Good Morning, Cinecittà

​GIOVEDÌ 26 GENNAIO - Nella rassegna di oggi il film Hometown - La strada dei ricordi e le interviste a Damien Chazelle per Babylon, Guido Caprino per la serie That Dirty Black Bag, Valeria Fabrizi e


POLANSKI E HOROWITZ – In occasione della Giornata della Memoria è in sala il film Hometown – La strada dei ricordi, con protagonisti il regista Roman Polanski e il fotografo Ryszard Horowitz, che riscoprono dopo decenni la Cracovia in cui sono cresciuti insieme ai tempi della guerra. Secondo Lucrezia Ercolani, sulle pagine de “Il Manifesto”, si tratta di un film “che si distingue dalla maggior parte delle opere sulla Shoah per un tratto sostanziale, la levità del tono e del procedere, dei passi e delle parole dei due artisti, che sfuggono dalla cupezza spesso associata a questa pagina di storia”. Per Alessandra Levantesikezich su “La Stampa” è “un film catartico: sia per l’illuminata civiltà, sia per lo spessore umano di due protagonisti che hanno imparato a convivere stoicamente con il passato nell’ imperativo assoluto di mai dimenticare”.

DAMIEN CHAZELLE E BABYLON – Su “Il RiformistaChiara Nicoletti dà voce a Damien Chazelle, reduce con il suo colossal Babylon di un “Magro bottino” alle nomination degli Oscar. Il regista non sembra essere particolarmente deluso: “sapevo che Babylon avrebbe suscitato determinate reazioni anche perché l’idea alla base del film era andare a dare fastidio, provocare, far arrabbiare le persone. Volevo realizzare un film controcorrente(…) Volevo fare rumore”.

GUIDO CAPRINO CATTIVO DA WESTERN – Su “Donna Moderna” trova spazio una lunga intervista di Lorenzo Ormando a Guido Caprino, l’attore siciliano che festeggia i suoi 50 anni appena compiuti con un ruolo di prestigio: l’antagonista Bronson nella serie western That Dirty Black Bag, disponibile su Paramount+. “Bronson è un immigrato, è partito dall’Italia e ha raggiunto una terra promessa dove le cose sono possibili. – racconta l’attore in relazione al suo personaggio – Si è fatto da sé e sta per raggiungere un folle obiettivo”.

VALERIA FABRIZI – “Tra Chiari, Tognazzi e Tata. L’attrice e i ‘suoi’ uomini” è questo il titolo dell’intervista di Stefano Mannucci a Valeria Fabrizi pubblicata su “Il Fatto Quotidiano”. Partendo dal suo ruolo di suora in Che Dio ci aiuti – la cui settima stagione è appena iniziata – l’attrice ripercorre le tappe della sua lunghissima carriera: dalle esperienze Ugo Tognazzi e Walter Chiari, fino a Tata Giacobetti, “un uomo da sposare”. Non manca anche il racconto di una brutta esperienza con un regista che “le saltò addosso”, anche se ammette Fabrizi: “Se avessi dovuto denunciare tutte le pacche sul culo…”.

JERRY CALÀ – Il grande attore e comico Jerry Cala è protagonista di un’intervista su “Libero” ad opera di Annamaria Piacentini, in occasione dell’inizio delle riprese del suo nuovo film, che si terranno dal 20 febbraio a Napoli, a Ischia, a Monte Procida e in Molise. Tra i tanti argomenti trattati anche un sogno nel cassetto: “Mio figlio Johnny, che ha poco più di vent’anni, sta studiando alla Scuola di Cinema Luchino Visconti di Milano. Vuole fare il regista del cinema. E sa quale sarebbe ora il mio sogno? Sentirmi dire: Papà, vuoi fare un film con me?”.

10 ANNI DA HOUSE OF CARDS – Su “Il Fatto QuotidianoFederico Pontiggia scrive nel pezzo dal titolo “Netflix e i 10 anni che sconvolsero il mondo della tv (e pure del cinema)” ripercorre l’ultima decade del colosso dello streaming, a partire da quel 1° febbraio 2013, data di uscita di House of Cards, la prima serie di una piattaforma che “è una sineddoche audiovisiva in servizio permanente”. 10 anni di primati, di vittorie, ma anche di delusioni, come gli Oscar vinti da CODA, che ha reso Apple TV il primo streamer ad aggiudicarsi la statuetta.

autore
26 Gennaio 2023

Rassegna stampa

Rassegna stampa

Venerdì 19 luglio, la rassegna stampa

Nicolas Cage e le scuse in un video per la sua assenza a Taormina, intervista a Patricia Kelly la moglie dell'uomo che cantava sotto la pioggia, Tim Robbins e la musica che salva la vita, Marco Pontecorvo e il suo segreto per raccontare con delicatezza storie sconvolgenti

Rassegna stampa

18 luglio 2024, la rassegna stampa

I nuovi vertici di Cinecittà, le interviste a Lone Scherfig, Sergio Castellitto, Silvia D’Amico, David Cage e ai Fratelli D’Innocenzo

Rassegna stampa

Mercoledì 17 luglio, la rassegna stampa

Salvo Nastasi nuovo presidente della Fondazione Cinema, intervista al Sottosegretario Borgonzoni per i 150 anni di Marconi, Giovanni Storti e l'AI, l'ascesa di Glen Powell e il ricordo di Titanus

Rassegna stampa

16 luglio 2024, la rassegna stampa  

Anthony Hopkins sugli artigiani italiani, Valeria Golino e le critiche negative, Abel Ferrara a lavoro su un nuovo film con Willem Dafoe e Asia Argento, Federico Zampaglione contro la censura del suo horror e il nuovo film di Martin Scorsese su Gesù


Ultimi aggiornamenti