Scenografi&Costumisti diventa anche Enciclopedia Digitale

Il sottosegretario Lucia Borgonzoni e la presidente di Cinecittà Chiara Sbarigia alla presentazione del nuovo progetto dell'Associazione Italiana Scenografi e Costumisti

Scenografi&Costumisti diventa anche Enciclopedia Digitale

L’Associazione Italiana Scenografi Costumisti Arredatori fondata oltre quarant’anni fa con l’obiettivo di tutelare e promuovere la professionalità, il talento e la formazione di professionisti e maestranze che lavorano dietro le quinte, tra le innumerevoli iniziative culturali e formative, è editore, da oltre dieci anni, della rivista Scenografia&Costume. Un magazine bilingue (italiano e inglese), a uscita quadrimestrale, creato con l’obiettivo di condividere processi creativi ed esperienze professionali con addetti ai lavori e studenti e promuovere presso un pubblico più vasto le competenze di scenografi, costumisti e arredatori, italiani e stranieri. Dopo il primo decennio della rivista è stato avviato l’ambizioso progetto di una prima Enciclopedia Digitale dedicata alle professioni dell’associazione.

“Tengo particolarmente al lavoro che fa l’Associazione perché ogni tanto ci dimentichiamo che quando vediamo un grande film o un grande spettacolo teatrale è solamente la fine di un percorso. Dietro ci sono le maestranze e i veri fabbricatori di quel sogno che vediamo sullo schermo – ha detto il Sottosegretario alla Cultura Lucia Borgonzoni, intervenuta ieri alla presentazione del progetto –  Per questo noi, come Ministero, stiamo facendo tantissimo insieme al Cinecittà. Vogliamo formare anche le nuove generazioni, perché questo saper fare deve essere tramandato. Siamo riconosciuti in tutto il mondo per la nostra creatività e manualità impagabile che non si riesce a trovare in nessun altro luogo e per questo è indispensabile tramandare ai giovani questi mestieri. Non formare le nuove generazioni significherebbe perdere il know how che ci rende unici in tutto il mondo. È fondamentale avere un’enciclopedia dove raccontare alle nuove generazioni delle nostre maestranze, chi siamo e da dove veniamo. È importante sempre chiarire come non ci siano solamente i grandi registi e attori, ma c’è anche tutto un mondo che va tutelato perché è parte integrante della nostra storia e delle nostre radici”.

“Sono molto felice che questo progetto veda la luce: avendone seguito l’evoluzione fin dal principio posso testimoniare la grandissima professionalità, passione e competenza che vi è stata profusa dall’ASC”, ha sottolineato la Presidente di Cinecittà, Chiara Sbarigia. ”Cinecittà ha come partner per la formazione l’ASC per quanto riguarda le Botteghe Artigiane che abbiamo concepito e organizzato assieme. È commovente il rapporto che si instaura tra i nostri grandi scenografi, costumisti, truccatori, falegnami e i ragazzi. È stato commovente assistere all’ultima lezione dei corsi, che consisteva nelle riprese – realizzate dagli Studenti del Centro Sperimentale – su scene e costumi tutti costruiti dagli studenti di LuceLabCinecittà.  Quest’anno abbiamo anche avuto un’intera classe di ragazze nel corso di falegnameria, e questo significa che stiamo rompendo anche gli schemi su alcuni mestieri da sempre considerati appannaggio di uomini. Spero dunque che questa collaborazione di ASC con Cinecittà possa svilupparsi sempre di più, e che insieme riusciremo a realizzare altri bei progetti che abbiamo per ora in fase ideativa”.

“Oggi siamo qui per presentare un nuovo ambizioso progetto che abbiamo messo in piedi grazie a un bando sulla transizione digitale finanziata da PNRR – spiega Carlo Poggioli presidente dell’Associazione Italiana Scenografi, costumisti e arredatori – Ci auguriamo che soggetti privati e nuovi fondi pubblici possano continuare a supportarci economicamente per portare avanti questo nuovo progetto EDASC, ovvero l’Enciclopedia digitale della ASC che presentiamo oggi. Questa è solamente una delle tante attività che fa l’ASC che esiste ormai da 48 anni ed è nata con lo scopo di difendere le professionalità dietro le quinte e il lavoro svolto da scenografi, costumisti e arredatori del cinema e dell’audiovisivo e dello spettacolo dal vivo. Da sempre la formazione delle nuove generazioni è il cuore della nostra mission ed è per questo che sono nati i percorsi di Alta Formazione di Scenografia e Costume che organizziamo ogni anno,  le Botteghe Artigiane in collaborazione con Cinecittà e il supporto chiave della presidente Chiara Sbarigia che ha appoggiato questi nostri progetti fin dall’inizio. È fondamentale preservare le maestranze che vanno scomparendo come pittori e scultori, sarte e ricamatrici, intagliatori e falegnami, tutti indispensabili per la realizzazione di scene e di costumi per film, spettacoli teatrali e televisivi”.

autore
20 Giugno 2024

Ultimi aggiornamenti