7 aprile 2023, la rassegna stampa

Tra i protagonisti della rassegna di oggi troviamo Woody Allen in versione scrittore, Rocco Papaleo e il suo Scordato, Sandra Milo e l'amore per Fellini sbocciato a Cinecittà


Ogni mattina CinecittàNews vi presenta un panorama delle notizie con cui i media seguono il mondo dell’audiovisivo

WOODY ALLEN

La riedizione da parte de La Nave di Teseo – a 50 anni dall’uscita – del primo libro di Woody Allen Rivincite, porta “La Repubblica – il Venerdì” a dedicare un’intervista al grande regista, a cura di Masolino D’Amico, incentrata ovviamente sulla sua attività letteraria: “Mi è sempre piaciuto scrivere. Anche ieri sera scrivevo, anche stanotte. E stamattina continuerò.” Dall’altra parte, “Il Fatto Quotidiano” sceglie di dar voce proprio a Daniele Luttazzi, curatore dell’intera nuova raccolta di testi Alleniani, che ripercorre la carriera di Allen prima di affermarsi come regista, prima in veste d’autore, poi d’attore. “Nella parodia, nella satira, nel burlesque, Allen non è secondo a nessuno. – si legge – La sua erudizione e la sua inventiva sono impressionanti. E ancor di più lo è l’apparente facilità con cui esegue i suoi numeri… E l’Allen degli esordi, come dimostrano i racconti delle sue tre raccolte, è ancora il più divertente”.

LA RINASCITA DI JOHNNY DEPP

Non poteva mancare nella rassegna stampa la notizia dell’apertura di Cannes 2023 affidata al film Jeanne du Barry, che segna il ritorno di Johnny Depp sul grande schermo. Stefania Ulivi su “Il Corriere della Sera” ripercorre gli ultimi, travagliati anni del divo, sottolineando l’opportunità che questo film rappresenta per lui. “La strada per la riabilitazione del grande reietto di Hollywood, passa dalla Monté de Marches del Grand Théâtre Lumière”.

ROCCO PAPALEO

Su “Il Corriere della Sera – 7Paolo Baldini intervista Rocco Papaleo in occasione dell’uscita nelle sale dal 13 aprile del suo quarto film da regista/attore, Scordato, in cui fa debuttare come attrice la celebre cantante Giorgia. “Giorgia è entrata nella storia con il suo talento e molta serietà. – dichiara – Ci conosciamo da anni: sapevamo che prima o poi avremmo trovato l’occasione per lavorare insieme”.

SANDRA MILO

Sempre su “Il Corriere della Sera – 7” troviamo un’intervista a Sandra Milo, fresca novantenne, ad opera di Teresa Ciabatti. L’attrice ripercorre tutta la sua vita, partendo dall’infanzia, vissuta in povertà assoluta. La guerra, poi il mestiere d’attrice e il grande incontro con Federico Fellini. “Io m’innamoro di Federico subito, lui no. – rivela – Il primo bacio? A Cinecittà, in un camerino. Lui mi bacia e io svengo. Lui dice: ‘ma che bambocciona, una come te, svenire per un bacio’. Vagli a dire che io di baci ne avevo tanti, tantissimi anche a vuoto, e che l’emozione era per il suo”.

MICAELA RAMAZZOTTI

In occasione dell’uscita su Disney + della premiata serie The Good Mothers, Fulvia Caprara su “La Stampa” intervista l’attrice Micaela Ramazzotti, tra le protagoniste di questa intensa vicenda di lotta alla criminalità tutta al femminile. “La figura di Lea Garofalo era troppo importante, – dichiara in relazione alla donna reale a cui si ispira il suo personaggio – così come le tematiche al centro della serie. Di lei mi ha colpito la forza, è una donna nata e cresciuta in una famiglia ‘ndranghetista, ma non ha avuto paura di sfidare le leggi dell’omertà”.

BONG JOON-HO

 Su “La Stampa” si ripercorre la masterclass del grande regista coreano Bong Joon-ho, premio Oscar per Parasite, tenutasi al Florence Korea Film Fest. L’autore cita due film che, visti in tenera età, hanno avuto un forte impatto su i lui: Psycho e Ladri di Biciclette. “Tra l’altro quando ho visto Ladri di Biciclette mi era stata regalata una bici che mi hanno rubato poco dopo, quindi sono legatissimo a quel film, ho empatizzato subito con i personaggi, non sapevo nulla di De Sica”.

autore
07 Aprile 2023

Rassegna stampa

Rassegna stampa

12 luglio 2024, la rassegna stampa

Benigni: la mia mamma, la mia personale Madonna universale! Shelley Duvall, addio all’urlo di Shining. Pilar Fogliati: “in me convivono Apollo e Dioniso”. Mastroianni, il racconto di un secolo. Saint Laurent a Locarno. Vivendi guarda a Londra per quotare Canal+

Rassegna stampa

11 luglio 2024, la rassegna stampa 

Tornatore giurato a Venezia. Boldi: “Cipollino non ha eredi”. Monica Guerritore debutta alla regia con Anna Magnani. Barbara Ronchi e la capacità di ascolto. Le passeggiate romane di Dante Ferretti. Buon compleanno Lino Banfi. Scarlett Johansson in missione spaziale.

Rassegna stampa

Mercoledì 10 luglio 2024, la rassegna stampa

La morte di Jerzy Stuhr, Those about to die e altre serie in arrivo, il programma del Giffoni, Scorsese e la fede

Rassegna stampa

9 luglio 2024, la rassegna stampa

Le interviste a Willem Dafoe, Marco Bellocchio, Mariska Hargitay e Claudio Amendola. Poi il documentario sulla generazione della ‘St Elmo’s Fire’ e quello sui mastri birrai che hanno salvato la fabbrica di Messina


Ultimi aggiornamenti