‘Glory Hole’, Francesco Di Leva e la vita nel bunker della camorra

Una produzione Bronx Film dello scomparso Gaetano Di Vaio, che lo vede per l’ultima volta sul grande schermo nei panni del boss, diretto da Romano Montesarchio. Al cinema dal 18 luglio

‘Glory Hole’, Francesco Di Leva e la vita nel bunker della camorra

Puoi nasconderti dalla camorra ma non da te stesso: arriva dal 18 luglio in sala Glory Hole, il film di Romano Montesarchio con Francesco Di Leva protagonista.

È stato prodotto da Gaetano Di Vaio – che qui ha il suo ultimo ruolo prima della recente prematura scomparsa – con Giovanna Crispino e Dario Formisano, una produzione Bronx Film, Minerva Pictures, Partenope Pictures Entertainment, Eskimo in collaborazione con Rai Cinema distribuito da Altre Storie con Minerva.

Di Leva (David di Donatello 2023 per il Miglior Attore Non Protagonista in Nostalgia di Mario Martone) è Silvestro, un colletto bianco della camorra che incrocia la bellezza nello sguardo di Alba (Mariacarla Casillo), figlia del boss (lo stesso Di Vaio) per cui lavora. Un incontro fatale che spinge l’uomo, incapace di commisurarsi con la purezza dell’amore della ragazza, a compiere un atto irreparabile. Per salvarsi, Silvestro con la complicità di un prete in crisi e un eccentrico proprietario di club privé suoi amici d’infanzia, deve rintanarsi in un bunker sotterraneo.

 

“Abbandonando i sentieri più battuti della narrazione criminale del Sud Italia, il film – racconta il regista Romano Montesarchio – si concentra su un aspetto poco indagato della vita di un uomo di camorra, quello più intimo e privato: la vita all’interno di un bunker. Un microcosmo distintivo e inviolabile che offre rifugio e possibilità d’azione ai boss nonostante la latitanza. Ma non è sulle dinamiche criminali che si concentra il film. Bensì sui sogni e sulle visioni del protagonista, immergendosi nell’oscurità del luogo in cui è costretto a rinchiudersi”. (gp)

autore
02 Luglio 2024

Uscite

Uscite

“Glicked” come “Barbenheimer”?

È Paul Mescal a coniare la nuova parola composta, alla notizia che Il Gladiatore 2 e Wicked usciranno nella stessa data: “Magari la cosa potesse avere l’effetto che ha avuto per Barbie e Oppenheimer!”

Uscite

‘Pericolosamente vicini’, a chi appartiene la natura?

Il problema della convivenza tra l'uomo e l'orso in Trentino e dalle Alpi in un interessante documentario di Andreas Pichler. In sala con Wanted il 26, 27 e 28 agosto

play
Uscite

‘Cattivissimo Me 4’. Un’avventura e una festa con al centro la paternità

Il film, diretto da Chris Renaud, è il quarto capitolo della celebre saga animata

Uscite

‘Celebrity Wines’, alla corte delle star che producono vino: da Sting a Cracco

Esmeralda Spadea accompagna in un viaggio alla scoperta della cultura vitivinicola, attraverso i racconti di alcune celebrità che hanno scelto l’Italia come cornice per la loro produzione: le cantine di Al Bano, Trudie Styler, GianMarco Tognazzi, Ronn Moss. Nelle sale italiane il 15, 16 e 17 luglio


Ultimi aggiornamenti