15 gennaio 2024, la rassegna stampa

Nella rassegna di oggi la recensione di 'The Holdovers', le parole di Jodie Foster, protagonista di 'True Detective: Night Country', e quelle di Laura Morante, interprete di Alda Merini in 'Folle d'amore'

good-morning-lunedi

Ogni mattina CinecittàNews vi presenta un panorama delle notizie con cui i media seguono il mondo dell’audiovisivo.

‘The Holdovers’, le lezioni di vita di Payne

In vista dell’uscita del nuovo film di Alexander Payne, The Holdovers – Lezioni di vita, Paolo Mereghetti scrive la consueta recensione su “Il Corriere della Sera”: due stelle e mezza su quattro per il film con protagonista Paul Giamatti, per un Payne che “non perde la possibilità di raccontare il calore umano, trovato dove meno te lo aspetti”.

Jodie Foster, detective seriale

A 58 anni Jodie Foster debutta nella grande serialità televisiva, interpretando la protagonista della quinta stagione di True Detective: Night Country. Claudia Catalli de “La Stampa” ne riporta le dichiarazioni: “Siamo andati anche in Alaska – afferma l’attrice commentando le location gelide in cui la serie è stata girata – un posto magico, dove si percepisce la connessione con la natura ed è forte il senso della morte e della lotta per sopravvivere a un clima così ostile”.

Laura Morante e la poesia di Alda Merini

Su “QN”, Giovanni Bogani intervista Laura Morante, che veste i panni di Alda Merini nel film di Roberto Faenza Folle d’amore, a Febbraio su Rai 1. “Abbiamo deciso di non fare un’imitazione esteriore di Alda. Era più importante trovare la sua voce. – commenta l’attrice – Non abbiamo lavorato molto sul trucco, abbiamo solo aggiunto alcuni `volumi` al mio corpo, una `corazza` che mi dava più spessore”.

Buona la seconda

Su “La Repubblica Alberto Crespi traccia un quadro dei grandi seguiti attesi in questo 2024, da Dune, a Joker, a Il Gladiatore, analizzando il concetto di sequel nella storia del cinema. Il pezzo inizia con una simpatica “ucronia” in cui si ipotizza l’arrivo dei seguiti più attesi, ma impossibili: quelli di Oppenheimer, Barbie e C’è ancora domani.

Un ritratto di Nastassja Kinski

Su “Il Corriere della Sera” troviamo il ritratto d’autore di Nastassja Kinski. La firma è di Valerio Cappelli, che descrive l’attrice attrice tedesca, icona degli anni ’80, come “fragile e piena di demoni”.

I CCNL al cinema

Su “ItaliaOggi” troviamo un recap dettagliato di quello che è stato uno dei più grandi risultati ottenuti nel 2023: la firma di due contratti collettivi nazionali, ovvero il rinnovo di quello doppiatori e la stipula storica di quello per gli attori. Anticipando l’arrivo dei contratti per stuntman e troup, Michele Damiani entra nel dettaglio del contratto: dalle modalità di lavoro, ai pagamenti e ai minimi, fino alle insidie dell’intelligenza artificiale

 

Carlo D'Acquisto
15 Gennaio 2024

Rassegna stampa

Rassegna stampa

19 aprile 2024, la rassegna stampa

Ryan Gosling, Olivia Colman e Zoe Saldana, Valerio Lundini e Luca Zingaretti sono le star protagoniste della rassegna di oggi

Rassegna stampa

18 aprile 2024, la rassegna stampa

Nella rassegna di oggi, troviamo approfondimenti suoi film in uscita - Civil War e Back to Black -, ma anche interviste a grandi interpreti come Rupert Everett e Vittoria Puccini

Rassegna stampa

17 aprile 2024, la rassegna stampa

Chiara Sbarigia sui 100 anni dell'Istituto Luce, i cinquant'anni di Chinatown di Roman Polanski, il doc di Costanza Quatriglio in uscita nelle sale e Fallout che sta piacendo anche ai fanatici del videogame

good-morning-lunedi
Rassegna stampa

15 aprile 2024, la rassegna stampa

Le interviste a Kirsten Dunst e Massimo Ghini, la moda hollywoodiana dei biopic del rock, Virzì e il concorso di cortometraggi per ragazzi, i trent’anni di Hollywood Party, gli esiti dello scontro sulla governance Disney e le sue possibili conseguenze internazionali.


Ultimi aggiornamenti