‘Finalmente l’alba’. Il potere del cinema e la fragilità di un attore

Intervista a Alba Rohrwacher, Rebecca Antonaci e Joe Keery


Finalmente l’alba, diretto da Saverio Costanzo, è il viaggio lungo una notte nella Roma degli anni Cinquanta dell’ingenua e sognatrice Mimosa, amante del cinema, che incontra e si scontra con un mondo pieno di luci e ombre. A interpretarla è Rebecca Antonaci. La giovane protagonista, Alba Rohrwacher, che nel film è Alida Valli, e Joe Keery ci parlano di cosa significhi per loro essere un attore e delle fragilità di cui è fatto questo mestiere.
Per Keery, che qui veste i panni della star Sean Lockwood, collega della diva Josephine Esperanto (Lily James), Finalmente l’alba evoca il passato, così come fa la serie di successo Stranger Things, di cui è tra i protagonisti, senza però creare un effetto nostalgia, ma puntando al futuro: “L’obiettivo del film, come della serie, è collocare qualcosa in un periodo di tempo diverso e usarlo come specchio per il presente, per creare qualcosa di nuovo”.

Erma Pictures
12 Febbraio 2024

Ultimi video