Alberta Ferretti, sfilata tra Fellini e Cinecittà: creatività, resilienza e raccolta fondi

Presentazione di Resort 2024, collezione in cui forte è il connubio col cinema​: l’evento s’avvale della proiezione di materiali dell’Archivio Luce su Castel Sismondo


La maison Alberta Ferretti stasera – 26 maggio – presenta la propria collezione Resort 2024 a Rimini. Cinecittà e l’Archivio Luce contribuiscono al racconto dell’evento, basato sul comune genius loci tra Alberta Ferretti e il Maestro Fellini, entrambi nati a Rimini, e al connubio moda/cinema, molto ricercato per questa collezione. 

Cinecittà contribuisce con materiali video e fotografici dell’Archivio, che saranno proiettati su Castel Sismondo, sede del Fellini Museum, a ridosso della sfilata.

Per l’evento, presente anche la presidente di Cinecittà, Chiara Sbarigia, in visita in queste ore – con il sottosegretario di Stato al Ministero della Cultura, Lucia Borgonzoni – nei comuni colpiti dall’alluvione. 

Dopo una attenta riflessione successiva ai drammatici fatti che hanno scosso la Regione Emilia-Romagna negli scorsi giorni, il Gruppo Aeffe, in accordo con il sindaco di Rimini e in condivisione con le istituzioni, la Regione e il Governo, nelle figure del sottosegretario Borgonzoni, e del ministro del Turismo, Daniela Santanchè, ha deciso di confermare lo svolgimento della sfilata.

Consapevole del peso della tragedia che si è abbattuta su migliaia di famiglie e aziende nel proprio territorio, il Gruppo Aeffe e le istituzioni credono fermamente nella necessità di dimostrare la resilienza di una Regione e di un popolo, quello romagnolo, che ha dimostrato in molteplici occasioni di avere in sè quella forza e quella resistenza necessarie per superare i momenti più drammatici

A dimostrazione della propria vicinanza verso la popolazione colpita dalla drammatica alluvione, il Gruppo Aeffe si impegnerà con una donazione a beneficio di associazioni attive sul territorio.

Al contempo, l’azienda si sta attivando anche per organizzare un’asta benefica dedicata alle VIC del brand Alberta Ferretti, durante la quale verranno battuti pezzi speciali d’archivio. I proventi dell’asta, oltre che quelli della vendita di una T- shirt decorata con la scritta “Io ci sono”, saranno interamente devoluti in beneficenza.

Inoltre, il Gruppo Aeffe ha raggiunto un accordo con i propri dipendenti per devolvere il corrispettivo di un’ora di lavoro e l’azienda farà un ulteriore donazione di pari importo. 

La sfilata firmata Alberta Ferretti segnerà un momento di ripartenza per la Riviera Romagnola colpita dall’alluvione proprio nel momento in cui si prepara ad inaugurare la stagione del turismo estivo, uno dei motori principali dell’economia locale. 

“La Romagna è una terra di grandi lavoratori, capaci di ripartire davanti ad ogni ostacolo, con la tenacia e la forza che li contraddistinguono nel mondo. Eventi come questo – afferma il sottosegretario di Stato al Ministero della Cultura Lucia Borgonzoni – sono ora ossigeno per il tessuto economico e per far capire che d’estate e non solo la Romagna è un luogo d’arte, di cultura e di magia, di mare e grande storia, dove passare delle favolose vacanze. Senza dimenticare che durante la serata, grazie ad Alberta Ferretti e alla collaborazione con Cinecittà, verrà portato in scena il riminese Fellini, indiscusso genio del cinema”. 

“In questo momento stiamo lavorando alla sfilata in un’atmosfera di grande tristezza per quello che sta accadendo intorno a noi, a pochi chilometri dalle nostre case e dalla nostra azienda. Mi sono posta tante domande in questi giorni, non nego di aver seriamente pensato di fare un passo indietro annullando l’evento, ma poi, dopo essermi confrontata a lungo con le istituzioni, a cui va tutta la mia stima per come stanno gestendo l’emergenza, ho capito come la nostra sfilata potesse portare con sé un importante messaggio di positività,” spiega Alberta Ferretti, fondatrice e direttrice creativa dell’omonimo marchio. “La macchina che alimenta l’organizzazione di una sfilata e di un evento di respiro internazionale come quello che ci accingiamo a mettere in scena è grande e complessa, e coinvolge tante persone che da mesi stanno lavorando al progetto. Tanti professionisti locali stanno collaborando con noi in questo momento e oggi più che mai è importante rispettare l’impegno che ci siamo presi nei loro confronti, alimentando un ciclo virtuoso di ripresa e ripartenza delle diverse attività economiche della zona. Al contempo, credo che davvero la creatività e la bellezza oggi siano strumentali per stimolare quella positività e quell’ottimismo che il popolo romagnolo coltiva da sempre in un’atmosfera di grande accoglienza e umanità. Mi auguro che la mia sfilata possa anche dimostrare al pubblico internazionale che l’Emilia-Romagna sta combattendo in prima linea per ricostruire ciò che la potenza della natura ha distrutto e si sta preparando per accogliere i tanti turisti che ogni stagione visitano le nostre città e le nostre spiagge con orgoglio e determinazione”.

A sostegno del territorio, una raccolta fondi promossa dal MiC con Cinecittà: (IBAN: IT21 Z030 6905 0481 0000 0015 390 – Causale: “Emergenza alluvione Emilia-Romagna e Marche”)

n/b
26 Maggio 2023

Cinecittà

Cinecittà

Di Gregorio va in pensione dopo oltre 40 anni

Il suo impegno principale nelle pubbliche relazioni di Cinecittà: Giancarlo Di Gregorio è stato alla guida della Comunicazione istituzionale e delle Attività giornalistiche degli Studios, occupandosi poi della gestione di Cinecittà si Mostra e del MIAC. Negli Anni ‘90 ha ideato gli Italian Pavilion, "la casa del cinema italiano" presso i grandi Festival internazionali

Cinecittà

A Cinecittà si Mostra i costumi di David Bowie, Eva Green e Kasia Smutniak

Dal 29 marzo l’esposizione permanente di Via Tuscolana rinnova la selezione di abiti di scena originali con pezzi provenienti da serie come Penny Dreadful, Domina e Il mio west, ma anche dai recentissimi film Napoleon e Finalmente l’alba

Cinecittà

‘C’è ancora domani’ anche a Londra, Paola Cortellesi commuove il pubblico britannico

Cinque minuti di applausi alla fine dell’anteprima all'Istituto di Cultura francese nell’ambito della rassegna Cinema Made in Italy, organizzata con l'Istituto di Cultura italiano e Cinecittà.

Cinecittà

Maccanico: “Confermata la solidità dello sviluppo industriale di Cinecittà”

L'amministratore delegato di Cinecittà S.p.A. commenta il bilancio 2023 della società, approvato con un utile netto di 1,3 milioni di euro


Ultimi aggiornamenti