3 maggio 2023, la rassegna stampa

Ogni mattina CinecittàNews vi presenta un panorama delle notizie con cui i media seguono il mondo dell'audiovisivo


Ogni mattina CinecittàNews vi presenta un panorama delle notizie con cui i media seguono il mondo dell’audiovisivo

IL DAVID SPECIALE A VANZINA: “LO DIVIDO CON MIO PADRE E MIO FRATELLO”

Tutte le testate nazionali danno la notizia David Speciale che verrà assegnato a Enrico Vanzina nel corso della premiazione del 10 maggio prossimo: “È sceneggiatore, produttore, regista e scrittore di romanzi di successo, un cinefilo liberal, colto e fulmineo nel trafiggere i vizi e le manie del costume italiano”, ha detto Piera Detassis, presidente e Direttrice Artistica dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello. Il Messaggero intervista Vanzina: “Lo divido con mio padre Steno e mio fratello Carlo”.

LO SCIOPERO DEGLI SCENEGGIATORI USA: “NO CONTRACT, NO CONTENT”

Variety, La Stampa, il Fatto Quotidiano, l’Avvenire, il Manifesto, il Foglio e il Giornale danno ampio spazio all’inizio dello sciopero del sindacato degli sceneggiatori di Hollywood (WGA), a cui ha aderito il 98% della categoria. Da ieri è a rischio la messa in onda di molte serie e talk show, essendo bloccato il lavoro creativo dell’intero comparto con picchetti davanti ai quartier generali di Amazon, Netflix, Disney, Warner Bros e altri studios, che al grido di “No Contract, No Content” chiedono modifiche su tutti i piani: dalle retribuzioni al precariato, fino all’uso dell’Intelligenza Artificiale, perché questa “non possa scrivere o riscrivere materiale letterario e non possa essere usata come materiale di partenza”. L’ultimo sciopero del settore, nel 2007, durò oltre cento giorni e costò 2,1 miliardi di dollari all’economia dell’intrattenimento americana.

IL SUCCESSO DI LE OTTO MONTAGNE NELLE SALE USA

Il quotidiano Libero parla del successo di Le Otto Montagne nelle sale americane: il film tratto dal romanzo di Paolo Cognetti vincitore del premio Strega con Luca Marinelli e Alessandro Borghi ha raccolto oltre 50mila dollari al suo debutto nelle sale americane. Il film diretto da Felix Van Groeningen e Charlotte Vandermeersch in questo primo fine settimana è uscito in soli due cinema a New York, registrando la miglior media sala (25.000 dollari).

LA PROVOCAZIONE DI STONE CHE DIFENDE IL NUCLEARE: “PUTIN GRANDE LEADER, IL POPOLO LO AMA”

La Stampa riporta la lunga intervista di Lauren Mechling sul Guardian al celebre regista Oliver Stone, che parla del suo ultimo film Nuclear now e difende l’atomo: “Unica soluzione per il clima”. «Ammiro Mosca e Pechino, anche sull’energia” – dice Stone, che conferma la sua simpatia per il leader russo, già raccontato in un film del 2017, e rimarca “l’amore del suo popolo” per Putin.

IL CINEMA DIFFUSO A MILANO

L’edizione milanese de la Repubblica titola “Nuovo Cinema Diffuso, riscoprire il rito del film all’aperto che fa comunità”, un lungo articolo di Luigi Bolognini dedicato all’iniziativa milanese in corso da domenica scorsa, con un ampio programma di proiezioni gratuite nelle piazze dei quartieri in 8 Municipi della città: il progetto vuole mettere al centro il cinema inteso come esperienza collettiva, proponendo contenuti di qualità su grande schermo come spunto di riflessione e confronto.

UNARCHIVE FOUND FOOTAGE FEST

La Repubblica dedica un articolo all’Unarchive Found Footage Fest, festival internazionale dedicato al riuso creativo delle immagini, in corso da oggi all’8 maggio all’Accademia di Spagna di Roma. Ideato e prodotto dall’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico, in collaborazione con Archivio Luce e con il sostegno del MiC – DGCA e di altre istituzioni pubbliche e private, il festival è diretto dalla regista Alina Marazzi e da Marco Bertozzi, storico del cinema e regista, autore di importanti ricerche sul documentario.

MAC, la nuova fondazione Memorie Audiovisive del Cattolicesimo

Su il Fatto Quotidiano, La Gazzetta del Mezzogiorno e la Verità la notizia della prima riunione del comitato scientifico della fondazione Memorie Audiovisive del Cattolicesimo, fortemente voluta da Papa Francesco e presieduta da monsignor Dario Viganò. Mac si è costituita a marzo 2023 per rispondere all’urgenza culturale del recupero, preservazione e valorizzazione del patrimonio storico audiovisivo e di quello documentale a esso collegato, relativo al cattolicesimo.

03 Maggio 2023

Rassegna stampa

Rassegna stampa

28 maggio 2024, la rassegna stampa

L'erede di Paolo Villaggio, Alessandro Gassman e il suo rapporto con la fede in Il vangelo secondo Maria e Ivan Cotroneo e Vittoria Schisano sul palco dei Diversity media award

good-morning-lunedi
Rassegna stampa

27 maggio 2024, la rassegna stampa

L’onda lunga di Cannes invade ancora i giornali di oggi con le interviste a Sean Baker, Karla Sofía Gascón, e Demi Moore

good-morning-lunedi
Rassegna stampa

Lunedì 13 maggio, la rassegna stampa

Annunciata la madrina di Venezia 81, intervista a Virginie Efira e Barbara Ronchi, addio al re dei b-movie e Baby Reindeer su Netflix

Rassegna stampa

10 maggio 2024, la rassegna stampa

La mostra che ricorda del primo film d'animazione italiano a Rimini, Maria Grazia Cucinotta su Massimo Troisi durante le riprese de Il postino, George Miller racconta della sua Furiosa: A Mad Max Saga


Ultimi aggiornamenti