 anni di Marconi, Giovanni Storti e l'AI, l'ascesa di Glen Powell e il ricordo di Titanus

Rassegna stampa

16 luglio 2024, la rassegna stampa  

Anthony Hopkins sugli artigiani italiani, Valeria Golino e le critiche negative, Abel Ferrara a lavoro su un nuovo film con Willem Dafoe e Asia Argento, Federico Zampaglione contro la censura del suo horror e il nuovo film di Martin Scorsese su Gesù


Ultimi aggiornamenti