Francesca Loy: “Il mestiere dell’attore ti porta soprattutto ad analizzare te stesso”

Parla la giovane protagonista di 'InFiniti', storia d’amore contemporanea diretta da Cristian de Mattheis, attualmente nelle sale, che trae ispirazione da Giacomo Leopardi


Il primo film di Francesca Loy, all’anagrafe Calì, è stato nel 2018 Un amore così grande, diretto da Cristian de Mattheis. Poi sono passati cinque anni e il regista l’ha richiamata per InFiniti (prodotto e distribuito nelle sale da A.C. Production), una storia d’amore contemporanea che trae ispirazione da Giacomo Leopardi e che racconta gli intrecci sentimentali di cinque personaggi (gli altri quattro sono interpretati da Federico Le Pera, Gabriele Rossi, Michela Persico e Ignazio Moser) alle prese con le difficoltà quotidiane di una relazione. Facendo questo film, la 27enne, nata e cresciuta a Verona, ha capito di voler fare l’attrice. E ora è pronta, con pazienza e studiando, a trovare la propria strada nel mondo dello spettacolo.

Francesca, com’è andato questo secondo film?

Cristian mi ha chiamato nel maggio del 2022 dicendomi che aveva scritto la sceneggiatura di InFiniti durante il Covid e aveva pensato a me per il personaggio di Roberta. Già ai tempi di Un amore così grande mi diceva che avevo un viso da ruolo drammatico, mentre in quel film il mio personaggio era completamente diverso. Quando mi ha proposto questo secondo lavoro, ci ho pensato un po’ e poi ho accettato.

Chi è Roberta?

Per certi versi molto simile a me, rispecchia il mio carattere in alcune situazioni. Scopre il tradimento da parte del suo compagno e reagisce senza riuscire a prendere inizialmente una decisione nella sua vita. Anche io, pur essendo una ragazza istintiva, in determinati momenti sono una persona che ha bisogno del tempo per decidere cosa fare.

Leopardi, partendo già dal titolo, aleggia nel film. È un elemento in più per appassionare il pubblico?

È un poeta che ha lasciato un segno indelebile nella letteratura italiana. Cristian lo ha utilizzato nel film come simbolo dell’infinito. Si torna sempre al punto di partenza e quando mi ha scelta per il ruolo ha detto che anche io ero tornata al punto di partenza. Questa storia parla soprattutto di relazioni e di quanto spesso anche in amore ci siano problemi da affrontare.

Quando hai capito di voler fare l’attrice nella vita?

Girando questo film. Il primo è capitato un po’ per caso. Stavo studiando beni culturali all’università, quando ho fatto il provino e Cristian mi ha scelta come protagonista femminile. Sono stata più di un mese a Roma per prepararmi con Fioretta Mari. È stato bello debuttare in un film, ma con il co-protagonista maschile di allora non mi sono trovata molto bene, e in me non è scattata la scintilla per questo lavoro. Così mi sono presa del tempo. Mi sono laureata, ho aperto un’attività con mia mamma e poi è arrivata questa nuova proposta di Cristian. InFiniti si è trasformato in una vera esperienza di vita che mi ha fatto scoprire l’amore per la recitazione, anche grazie al sostegno che mi ha dato sul set Federico. Ora ho deciso di voler proseguire su questa strada.

Non ti spaventa il fatto che siano molti i giovani che oggi vogliono fare gli attori?

Io voglio studiare, impegnarmi. Questo mestiere puoi farlo se hai talento. So che non sarà facile. ma ci voglio provare e non voglio mollare. Ci sono tanti giovani che ci provano, ma si arrendono subito, quando bisogna avere pazienza. Bisogna credere nelle cose e perseverare.

Che ruolo ti piacerebbe interpretare?

Sono aperta a qualsiasi personaggio. Meglio se è lontano da me, perché può darmi la possibilità di mettermi in gioco. Spero mi arrivino proposte che mi permettano di scoprire altri lati del mio carattere. In fondo, fare l’attore prima di tutto ti porta a fare un’analisi di te stesso.

Meglio il cinema o la tv?

Il grande schermo è affascinante. Ma oggi anche gli spettatori preferiscono lo streaming. Da attrice mi piacerebbe poter fare una serie per entrare di più in un personaggio e approfondirlo. Sarebbe una bella esperienza.

autore
08 Ottobre 2023

Attori

Attori

Mattia Carrano: “Dopo ‘Prisma’, mi piacerebbe lavorare con Stefano Sollima”

L'attore 24enne, protagonista della serie di Prime Video dove interpreta i gemelli Andrea e Marco, pensa con positività al futuro e sogna di essere diretto dal regista romano

Attori

Alec Baldwin, archiviato il processo per omicidio colposo

L’attore, che aveva causato involontariamente la morte della direttrice della fotografia Halyna Hutchins, sul set di Rust nel 2021, ha accolto la notizie tra le lacrime, abbracciando a lungo la moglie

Attori

Alec Baldwin a processo per omicidio colposo non intenzionale

L'attore rischia 18 mesi di carcere per la morte di Halyna Hutchins, direttrice della fotografia colpita da un proiettile sparato per errore sul set di Rust

Attori

Alessandro Fella: “Oggi insegno ai ragazzi di periferia a coltivare i loro sogni”

L'attore, vincitore del Premio Guglielmo Biraghi ai Nastri d'Argento 2024 per il suo primo ruolo al cinema nel film Il punto di rugiada di Marco Risi, dedica il riconoscimento ai giovani di Cinisello Balsamo


Ultimi aggiornamenti