29 novembre 2023, la rassegna stampa

L’intervista a Ryusuche Hamaguchi, l’omaggio a Monicelli a 13 anni dalla scomparsa, il Festival InLaguna a Venezia, la prima rassegna di film ispirati al melodramma a Messina, l’addio al cinepanettone, i titoli Disney che non incassano, l’intervista a Nino Frassica.

29 novembre 2023, la rassegna stampa

Ogni mattina CinecittàNews vi presenta un panorama delle notizie con cui i media seguono il mondo dell’audiovisivo.

 

RYUSUCHE HAMAGUCHI: CI SI SALVA SOLO CON IL DIALOGO

“Tutti dobbiamo modificare il nostro modo di vivere”, afferma Ryusuche Hamaguchi, il regista giapponese già Premio Oscar per Drive my car e Leone d’Argento all’ultima Mostra di Venezia per Il male non esiste, in uscita il 6 dicembre nelle sale italiane, in un’intervista di Francesco D’Errico su Panorama. “Il desiderio di urbanizzare e sfruttare la natura è il riflesso della nostra società, non possiamo pensare ad esempio di produrre tonnellate di spazzatura immaginando che poi qualcuno la farà sparire da qualche parte”.

MONICELLI E L’ITALIA CONFORMISTA DI OGGI

Sul quotidiano ‘La Notizia’ Taisia Raio dedica un articolo al ricordo di Mario Monicelli a 13 anni dalla sua scomparsa. “Con la risata amara dei suoi film ci insegnò a non sperare nel cambiamento ma a farlo”, si legge. “Fece emergere i grandi talenti di Monica Vitti, Gassmann e Sordi. Una voce fuori dal coro di un’intellighenzia nazionale troppo spesso conformista. Con tono indignato, sul grande schermo, ci ha mostrato la deriva sociale di intere generazioni”

INLAGUNA FILM FESTIVAL, LA RASSEGNA DEL CINEMA INDIPENDENTE DI VENEZIA

Al via dal 30 novembre al 3 dicembre la terza edizione di InLaguna Film Festival, la rassegna del cinema indipendente di Venezia. Due le novità della nuova edizione: la presenza di una giuria universitaria, formata da tre studenti di Ca’ Foscari, e gli Industry Days, appuntamenti rivolti ai professionisti dell’audiovisivo che lavorano nel territorio veneziano:

DISNEY, IL FLOP DEI TITOLI NATALIZI: INCASSI SEMPRE PIÙ BASSI

Su ‘Il Foglio’ Mariarosa Mancuso firma un articolo molto critico nei confronti dei titoli Disney, che incassano sempre meno, dai Marvel a Indiana Jones fino alla Sirenetta. “Uscito per il fine settimana del ringraziamento, Wish ha incassato 31 milioni e poco più, ed Elemental, nato dalla ‘sciagurata’ fusione con Pixar, 495” – si legge. “Dal 2014 ad oggi la Disney non ha avuto in catalogo neanche un film da un miliardo di incassi”.

ADDIO AL CINEPANETTONE, A 40 ANNI DA VACANZE DI NATALE

Il cinepanettone ce lo siamo mangiato, scrive Federico Pontiggia sul Fatto Quotidiano: “L’ultimo rigurgito risale al 2028 con Boldi e De Sica, e abbandonato il turpiloquio dovremo farci bastare il Santocielo di Ficarra e Picone in uscita il 14 dicembre, o il Come può un scoglio di Pio & Amedeo”, continua Pontiggia. “Brutta cosa sentirci migliori dei film che ci mettevano allo specchio”.

CINEMA&OPERA, LA RASSEGNA ISPIRATA AL MELODRAMMA A MESSINA

Al via venerdì a Messina Cinema & Opera, rassegna di film, corti e spot ispirati al melodramma. Ne dà conto l’edizione palermitana de ‘la Repubblica’. “Dal muto al sonoro, l’opera ha intrattenuto con il cinema un lungo rapporto d’amore, con film colonne sonore, singole scene (da Senso di Visconti a Pretty Woman di Marshall a Stregata dalla luna di Jewison), o raccontando le vite dei grandi operisti”. Chiude il festival il concerto I grandi temi della musica classica al cinema.

NINO FRASSICA: IL MIO ROMANZO PAOLA DIVENTERÀ UN FILM DI GARRONE

“La comicità surreale è imprevedibile, per divertirsi bisogna sovvertire logica e regole”, dice Nino Frassica un’intervista a tutto campo di Eleonora Barbieri su ‘Il giornale’: dagli esordi con Renzo Arbore in Quelli della notte e Indietro tutta! a Don, passando per decine di film (al momento ne ha in ballo due: uno con Greg e Massimo Ghini e uno con Pieraccioni, fino al suo romanzo, Paola: “Diventerà un film, ma la protagonista non c’è. Lo vuole fare Matteo Garrone, che ha tolto completamente Paola”.

autore
29 Novembre 2023

Rassegna stampa

good-morning-lunedi
Rassegna stampa

15 luglio 2024, la rassegna stampa  

Amos Gitai e la guerra che sopprime i diritti. Generazione Beverly Hills, ’è spenta Shannen Doherty. Bella Thorne dirige la violenza che ha vissuto. Jasmine Trinca è Maria Montessori. Vinicio Marchioni e gli uomini perbene

Rassegna stampa

12 luglio 2024, la rassegna stampa

Benigni: la mia mamma, la mia personale Madonna universale! Shelley Duvall, addio all’urlo di Shining. Pilar Fogliati: “in me convivono Apollo e Dioniso”. Mastroianni, il racconto di un secolo. Saint Laurent a Locarno. Vivendi guarda a Londra per quotare Canal+

Rassegna stampa

11 luglio 2024, la rassegna stampa 

Tornatore giurato a Venezia. Boldi: “Cipollino non ha eredi”. Monica Guerritore debutta alla regia con Anna Magnani. Barbara Ronchi e la capacità di ascolto. Le passeggiate romane di Dante Ferretti. Buon compleanno Lino Banfi. Scarlett Johansson in missione spaziale.

Rassegna stampa

Mercoledì 10 luglio 2024, la rassegna stampa

La morte di Jerzy Stuhr, Those about to die e altre serie in arrivo, il programma del Giffoni, Scorsese e la fede


Ultimi aggiornamenti