“Fellini. Cinema è sogno” a Parma, mostra a 30 anni dalla scomparsa

Nella sede della Fondazione Magnani-Rocca, dal 18 marzo al 2 luglio: l’omaggio al Maestro nella dimora che ebbe come ospite Nino Rota, autore delle sue più celebri colonne sonore​


Nel trentennale della morte di Federico Fellini, avvenuta il 31 ottobre 1993 a Roma a 73 anni, una mostra focus, allestita dalla Fondazione Magnani-Rocca nella sontuosa Villa di Mamiano di Traversetolo (Parma) dal 18 marzo al 2 luglio, intende omaggiare il regista nella dimora che ebbe come ospite Nino Rota, autore delle più celebri colonne sonore dei suoi film: 8½, Giulietta degli spiriti, Satyricon, Roma, Amarcord, Il Casanova.   

L’esposizione “Fellini. Cinema è sogno” ripercorre la carriera di uno dei più grandi registi della Storia del cinema, narratore originalissimo dell’Italia del suo tempo, presentando sontuosi costumi appartenenti allo Csac di Parma, realizzati peri film e indossati da attori come Marcello Mastroianni e Donald Sutherland, le locandine dei film stessi, vere pietre miliari della Storia del cinema e della grafica, oltre a sorprendenti disegni del regista e a rare fotografie d’epoca.   

“Parlare di Fellini – dicono i curatori della mostra, Mauro Carrera e Stefano Roffi – ci restituisce la memoria di un’Italia piena di ambizioni e aspirazioni che oggi sembra essersi persa. Ma è anche parlare di un certo senso della vita, un senso che questo grande artista aveva intuito, convincendosi che l’unico vero realista è il visionario. Fellini ha attraversato la Storia del cinema con tratti di magistrale leggerezza; grandissimo orchestratore di immagini, di visioni e di ritmi narrativi, si è rivelato maestro nel dare corpo alla passione di sogno che invade lo schermo cinematografico, dove i confini dell’immaginazione vanno a coincidere con quelli della realtà senza tuttavia essere condizionati da questa”. 

08 Marzo 2023

Mostre

Mostre

‘Dario Argento Reloaded’, la mostra dedicata al maestro dell’horror

L'esposizione unisce le foto originali di Bellomo dai set dei film di Argento e le opere di Musk, ispirate sia dagli scatti di Bellomo sia dai fotogrammi degli stessi film

Mostre

‘Prove di trasmissione’, inaugurata la mostra dedicata a Marconi

Il Sottosegretario Borgonzoni: "Un'occasione per raccontare un genio italiano ai più giovani"

Mostre

Tonino De Bernardi, al via la mostra al Museo del Cinema

Ospitata al piano di accoglienza della Mole Antonelliana, l’esposizione intitolata Tonino De Bernardi: Cinema senza frontiere è a ingresso libero e sarà possibile visitarla dal 24 aprile al 9 settembre 2024 durante gli orari di apertura del museo

Mostre

‘Federico Fellini: disegni erotici e fotografie dal set’, la mostra a Napoli

18 aprile - 31 ottobre, l’allestimento Al Blu di Prussia: 29 lavori esposti, tra cui 6 scatti inediti da La città delle donne, provenienti dalla collezione della nipote Daniela Barbiani, sua assistente alla regia dal 1980 al 1993


Ultimi aggiornamenti