Colangeli, sempre fiducia alle opere prime. Come alla Festa, ben due

Intervista a Giorgio Colangeli


La filmografia di Giorgio Colangeli parla chiaro, sovente ha dato fiducia ad una opera prima, offrendo generosamente la sua esperienza oltre che ovviamente il talento. E fu così proprio alla 1^ Festa del Cinema di Roma dove era in selezione “L’aria salata”, opera prima di Alessandro Angelini nella quale era tra i protagonisti. Per non smentire questa apprezzabilissima vocazione professionale, la 18^ edizione della Festa lo vede addirittura in due opere prime: “C’è ancora domani” di Paola Cortellesi e “Dall’alto di una fredda torre” di Francesco Frangipane. Ora sta preparando le valigie per tornare dai primi di novembre in tournée teatrale con “I due papi” con Mariano Rigillo.

28 Ottobre 2023

Ultimi video