De Angelis: “Il mio film è un regalo a chi lo guarda”

"Questo film contiene un desiderio - ha detto De Angelis commentando il premio vinto alla Festa di Roma - ed è il desiderio di fare un regalo a chi lo guarda"


Soddisfazione è stata espressa dal regista del film Il vizio della speranza, Edoardo De Angelis, vincitore del Premio del Pubblico BNL della Festa del Cinema di Roma 2018. Il regista partenopeo è attualmente in Giappone, per partecipare al 31° Festival del Cinema di Tokyo. “Questo film contiene un desiderio – ha detto De Angelis – ed è il desiderio di fare un regalo a chi lo guarda. Ora se chi l’ha guardato lo ha amato è il premio più importante. E lo vogliamo dedicare a chi – nonostante tutto – non riesce mai a togliersi, completamente, il vizio della speranza”. Un compiacimento condiviso dall’interprete femminile della pellicola, Pina Turco: “E’ un premio che desideravamo tantissimo. Grazie a tutto il pubblico che ci ha votato e soprattutto alla Festa di Roma”. Il film uscirà nelle sale il prossimo 22 novembre.  

27 Ottobre 2018

Roma 2018

Roma 2018

Shirin Neshat: “Sul confine tra Oriente e Occidente”

Shirin Neshat, esponente dell’arte visiva contemporanea, iraniana naturalizzata newyorkese, ha presentato alla Festa di Roma, nell’ambito del progetto Videocittà, il suo ultimo film: Looking For Oum Kulthum, un ennesimo incontro tra Oriente e Occidente, tra ritratto e autoritratto, con protagonista una donna, un’artista, una leggenda musicale egiziana

Roma 2018

Alice nella città: vincono “Jellyfish” e “Ben is Back”

Miglior film Jellyfish di James Gardner, una storia d'identità e desiderio di fuga; premio speciale della giuria Ben is Back di Peter Hedges con Julia Roberts e Lucas Hedges; miglior attore Thomas Blanchard per The Elephant and the Butterfly di Amelie Van Elmbt

Roma 2018

Il colpo del cane per Fulvio Risuleo

Il colpo del cane di Fulvio Risuleo, prodotto da TIMVISION Production e Revok Film, è stato annunciato ad Alice nella città. Nel cast Edoardo Pesce, Silvia d’Amico e Daphne Scoccia, oltre a una partecipazione di Anna Bonaiuto

Roma 2018

Sole & Baleno: morire a vent’anni per amore e anarchia

Racconta una drammatica vicenda italiana poco conosciuta, Soledad di Agustina Macri, esordio alla regia della figlia del presidente dell'Argentina presentato ad Alice nella città. Protagonisti due ragazzi, l'anarchico torinese Edoardo Massari e la ventitrenne argentina Soledad Rosas, che si tolsero la vita dopo essere stati chiusi in carcere con l’accusa di ecoterrorismo


Ultimi aggiornamenti