‘La morte del maiale’, ritrovato un cortometraggio inedito di Bertolucci

Girato dal regista emiliano in 16 millimetri a soli quindici anni, il documentario è venuto alla luce grazie alle ricerche della Fondazione Bernardo Bertolucci e della Cineteca di Bologna. La scoperta verrà raccontata venerdì 28 giugno al festival ‘Il Cinema Ritrovato' 

‘La morte del maiale’, ritrovato un cortometraggio inedito di Bertolucci

Le ricerche condotte dalla Fondazione Bernardo Bertolucci e dalla Cineteca di Bologna hanno portato a un ritrovamento eccezionale: il film La morte del maiale, girato nel 1956 da un 15enne Bertolucci e rimasto inedito e sconosciuto fino a oggi.

La scoperta verrà raccontata al festival ‘Il Cinema Ritrovato’, in corso a Bologna, venerdì 28 giugno, alle ore 16.45 al Cinema Modernissimo, da Valentina Ricciardelli e Fabien Gerard della Fondazione Bertolucci e Gian Luca Farinelli e Cecilia Cenciarelli della Cineteca di Bologna.

Un film, La morte del maiale, di cui non si aveva più traccia, se non in una memoria del critico Adriano Aprà: “Ho conosciuto Bernardo quando aveva sedici anni, nel 1957, in casa di Cesare Zavattini (amico di mio padre) dove, in compagnia del suo amico Romano Costa, ha proiettato due cortometraggi in 16mm: La teleferica, di finzione, e La morte del maiale, documentario. Nonostante avessi solo quattro mesi più di lui, feci il critico: troppe inquadrature dal basso nel primo, bene il secondo. Credo di essere uno dei pochissimi ad averli visti ma ne ho ancora memoria”.

Il tema della morte del maiale tornerà a galla sia nel progetto mai realizzato I porci (1965), sia in Novecento e nella Tragedia di un uomo ridicolo. Inoltre, il ricordo della fuga nella neve dell’animale inzuppato di sangue ha ispirato a suo modo la scena dell’assassinio della moglie del professor Quadri alla fine de Il Conformista. Questo il ricordo dello stesso Bernardo Bertolucci: “Ho cercato, con la sequenza dell’uccisione del maiale (in Novecento), di fare il remake di quel vecchio film in sedici millimetri”.

Ma non si tratta dell’unico ritrovamento: proprio sul set di Novecento, la moglie di Bertolucci, Clare Peploe, girò diverse immagini, alcune delle quali si potranno vedere per la prima volta al ‘Cinema Ritrovato’, assieme a un filmato di famiglia, girato in vacanza, probabilmente a Forte dei Marmi, nei primi anni ’60. (gp)

autore
26 Giugno 2024

Il Cinema Ritrovato 2024

Il Cinema Ritrovato 2024

‘Amarcord’, a Bologna la prima proiezione con orchestra dal vivo

Il capolavoro di Federico Fellini è stato proiettato in Piazza Maggiore in versione restaurata e con le musiche di Nino Rota eseguite per la prima volta dal vivo dall'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna diretta da Timothy Brock

Il Cinema Ritrovato 2024

Wim Wenders a Bologna: ‘Buena Vista Social Club’, il mio primo documentario

Il regista tedesco è ospite per il secondo anno consecutivo del Festival del Cinema Ritrovato promosso dalla Cineteca

Il Cinema Ritrovato 2024

‘Il Cinema Ritrovato’, a Bologna torna il Paradiso dei cinefili

480 film in 9 giorni con grandi maestri italiani e internazionali in 8 sale e 3 location all'aperto, dal 22 al 30 giugno allo storico festival promosso dalla Cineteca di Bologna


Ultimi aggiornamenti